Quando c'era Berlinguer

Acquista su Ibs.it   Dvd Quando c'era Berlinguer   Blu-Ray Quando c'era Berlinguer  
Un film di Walter Veltroni. Con Giorgio Napolitano, Mikhail Gorbachev Documentario, durata 117 min. - Italia 2014. - Bim Distribuzione uscita giovedý 27 marzo 2014. MYMONETRO Quando c'era Berlinguer * * * - - valutazione media: 3,07 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

La politica di un tempo fa scuola a quella di oggi Valutazione 3 stelle su cinque

di Great Steven


Feedback: 70008 | altri commenti e recensioni di Great Steven
domenica 4 settembre 2016

QUANDO C'ERA BERLINGUER {2014} diretto da WALTER VELTRONI
Ritratto del piu' celebre e amato segretario del Partito Comunista Italiano, ruolo che ricopri' dal1972 al1984, anno della morte, che creo' un commosso cordoglio nel mondo politico nostrano e apri' alla comprensione i cuori del popolo.Lontano dal volerlo trasformare in un'agiografia con toni deliberatamente demagogici, l'ex soindaco di Roma e segretario {2007-2009} del Partito Democratico realizza un documentario schietto ed efficace, magari celebrando iun tantino di troppo se' stesso a causa di un affetto parzialmente eccessivo, ma ottenendo senza dubbio il soddisfacente esito di un grandissimo omaggio che rende gifrustizia alla figura di un uomo mingherlino e parco, ma incredibilmente determinato nei suoi scopi, coerente nelle sue decisioni, spietato coi nemici e lungimirante negli obiettivi. Il film di Veltroni - che si sta facendo sempre piu' apprezzare, negli ultimi anni, come artista, soprattutto in veste di scrittore grazie ai riusciti esperimenti di L'isola e le rose e Ciao, libro autobiografico in cui immagina un dialogo col padre defunto - ridisegna il percorso politico di Berlinguer, dagli inizi negli anni 1940, quando, sedicenne, si avvicino' al mondo operaio sassarese guadagnandosi un piccolo ruolo direttivo e trascorse addirittura un centinaio di giorni in galera per una manifestazione di protesta, passando poi per l'abbraccio alla fede del comunismo sovietico, le vittorie elettorsali ai numerosi referendum proposti e attuati, il compromesso storico, le delusioni intestine al PCI, i comizi, il plauso delle folle oceaniche ai raduni coi cittadini italiani, fino all'ultima appariizone pubblica, quattro giorni prima della morte, in cui sfido' la malattia che gia' lo stava divorando per rivolgere parole di speranza all'Italia che usciva faticosamente dalla fase terroristica e dagli anni di piombo per avviarsi alla scandalosa epoca di Tangentopoli. Emerge dalle testimonianze di tutti i personaggi di rilievo che lo conobbero, che con lui tramonto' un'epoca, e insieme un modo di fare politica, modo che si traduceva in impegno accorato al fianco dei lavoratori, interesse alle tematiche e sofferenze popolari, lotta alla corruzione, accortezza nello scegliere i collaboratori e questioni di principio nello stabilire a quali credi politici affidarsi, senza badare allo strapotere delle potenze straniere che infervorava nel clima della Guerra Fredda. Grande attenzione e' dedicata al segmento del compromesso storico, da lui fortemente voluto iniseme ad Aldo Moro, e il film ne esplicita le ragioni analizzando non tanto il sequestro dell'Onorevole in via Fani del 16 marzo 1978, quanto piuttosto i dissapori avuti all'interno della direzione del partito per le correnti contrarie al suddetto provvedimento. Il Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano si commuove al pensiero del futuro politico per il Paese che lui e Berlinguer, compagni di partito, sognavano di effettuare insieme. L'operaio di Padova Silvio Finesso non riesce nemmeno lui a trattenere le lacrime mentre rievoca il suo ultimo, straziante comizio. La figlia Bianca rammenta dell'ultima volta che lo vide e delle vicende famigliari che la spinsero a seguire le orme paterne. Il capo della sua scorta Alberto Menichelli parla della forza d'animpo che sempre dimostro' nei momenti difficili e della perseveranza che adotto' immancabilmente quando si trattava di rilanciare il movimento per sfoderare il ripiego risolutivo ai problemi della Nazione. Non lesina parole di ammirazione neppure Alberto Franceschini, fondatore delle Brigate Rosse. Spendono poarole sul personaggio addirittura personalita' politiche non italiane come Mikhail Gorbaciov e Richard Gardner, ambasciatore italiano negli USA. Comincia con le imbarazzanti risposte errate dei giovani d'oggi che lo credono un commissario o un mafioso, e allora e' necessario che intervenga Marcello Mastroianni a rendergli giustizia rievocandone la memoria insieme ad un antico proverbio Navajo che tira in ballo il vento per parlare dei ricordi che fuggono, da quest'ultimo trascinati, se non vengono saldamente fissati nella mente; finisce con la foto di Enrico bambino in piedi su una spiaggia della Sardegna, dopo che la sua carriera e la sua parabola di vita sono state descritte senza soluzione di continuitia' e con accenti che sanno di irrimediabile, ma pur sempre piacevole, nostalgia. Non ha ottenuto, da parte della critica, l'attenzione e l'appoggio che avrebbe meritato; lungi dall'essere un bio-pic che si autocompiace di fungere da panegirico, rivela la sua natura di documento storico e storiograico in particolar modo in una ricostruzione che grida a gran voce il tramonto di un'intera epoca e di uno specifico modus operandi, incarnati vivamente nella persona di Berlinguer e ormai irrecuperabili nel momento attuale. Con la voce di Toni Servillo per Berlinguer e quella di Sergio Rubini per doppiare l'unico intervento di Pier Paolo Pasolini. Distribuisce Bim.

[+] lascia un commento a great steven »
Sei d'accordo con la recensione di Great Steven ?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Great Steven :

Vedi tutti i commenti di Great Steven »
Quando c'era Berlinguer | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1░ | ruger357mgm
  2░ | orlandi
  3░ | great steven
  4░ | filippo catani
  5░ | francesco2
  6░ | onufrio
  7░ | rita branca
Nastri d'Argento (2)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 27 marzo 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità