Aprimi il cuore

Film 2002 | Drammatico 90 min.

Regia di Giada Colagrande. Un film con Giada Colagrande, Natalie Cristiani, Claudio Botosso, Andrea Fogli, Filippo Timi. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2002, durata 90 minuti. Valutazione: 2,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Condividi

Aggiungi Aprimi il cuore tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Sesso come testo e non pretesto.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 1,00
CONSIGLIATO NO
Scheda Home
News
Premi
Cinema
Trailer
Il nuovissimo cinema italiano: l'opera prima di Giada Colagrande.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Maria è una prostituta. Vive con la sorella Caterina e la fa da madre, da maestra, da amante. Il loro legame è un amore impossibile, minacciato da affetti esterni. Aprimi il cuore è il film si esordio di Giada Colagrande, ventisettenne pescarese prodotta da Andrea Occhipinti. E' stato lanciato come un 'hard' d'autore e si è rivelato invece come un'interessante sperimentazione di un digitale 'raggelato' in cui il sesso non è pretesto ma parte integrante di una narrazione che lavora sulla paura di crescere. La Colagrande merita attenzione.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

La prostituta Maria (N. Cristiani) ha un rapporto morboso con la sorella minore Caterina cui fa da madre e amante, senza mai farla uscire di casa, se non per lezioni di danza. Quando la sorellina s'innamora del custode della scuola, in Maria scatta una furia omicida. Finanziato con un prestito della nonna dell'esordiente autrice/attrice che l'ha scritto con Francesco Di Pace, girato in digitale con immagini spesso fisse, fotografia sgranata, recitazione atonale, quello dell'abruzzese G. Colagrande è un film trasgressivo alla Breillat che non si tira indietro nell' outrance erotica. È di un minimalismo narrativo che, nonostante le ambizioni stilistiche, risulta di maniera. Meglio attendere il 2° film. Tra i clienti di Maria si nota il regista Tonino De Bernardi. È una delle 39 opere prime italiane del 2002.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Aldo Fittante
Film TV

Una sorella, Maria, che è prostituta, madre, amante e “carceriera”, E Caterina, prigioniera di un sogno tra le mura di un severo appartamento e quelle di un’evocata palestra dove poter fan danzare l’anima (as)sopita. L’intenso, trattenuto (come si trattiene, volutamente, un respiro) primo lungometraggio della ventottenne Giada Colagrande si sposta con rigore in un minimalismo seriale che non può che [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Oltre un quarto di secolo dopo e in versione femminile Giada Colagrande ci diceio sono un'autarchica. Con il da lei giovanissima pensato diretto e interpretato Aprimi il cuore. Povero ed essenziale come il modello morettiano. Una sorella maggiore si prostituisce, ancorché sessuofoba, nella stessa casa dove tiene segregata e iperprotetta la minore (Colagrande), senza riuscire a impedire che questa [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati