Terraferma

Acquista su Ibs.it   Dvd Terraferma   Blu-Ray Terraferma  
Un film di Emanuele Crialese. Con Filippo Pucillo, Donatella Finocchiaro, Mimmo Cuticchio, Beppe Fiorello, Timnit T., Martina Codecasa.
continua»
Drammatico, durata 88 min. - Italia, Francia 2011. - 01 Distribution uscita mercoledý 7 settembre 2011. MYMONETRO Terraferma * * * 1/2 - valutazione media: 3,59 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
writer58 domenica 11 settembre 2011
mare nostrum Valutazione 4 stelle su cinque
94%
No
6%

"Terraferma" Ŕ un film basato su contrasti, su antinomie, con un elemento unificante che, insieme, separa e unisce: il mare. Su un'isola troppo piccola per essere segnata sul mappamondo, vive una famiglia composta da Ernesto, un anziano pescatore legato ai valori dell'etica del mare, una donna che ha perso il marito (Giulietta, interpretata da una brava Finocchiaro)e che desidera rifarsi una vita sul "continente", il figlio ventenne Filippo e suo zio Nino, alfiere della modernitÓ e della miseria spirituale che cinge il nostro paese e il suo mezzogiorno. L'isola, un tempo luogo di pescatori, sta diventando crocevia di disperati che emigrano dalle coste dell'Africa a bordo di imbarcazioni fatiscenti e di flussi turistici casuali che ne modificano l'economia e obbligano la famiglia a dormire nel garage di casa per ospitare tre studenti in vacanza. [+]

[+] lascia un commento a writer58 »
d'accordo?
pepito1948 giovedý 8 settembre 2011
l'uomo bianco, l'uomo nero ed il mare Valutazione 4 stelle su cinque
77%
No
23%


 
Siamo su una piccola isola siciliana (sappiamo che si tratta di Linosa, ma la sua identità è stata volutamente tenuta nel vago), così piccola che non compare neanche su un comune mappamondo.
E’ il mare che ne determina ed influenza la vita con i suoi umori variabili, apportatore di vita e di morte, di cibo e disperazione, teatro di avventure mirabili o tragiche, mai uguale a se stesso, sempre capace di sorprendere, di stupire, di suscitare emozioni o angosce.
Il mare è stato fino a qualche tempo fa l’unico mezzo di sostentamento dell’isola, dove è ancora maggioranza la vecchia generazione di pescatori poco inclini a cambiare vita ed abitudini. [+]

[+] assolutamente d'accordo (di frankieb)
[+] lascia un commento a pepito1948 »
d'accordo?
ginoantoniomario giovedý 3 ottobre 2013
parlare con le immagini. Valutazione 4 stelle su cinque
84%
No
16%

A costo di apparire ingenuo vi dirò che vorrei vedere ogni sera film che, come questo, ci mostrano che uomini e donne che non hanno perso il senso del valore della viita e della solidarietà esistono ancora e sono molte di più di quante a volte pensiamo.
Avevo visto a suo tempo Nuovomondo e qui Crialese conferma di possedere una grande sensibilità espressiva e di saper parlare molto bene con le immagini.

[+] lascia un commento a ginoantoniomario »
d'accordo?
mansueto martedý 13 settembre 2011
l'ottava armonia dell'arcobaleno Valutazione 4 stelle su cinque
70%
No
30%

L'Etiopia. Due anni e poi il mare. Il prezzo di una vita. Linosa. La paura aggredisce. Il tempo ammutina. La lampara. Le leggi del mare. Il diritto positivo. La negra (Timnit). L'umore del sangue. La claustrofobia dell'istinto (Donatella). U mari e il mare... "U pisci r u mari Ŕ restinatu cu si l'havi a mangiari"! Il "nuovomondo". Le nuove costellazioni acquatiche. Nere. Il "respiro" del vecchio continente. L'incontinenza del senso di colpa. Per una responsabilitÓ si pu˛ chiedere scusa. Per la vergogna, Filippo, no! Non Ŕ un film sull'immigrazione. Non credete ai parrucconi ingessati. Non Ŕ un film sulla paura e sui gradienti umani. Non credete alle emozioni e ai pop corn. Non Ŕ una solenne lirica alla soglia di confine (l'isola, il mare e i cicli naturali) che separa il tutto dal vuoto. [+]

[+] lascia un commento a mansueto »
d'accordo?
barbaradejavu lunedý 19 settembre 2011
terraferma. secondo la legge degli uomini Valutazione 4 stelle su cinque
86%
No
14%

Terraferma di Crialese. Per una volta la retorica resta zitta e fa parlare le immagini. Linosa, un'isola italiana del Mediterraneo tanto piccola che il mappamondo non la registra, abbandonata dal tempo, dimenticata dalla storia. La vita è ancora (per poco?) scandita dal lavoro dei pescherecci. Un paese di vecchi pescatori, dove il turismo sembra essere l'unico destino per i giovani come Filippo che parla solo in dialetto. Le dinamiche di un nucleo familiare, le scelte da prendere ("bisogna rottamare il peschereccio del nonno"). L'estate, la casa messa in affitto per i turisti. [+]

[+] lascia un commento a barbaradejavu »
d'accordo?
ameliemarie mercoledý 18 luglio 2012
botta ri sangu Valutazione 4 stelle su cinque
85%
No
15%

Ad un occhio distratto la locandina del film evoca l'amarezza dei temi scomodi dell'immigrazione, scoraggia, appesantisce. Ma dando fiducia alla capacità di emozionare di Crialese, si scopre che l'immagine di copertina rappresenta la scena madre del film: un barcone di turisti che fanno la gara di tuffi sulle note di maracaibo, incuranti che quello che stanno solcando è per altri un mare di sofferenza, di paura e di speranza.
Ciò che il regista è in grado di sviscerare, nel senso più stretto del termine, è una quantità di emozioni difficile da gestire. Sullo sfondo amaro della tragedia clandestina, si affacciano con prepotenza il riso, l'imbarazzo, la tristezza, la compassione, il disappunto, la pena, la nostalgia, tutte insieme, tutte violente. [+]

[+] lascia un commento a ameliemarie »
d'accordo?
linodigianni lunedý 12 settembre 2011
la terra Ŕ ferma, le persone in mare Valutazione 4 stelle su cinque
63%
No
38%

Si può fare un film, su un tema doloroso come quello della morte delle persone che migrano,
in fuga da guerre e povertà?
Si può fare un film avendo un'isola bellissima, come Linosa, alcuni pescatori veri, come attori,
e il corpo, il volto, gli effetti personali dei migranti che stanno nel mare?
Crialese ha parlato di fatti, visti con gli occhi di tre mondi:
il mondo degli abitanti dell'isola, che non pescano piu pesci, ma cadaveri
il mondo dei migranti, braccati come delinquenti solo perchè senza carta di soggiorno,
il mondo dei turisti, in cerca del folklore locale, che fa le foro al cadavere ripescato.

Attraverso gli occhi, e il  moto del mare,e la forza dei vecchi saggi pescatori,
il film irrita, commuove , suggerisce. [+]

[+] lascia un commento a linodigianni »
d'accordo?
bomber89 venerdý 6 novembre 2015
l'isolano e l'immigrato Valutazione 4 stelle su cinque
54%
No
46%

In un'isola (immaginaria) del Mediterraneo, troppo piccola per essere segnata sulla mappa, vive un'intera famiglia; il mare è tutto per loro e anche se non più rigoglioso di pesci come una volta e se ha portato via una vita che gli apparteneva, è parte della loro esistenza. Una famiglia dalle mille sfaccettature che è "ancorata" alla sua isoletta, che vive il mare quotidianamente, quello stesso mare che vuol dire ostacolo e morte per l'immigrato che vede la terraferma come sua unica salvezza. L'incontro tra isolano sul peschereccio e immigrato in mare è in realtà l'incontro tra il cuore del primo che, pur essendo a tratti combattuto e spaventato, è pronto ad andare contro la legge (che gli impedisce di intervenire) pur di salvare quelle vite; e la disperazione del secondo che vede improvvisamente negli occhi dell'uomo bianco un porto sicuro, una salvezza insperata. [+]

[+] lascia un commento a bomber89 »
d'accordo?
mansueto sabato 10 settembre 2011
l'ottava armonia dell'arcobaleno Valutazione 5 stelle su cinque
69%
No
31%

L'Etiopia. Due anni e poi il mare. Il prezzo di una vita. Linosa. La paura aggredisce. Il tempo ammutina. La lampara. Le leggi del mare. Il diritto positivo. La negra. L'umore del sangue. La claustrofobia dell'istinto. U mari e il mare... "U pisci r u mari è restinatu cu si l'havi a mangiari"! Il "nuovomondo". Le nuove costellazioni acquatiche. Nere. Il "respiro" del vecchio continente. L'incontinenza del senso di colpa. Per una responsabilità si può chiedere scusa. Per la vergogna, no!
Non è un film sull'immigrazione. Non credete ai parrucconi ingessati. Non è un film sulla paura e sui gradienti umani. [+]

[+] lascia un commento a mansueto »
d'accordo?
marib domenica 11 settembre 2011
le vent nous portera Valutazione 4 stelle su cinque
58%
No
42%

L'immagine finale della barca che diventa sempre pi¨ piccola e le note di "le vent nous portera" ti lasciano senza respiro... fai il tifo per loro e ti domandi quale sarÓ il loro destino...bel film, mi Ŕ piaciuto.

[+] lascia un commento a marib »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
Terraferma | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | writer58
  2░ | pepito1948
  3░ | ginoantoniomario
  4░ | mansueto
  5░ | barbaradejavu
  6░ | ameliemarie
  7░ | linodigianni
  8░ | bomber89
  9░ | mansueto
10░ | marib
11░ | taxidriver
12░ | rita branca
13░ | nino quincampoix
14░ | nigel mansell
15░ | max ferrarini
16░ | melania
17░ | fabiana dantinelli
18░ | greatsteven
19░ | pannone
20░ | karlito74
21░ | concettos
22░ | alvise w.
23░ | achab50
24░ | annalisa.imperiale
25░ | gianleo67
26░ | renato volpone
27░ | bonzus
28░ | flyanto
29░ | catarella
30░ | maria
31░ | gambadilegnodinomesmith
32░ | olgadik
33░ | olivia zilioli
34░ | matilde perriera
35░ | g.trama
36░ | paperino
37░ | viperanera
38░ | gianmaria.silv
Rassegna stampa
Roberto Nepoti
Paola Casella
Rassegna stampa
Roberto Escobar
Festival di Venezia (1)
Nastri d'Argento (6)
David di Donatello (3)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledý 7 settembre 2011
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità