A Single Man

Acquista su Ibs.it   Soundtrack A Single Man   Dvd A Single Man   Blu-Ray A Single Man  
Un film di Tom Ford. Con Colin Firth, Julianne Moore, Nicholas Hoult, Matthew Goode, Jon Kortajarena.
continua»
Drammatico, durata 95 min. - USA 2009. - Archibald Enterprise Film uscita venerdì 15 gennaio 2010. MYMONETRO A Single Man * * * - - valutazione media: 3,44 su 106 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
liamfontana giovedì 28 aprile 2016
un tripudio di bellezza Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Affascinante, elegante, chic, raffinato, poetico, introspettivo. Sono solo i primi aggettivi che mi passano in testa pensando ad ‘A single man’, opera prima del 2009 realizzata dal pluriacclamato stilista Tom Ford, che forse nell’ormai lontano 2009 è passata troppo distante dai riflettori (se non per la poco pubblicizzata nomination agli Oscars del magnifico Colin Firth). La pellicola è un elogio alla bellezza, diretta in modo rigoroso dal regista, che con un continuo gioco di colori nelle inquadrature magnificamente riuscito ci fa capire l’umore e le emozioni del protagonista, un docente omosessuale che ha da poco perso il compagno in un incidente stradale. sono ricorrenti i momenti in cui ci ritroviamo in primo piano delle labbra, degli occhi, delle mani che giocano coi capelli. [+]

[+] lascia un commento a liamfontana »
d'accordo?
cupr di leone sabato 12 settembre 2015
fotografia introspettiva Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Questo film è uno di quelli che, per poter esprimere un parere profondo, necessita di essere rivisto. E partendo dalla considerazione personale che un film che suscita un "rewatching" merita un buon voto, parte avvantaggiato. La perplessità nasce dalla ovvietà che il film in sé non possiede una trama complicata (vedi Inception o Shutter Island, che vanno riguardati per poter cogliere le sfaccettature mancate). Allora perché riguardarlo? Per la bellezza. Il pregio del lavoro di Tom Ford è la sensualità vibrante attorno a cui oscillano le scene. Le inquadrature, le esaltazioni, i dettagli: tutto è volto alla ricerca di un riverbero quasi erotico, che riesce magnificamente. Un Colin Firth superbo. [+]

[+] lascia un commento a cupr di leone »
d'accordo?
totoskij domenica 5 aprile 2015
anche le cose più orribili hanno una loro bellezza Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Un magnifico ritratto sulla solitudine, la paura, l'omosessualità, l'amore, l'amicizia, le maschere che siamo spesso obbligati a indossare per nasconderci, i piccoli fugaci e unici possibili attimi di felicità e il futuro condiviso da tutti: la morte. Georges Falconer(uno splendido ed elegantissimo Colin Firth) un insegnante omosessuale quarantenne è sull'orlo del suicidio, unica apparente soluzione in una vita "annebbiata" dopo l'incidente stradale che ha portato alla morte il suo compagno di vita. Georges fatica a trovare un senso alla propria vita, fatica a esistere, fatica a "vivere in un mondo senza sentimenti" in piena Guerra fredda, dove un attacco nucleare sembra alle porte. Il professore si sente un uomo solo a lottare contro il mondo(rappresentato dai suoi studenti che non riesce a portare nella diretta via), ma sarà la vita a sorridergli per tutto il corso della giornata, o meglio saranno degli angeli custodi a trattenerlo in vita, a partire dalla sua amica di sempre Charly, lo spagnolo al supermercato, ma soprattutto il suo allievo più curioso che gli si propone come amico o meglio, come nuovo amore. [+]

[+] lascia un commento a totoskij »
d'accordo?
totoskij domenica 5 aprile 2015
anche le cose più orribili hanno una loro bellezza Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Un magnifico ritratto sulla solitudine, la paura, l'omosessualità, l'amore, l'amicizia, le maschere che siamo spesso obbligati a indossare per nasconderci, i piccoli fugaci e unici possibili attimi di felicità e il futuro condiviso da tutti: la morte. Georges Falconer(uno splendido ed elegantissimo Colin Firth) un insegnante omosessuale quarantenne è sull'orlo del suicidio, unica apparente soluzione in una vita "annebbiata" dopo l'incidente stradale che ha portato alla morte il suo compagno di vita. Georges fatica a trovare un senso alla propria vita, fatica a esistere, fatica a "vivere in un mondo senza sentimenti" in piena Guerra fredda, dove un attacco nucleare sembra alle porte. Il professore si sente un uomo solo a lottare contro il mondo(rappresentato dai suoi studenti che non riesce a portare nella diretta via), ma sarà la vita a sorridergli per tutto il corso della giornata, o meglio saranno degli angeli custodi a trattenerlo in vita, a partire dalla sua amica di sempre Charly, lo spagnolo al supermercato, ma soprattutto il suo allievo più curioso che gli si propone come amico o meglio, come nuovo amore. [+]

[+] lascia un commento a totoskij »
d'accordo?
totoskij domenica 5 aprile 2015
anche le cose più orribili hanno una loro bellezza Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Un magnifico ritratto sulla solitudine, la paura, l'omosessualità, l'amore, l'amicizia, le maschere che siamo spesso obbligati a indossare per nasconderci, i piccoli fugaci e unici possibili attimi di felicità e il futuro condiviso da tutti: la morte. Georges Falconer(uno splendido ed elegantissimo Colin Firth) un insegnante omosessuale quarantenne è sull'orlo del suicidio, unica apparente soluzione in una vita "annebbiata" dopo l'incidente stradale che ha portato alla morte il suo compagno di vita. Georges fatica a trovare un senso alla propria vita, fatica a esistere, fatica a "vivere in un mondo senza sentimenti" in piena Guerra fredda, dove un attacco nucleare sembra alle porte. Il professore si sente un uomo solo a lottare contro il mondo(rappresentato dai suoi studenti che non riesce a portare nella diretta via), ma sarà la vita a sorridergli per tutto il corso della giornata, o meglio saranno degli angeli custodi a trattenerlo in vita, a partire dalla sua amica di sempre Charly, lo spagnolo al supermercato, ma soprattutto il suo allievo più curioso che gli si propone come amico o meglio, come nuovo amore. [+]

[+] lascia un commento a totoskij »
d'accordo?
gabriella martedì 16 settembre 2014
l'eleganza appariscente Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

“ Un mondo dove non esiste uno spazio per la sensibilità, non è il mondo in cui voglio vivere”, dice il docente universitario George Falconer a un collega . Siamo negli anni 60 nel periodo che vide coinvolti Stati Uniti e Unione Sovietica nella crisi diplomatica in seguito all'installazione di basi missilistiche a Cuba da parte dei russi, ma questo è solo un accenno, George ( un ottimo Colin Firth) è un uomo profondamente solo e malinconico dopo la tragica perdita del compagno tanto amato e decide che quello sarà l'ultimo giorno che intende vivere. Niente ha più significato per lui, nemmeno la vicinanza di Charlie,( una splendida Julianne Moore) sua amica da sempre, donna separata e madre senza nessun legame con i figli, depressa e semialcolizzata che ama George, o forse confonde un sentimento d'amore per ovviare alla solitudine della sua vita vuota. [+]

[+] lascia un commento a gabriella »
d'accordo?
mati :d mercoledì 3 settembre 2014
colori ed emozioni Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

A single man si tratta di un film fatto principalmente di colori, immagini e musica. Le battute che si scambiano gli attori, seppur sempre intense e cariche di significato, lasciano molto spazio alla riflessione personale, aiutata ed enfatizzata da una musica quasi sempre presente. Colin Firth riempie lo schermo con la sua bravura e lascia trapelare ogni sua emozione: il principale strumento con cui comunica i suoi stati d'animo e le sue paure. Alcuni monologhi permettono di percepire ancora più in profondità la personalità del professore da lui interpretato, con il risultato che alla fine del film, nonostante ci si renda conto di essere "stati con lui" solamente durante l'ultimo giorno della sua vita, sembra di averlo non soltanto conosciuto bene, ma addirittura di averlo capito a fondo. [+]

[+] lascia un commento a mati :d »
d'accordo?
omanoc_laod martedì 13 maggio 2014
la forza e l'eleganza della solitudine. Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Avere a che fare con la vita è di per se qualcosa che richiede abilità non indifferenti. Se aggiungiamo che tali abilità alla vita vengono ancora meno dopo la morte del proprio compagno, il tutto diventa insopportabile, gravoso e inassociabile alla vita.. 

Ecco allora che il Professor George dopo l'ennesimo risveglio privo di giustizia verso la morte del proprio uomo, decide di farla finita, decide che il dolore deve avere la meglio rispetto a tutte le ragioni per sopravvivere, quelle che non riescono a far luce sugli anni trascorsi senza più logica, senza più vivere davvero quello spreco di vita, senza più un volto allo specchio, il quale gli rimanda un'espressione di difficoltà. [+]

[+] lascia un commento a omanoc_laod »
d'accordo?
filippo catani venerdì 21 marzo 2014
amori proibiti Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Los Angeles 1962. Mentre il mondo è sconvolto dalle possibili conseguenze della crisi dei missili a Cuba, un elegante professore universitario deve fare i conti con la tragica ed improvvisa scomparsa del compagno amato.
Tratto dall'omonimo romanzo, questo film ha nell'eleganza e nella sensibilità i suoi marchi di fabbrica; e non potrebbe essere altrimenti visto che dietro la macchina da presa siede Tom Ford. Ecco allora che a partire dalla fotografia tutto è costruito con eleganza e senza lasciare nulla al caso. Collin Firth è sempre elegantissimo così come il trucco della sua amica interpretata dalla Moore. Un film malinconico e sentimentale in cui il protagonista cerca disperatamente una via d'uscita all'immenso dramma che lo ha colpito nell'America anni '60 in cui l'omosessualità non poteva certo essere sbandierata (il professore viene avvisato della morte in segreto e ovviamente gli è proibito partecipare al funerale). [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
stellamarina11 domenica 9 marzo 2014
amara riflessione sul significato della vita Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Colin Firth è grandioso e il film si regge tutto sulla sua mostruosa bravura. Per il resto, emergono alcune belle riflessioni sul mondo, la società e la vita, anche se la trama manca di incisività, si rimane sempre in attesa di qualcosa ed è una sensazione che continua sono all fine e oltre. Comunque interessante.

[+] lascia un commento a stellamarina11 »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 »
A Single Man | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (1)
Golden Globes (3)
BAFTA (3)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità