La città invisibile

Film 2010 | Commedia, 90 min.

Regia di Giuseppe Tandoi. Un film con Alan Cappelli Goetz, Barbara Ronchi, Nicola Nocella, Leon Cino, Roberta Scardola. Cast completo Genere Commedia, - Italia, 2010, durata 90 minuti. Uscita cinema venerdì 30 luglio 2010 distribuito da Iris Film Distribution. Valutazione: 2,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi La città invisibile tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Dopo i documentari e le inchieste, a sangue caldo e a sangue freddo, il pugliese Giuseppe Tandoi, aquilano d'adozione, cerca per primo il sentiero della commedia, sopra le macerie. In Italia al Box Office La città invisibile ha incassato nelle prime 5 settimane di programmazione 10 mila euro e 1,8 mila euro nel primo weekend.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Scheda Home
Critica
Premi
Cinema
Trailer
Sorridere per ricominciare.
Recensione di Marianna Cappi
Recensione di Marianna Cappi

Lucilla e Luca frequentavano Medicina all'università dell'Aquila ma non si conoscevano. Valeria si guardava dai rumeni, come le ha sempre intimato il padre, Sorin si sentiva ghettizzato dagli italiani. I quattro non si sarebbero mai incontrati se non fosse stato per il terremoto del 6 aprile 2009, che ha distrutto la loro città e le loro famiglie e li ha messi l'uno accanto all'altro, nella tendopoli degli sfollati. Tutti al piano terra, dunque, costretti a ricominciare dal basso la ricostruzione delle loro vite.
Dopo i documentari e le inchieste, a sangue caldo e a sangue freddo, il pugliese Giuseppe Tandoi, aquilano d'adozione, cerca per primo il sentiero della commedia, sopra le macerie. Gli ingredienti sono basilari, rosa, giovanilistici: il conflitto tra il rockettaro e la maestrina del coro della chiesa, il prete progressista, il vecchio barone rampante che dispensa massime veritiere dall'alto di una piattaforma su un albero e della sua senile follia. La tragedia è spostata, dislocata a margine, come la città dell'Aquila, mai in scena, sempre sullo sfondo. Il suo silenzio, i suoi vuoti, sono coperti della recitazione esagitata dei protagonisti e smentiti dall'affollamento della tendopoli e dai problemi della convivenza forzata. Da una parte la città vera ma deserta, che non viene mai penetrata, dall'altra una città popolata ma senza mura, tutta ancora da inventare. Tandoi si autoaffida questo compito, come il Marco Polo di Calvino, ma, sull'onda del coinvolgimento emotivo personale, dell'urgenza, dell'entusiasmo, finisce per rimuovere ogni approfondimento, per smussare gli angoli dei dissapori, per fare delle tante realtà che vorrebbe raccontare (il volontariato, il razzismo, l'aggregazione giovanile, il lavoro del parroco, la necessità di piegare la legge per iniziare a fare ciò che va fatto per vivere e che non può aspettare il nulla osta delle alte sfere) un teatrino stilizzato e troppo urlato.
Come in una buona puntata di una serie a carattere famigliare, con Riccardo Garrone al posto di un più stucchevole Lino Banfi, l'ansia di far tornare i conti della storia con la s minuscola perde per strada la voce della Storia e del cinema. Ciò detto, La città invisibile resta un esordio protetto, dalle attenuanti del caso e dal valore dell'impresa.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?

LA CITTÀ INVISIBILE disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 1 giugno 2012
James Wolfgang Hitchcock

carino

FOCUS
INCONTRI
mercoledì 28 luglio 2010
Marianna Cappi

Secondo lungometraggio distribuito dalla Iris Film sull'Aquila dopo il documentario Sangue e Cemento, La Città Invisibile è un'opera di finzione, che affonda però la sua genesi e il suo intero sviluppo nella realtà cruda dell'Abruzzo post terremoto. Dopo i documentari e le inchieste drammatiche, uno sguardo diverso, di giovani (una troupe rigorosamente under 35) sui giovani, con un occhio alla ricostruzione più che al giudizio.

NEWS
NEWS
venerdì 30 luglio 2010
Nicoletta Dose

Storie umane sullo sfondo del terremoto Due piccoli film per allietarci il weekend. La programmazione delle uscite di oggi non punta ai blockbuster, né ai grandi divi famosi in tutto il mondo. Abbiamo invece la possibilità di confrontarci con due produzioni [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati