Il nemico alle porte

Acquista su Ibs.it   Dvd Il nemico alle porte   Blu-Ray Il nemico alle porte  
Un film di Jean-Jacques Annaud. Con Jude Law, Ed Harris, Rachel Weisz, Joseph Fiennes, Bob Hoskins.
continua»
Titolo originale Enemy at the Gates. Guerra, durata 129 min. - Germania, Gran Bretagna, Irlanda 2000. MYMONETRO Il nemico alle porte * * 1/2 - - valutazione media: 2,73 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Due cecchini all'assedio di Stalingrado Valutazione 4 stelle su cinque

di andyflash77


Feedback: 14447 | altri commenti e recensioni di andyflash77
domenica 29 luglio 2012

Stalingrado, 1942. Nella città sovietica si sta combattendo un'aspra battaglia. Dopo una serie di sconfitte l'Unione Sovietica è sull'orlo del collasso e la perdita della città a vantaggio degli invasori assicurerebbe la vittoria finale alle truppe naziste. A vigilare su Stalingrado Stalin manda Kruscev. La battaglia decisiva del fronte russo, e snodo fondamentale di tutta la Seconda guerra mondiale, è raccontata come un duello tra cecchini che, nelle loro personalità, riassumono la lotta di classe. Il sovietico,Vassili, viene dagli Urali ed è figlio di contadini, il tedesco, König, è nobile, azzimato, chiaramente sadico.  La storia è autentica, Vassili Zaitsev fu davvero un tiratore infallibile e nell'Urss del dopoguerra divenne una specie di "divo". Ma tutt'intorno ai due "pistoleri" o fucilieri, c'era una guerra, uno scontro epocale in cui l'Armata Rossa comandata da Zhukov compì atti di eroismo (e inventò per così dire, la guerriglia urbana moderna) per tener testa alle forze di Von Paulus. Annaud descrive invece un esercito sovietico da operetta, in balia dei deliri propagandistici di Kruscev (Bob Hoskins) e dai commissari politici. Se fosse andata così, i tedeschi avrebbero preso Stalingrado e noi, forse, oggi non saremmo qui. "Il nemico alle porte" è spettacolare nella prima parte (più corale), emozionante e girato meravigliosamente in alcune sequenze centrali, ridicolo nel finale "alla Sergio Leone". Nel complesso una grande occasione perduta.
La guerra vista come semplice scontro di individualità in cui la massa (che va a morire) non conta:è importante solo la sfida tra i rispettivi campioni in cui la vittoria permetterà di esibire un trofeo galvanizzante per la propria parte.
Annaud riduce a questo la battaglia di Stalingrado:le scene corali all'inizio sono decisamente buone(e ricordano l'inizio tellurico di Salvate il soldato Ryan mondate di particolari troppo sanguinolenti) e fanno entrare subito nell'atmosfera del film, poi tutto si impantana nel duello tra i due cecchini.Una sorta di sfida all'OK Corral in quel di Stalingrado,un gigantesco affresco della Seconda Guerra Mondiale diventa una sorta di misero sfondo preso da in  videogame a uno scontro tra due sublimi tiratori, cecchini infallibili. Praticamente uno scontro visto chissà quante volte nel cinema western .La tensione c'è ma quella che vediamo non è la battaglia di Stalingrado,vediamo un film in cui sia sovietici che nazisti sono ideologicamente da tenere ben lontani,impossibile parteggiare per l'uno o per l'altro:i russi perchè ammazzano anche i propri soldati che osano ritirarsi,   perchè più che da strateghi militari sono guidati da politicanti opportunisti specialisti nell'arte della propaganda,i tedeschi perchè sono nazisti,uccidono bambini,anche loro hanno bisogno di generose dosi di propaganda e poi la storia ci ha già detto tutto il male possibile su di loro.
Del resto questo era un problema per Annaud che rischiava di far passare per buoni gli stalinisti anche loro colpevoli ai nostri occhi di pene inenarrabili. Purtroppo però quello che poteva diventare un racconto epico di uomini schiacciati da una guerra troppo grande per loro,diventa un uno contro uno squisitamente tattico in cui il resto non conta,il tono diventa enfatico e la magniloquenza di effetti visivi ma soprattutto sonori non aiuta certo. Nonostante il cast ricchissimo solo i due antagonisti suscitano un briciolo di interesse
 

[+] lascia un commento a andyflash77 »
Sei d'accordo con la recensione di andyflash77?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
33%
No
67%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di andyflash77:

Vedi tutti i commenti di andyflash77 »
Il nemico alle porte | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | federico
  2░ | fighter
  3░ | napos81
  4░ | alessiomovie
  5░ | fericjaggar
  6░ | alelor
  7░ | marco chiappetta
  8░ | alessiomovie
  9░ | iltrequartista
10░ | rosemberg
11░ | thesenderminator
12░ | valetag
13░ | jayan
14░ | trouffldpotemkez
15░ | andyflash77
16░ | querontin
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità