La sconosciuta

Acquista su Ibs.it   Dvd La sconosciuta   Blu-Ray La sconosciuta  
Un film di Giuseppe Tornatore. Con Ksenia Rappoport, Michele Placido, Claudia Gerini, Clara Dossena, Pierfrancesco Favino.
continua»
Drammatico, durata 118 min. - Italia 2006. uscita venerdì 20 ottobre 2006. MYMONETRO La sconosciuta * * * - - valutazione media: 3,26 su 158 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
venerdì 13 aprile 2018
terni e trieste
0%
No
0%

Molte delle scene in esterno sono state girate A Terni. Chiaramente riconoscibile il cinema Citiplex Politeama Lucioli, il sottopassaggio di viale Cesare Battisti e la Piazza delle Bambine e dei Bambini .Quali sono le scene girate a Trieste?

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
gianni quilici venerdì 14 giugno 2013
un film abile Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Un film sincero,
ma anche un film abile.
Un film che vuole comunicare,
ma anche abbindolare.
C’è un sentimento forte: la maternità. [+]

[+] lascia un commento a gianni quilici »
d'accordo?
cinefilos sabato 19 gennaio 2013
thriller intrigante e travolgente Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

L'accoppiata Tornatore-Morricone tutta made in Italy è artefice di un grande successo cinematografico, scandito da un ritmo incalzante, scene travolgenti che rapiscono lo spettatore, portandolo a riflettere sulla piaga della prostiuzione e della violenza sulle donne, ma non meno sul tema della maternità e dell'amore incondizionato verso i propri figli. Un thriller tutto da vivere. Bravissimo, come sempre, Tornatore.

[+] lascia un commento a cinefilos »
d'accordo?
bruce harper lunedì 10 settembre 2012
elogio del carnefice. Valutazione 2 stelle su cinque
48%
No
52%

L’incipit scimmiotta Eyes Wide Shut. Li maschere fredde e anonime scatenavano identità sommerse e pulsioni primordiali, qui maschere ugualmente alienanti nascondono identità superflue perché al servizio di corpi perfetti e intercambiabili. L’inizio è laconico,accattivante, ambiguo. Di quelli che catturano. D’improvvisò però veniamo informati attraverso uno dei tanti troppi virtuosismi che punteggiano l’opera (flashback a getto continuo,montaggi frenetici,dissolvenze in nero,profondità di campo laboriose) che si tratta appunto di un flashback, un antefatto ingombrante di cui si sarebbe fatto volentieri a meno. E qui cominciano i problemi. [+]

[+] lascia un commento a bruce harper »
d'accordo?
filippo catani venerdì 26 agosto 2011
una sconosciuta come (purtroppo) tante altre Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Una giovane donna ucraina cerca lavoro come domestica. Attraverso l'aiuto del portiere di un palazzo, riuscirà a muovere i primi passi all'interno di un piano ben stabilito per cercare di entrare nella casa della famiglia Adacher. La giovane ucraina conserva infatti dentro di se terribili e inconfessabili segreti.
Un film duro e coraggioso allo stesso tempo che prende di petto una questione scottante: la tratta delle donne specialmente dell'est Europa. Da quì si sviluppano tutti i rami del racconto: c'è il terribile padrone che avvia le donne alla strada e le controlla a suon di botte, la giovane ucraina arrivata con tanti sogni nel cassetto e vede spezzato l'unico vero amore, la famiglia perbene che nasconde al suo interno grandi e piccoli problemi. [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
olghina domenica 30 gennaio 2011
da pelle d'oca! Valutazione 4 stelle su cinque
89%
No
11%

Sarà per l'argomento crudo ed ahimè molto attuale(Le donne ridotte in una vera e propria schiavitù) , sarà per le musiche del nostro "vantotuttoitaliano" Morricone, sarà per la fotografia(gustata fotogramma dopo fotogramma).. sicuramente è per questo mix che per tutta la durata del film ho avuto la pelle d'oca! Secondo il mio parere in questa pellicola il regista, che si distacca (anche se non riesce a farne a meno del tutto) dalle sue sicule origini, ci rivela un Tornatore inedito e molto competente in questa veste. Un nota positiva va anche alla attrice, il suo sguardo mi ha veramente toccata...ed a Placido, che quando interpreta il cattivo lo sa fare veramente bene!Quattro stelle da parte mia.

[+] lascia un commento a olghina »
d'accordo?
lady libro martedì 16 novembre 2010
la meraviglia dell'oscurità Valutazione 5 stelle su cinque
60%
No
40%

Una donna dal passato oscuro e violento, alla ricerca di qualcosa di molto importante che è stato perduto, con il solo bagaglio di un amore scomparso...
Uno dei più bei film di Tornatore che dimostra la sua bravura in ogni pellicola. Ksenia Rappoport recita meravigliosamente con un realismo impressionante.
Film stupendo e assai consigliato.

[+] lascia un commento a lady libro »
d'accordo?
weach sabato 30 ottobre 2010
voglia di interrompere un karma negativo Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

La sorpresa  stupenda è una grande attrice che si affaccia sul proscenio  internazionale ,Ksenia Rappoport , russa, bella , espressiva dalle grandi doti artistiche ;
La conferma è Tornatore , potente incisivo ,scenografico, profondo,drammatico, articolato.
Sullo sfondo di una Trieste prevalentemente lugubre e notturna  , si consuma la storia di un dramma  di una “ sconosciuta ,” che fugge dal suo passato senza speranza.
E’ il tentativo di rincorrere un attimo di serenità , uno spazio di essere , ma tutto sembra impossibile perché eventi di risonanze negative si riaffacciano anche nel progetto  di costruire un presente . [+]

[+] lascia un commento a weach »
d'accordo?
taniamarina sabato 31 ottobre 2009
film bellissimo e ossessivo, fin troppo Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Alcuni difetti in questo film vanno sottolineati, quali la musica fin troppo ossessiva di Morricone e un Placido orrendamente ridicolo. L'intreccio della trama è efficacissimo e l'attrice protagonista colpisce per la sua triste bellezza e bravura. Ma spesso gli attori si trovano fin troppo sopra le righe, quasi il regista abbia avuto il dubbio di non creare abbastanza tensione. La tensione c'è in modo eccessivamente ossessivo, anche se lo scorrere della storia fila veloce. E' un calvario che aumenta in dolore di fotogramma in fotgramma, e lo sfondo della città del diavolo è davvero incantevole e misterioso. Un film che è uno spaccato di vita reale estrema, spinta all'inverosimile, fino a raggiungere lo scopo prncipale della pellicola: quello di far piangere. [+]

[+] lascia un commento a taniamarina »
d'accordo?
chiarialessandro martedì 23 giugno 2009
talvolta la realtà riesce quasi a superare la fant Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

C’è un genere di film che, comunemente, viene denominato “dell’orrore”; vi invito a controllare sul vocabolario la definizione di tale termine e poi a chiedervi se possa essere applicabile anche in questo caso. E’ comunque ovvio che la domanda sia retorica perché il pensiero di una donna che viene ingravidata al solo ed unico scopo di procreare una creatura messa al mondo per essere venduta al miglior offerente è veramente un pensiero orribile. Da questa base di partenza si snoda una storia che è veramente degna del famigerato bollino rosso televisivo perché trabocca di violenza anche se le immagini più dure sono quasi sotto forma di immagini subliminali perché i loro fotogrammi ci vengono mostrati ad una velocità tale da renderli abbastanza difficilmente decifrabili. [+]

[+] lascia un commento a chiarialessandro »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 »
La sconosciuta | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (7)
Roma Film Festival (1)
David di Donatello (8)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 20 ottobre 2006
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità