La cerimonia

Un film di Nagisa Oshima. Con Kenzo Kawarazakhi, Atsuo Nakamura Titolo originale Gishiki. Drammatico, durata 122 min. - Giappone 1971. MYMONETRO La cerimonia * * * 1/2 - valutazione media: 3,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Ossessioni e ritualità di un mondo in declino Valutazione 4 stelle su cinque

di Paola Di Giuseppe


Feedback: 24400 | altri commenti e recensioni di Paola Di Giuseppe
domenica 31 ottobre 2010

Opera complessa eppure rarefatta e scarnificata,Gishiki racchiude in una parola il senso di una società in una fase storica,il secondo dopoguerra,segnata dal tramonto dell’impero e dunque dalla perdita di un’identità secolare,d istrutta dalla sconfitta e dall’umiliazione, preda di un sentimento di frustrazione che la lunga storia raccontata da Masuo, protagonista e voce-narrante, trasmette in ogni piega. L’impotenza dell'anima giapponese,quel reagire al disagio esistenziale rifugiandosi nella reiterazione paralizzante di cerimonie così maniacali da arrivare fino alla grottesca messinscena di un matrimonio senza la sposa, le contraddizioni di un sistema incapace di governare i tempi nuovi rifiutando alternative posticce,quando non addirittura snaturanti,sature di americanizzazione (imperdibile,a questo riguardo,tanta parte della filmografia di Kurosawa e Mizoguchi degli anni cinquanta, documenti visivi e interpretativi di una svolta epocale di portata enorme) l’inettitudine dei movimenti progressisti nell’interpretare le reali esigenze delle masse giovanili,tutto converge in un film pervaso da un simbolismo funesto,intriso di satira indignata,e i temi prediletti di Oshima, storia, politica, sesso e morte, sono tutti presenti in un affresco corale,che mette in scena l’eterno problema dell’uomo e del suo destino nel mondo. “E non pensi che dovremmo finirla con tutta questa verità?" Nella domanda di Kazuomi,inflessibile despota della potente famiglia Sakurada,c’è il bisogno di fuga dalla realtà,la necessità della compromissione e l’inevitabilità della menzogna di una società travolta da una delusione storica e costretta ad un bilancio arduo, e forse fallimentare, sommersa com’è da memorie immodificabili e tradizioni che la irrigidiscono in una ritualità ossessiva. Masuo Sakurada è nato in Manciuria ed è tornato da bambino con la madre nel grande clan giapponese dopo il suicidio del padre,nel ’46,seguito alla rinuncia al potere da parte dell’Imperatore. L’uccisione del fratello minore,una morte misteriosa, tremenda, forse sepolto vivo, è stata rimossa ma continuerà a scavare profondamente nella sua psiche,spingendolo al gesto ripetuto, ostinato, di ascoltare chino a terra le voci del sottosuolo. Masuo ha trentasette anni ed è in viaggio con la cugina Ritsukô verso un'isola nella quale si è autoesiliato da anni Terumichi,marito della donna,per sfuggire all'oppressione dei Sakurada. Un telegramma gli ha annunciato la decisione di Terumichi di volersi suicidare. In un lungo racconto/riepilogo della memoria fatto di flashback,mentre il viaggio prosegue lento con la donna che lui ha sempre amato e non ha mai avuto,e dialoghi scarni segnano una distanza incolmabile,riaffiora un quarto di secolo segnato da sottomissione,cieca obbedienza all’orgoglio di una casta da preservare,adesione alle regole ferree di un cerimoniale che con la formalità del gesto ha negato ogni libera espressione di umanità e coperto di silenzio ipocrita voragini di perversione. La cifra stilistica di Oshima,spesso ellittica e scabra,sceglie qui atmosfere rarefatte,lenti movimenti di macchina, una fotografia gelida,composta,che ritrae ambienti di rigorosa perfezione formale,entro cui si consuma una liturgia severa come un rituale di morte. Allegoria grandiosa di un’umanità sconfitta al passaggio della Storia,sintesi folgorante di una cultura, delle sue rimozioni e del suo istinto di morte,Gishiki è un’opera complessa,multiforme,densa, grande opera di un grande maestro

[+] lascia un commento a paola di giuseppe »
Sei d'accordo con la recensione di Paola Di Giuseppe?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Paola Di Giuseppe:

Vedi tutti i commenti di Paola Di Giuseppe »
La cerimonia | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | paola di giuseppe
Scheda | Cast | News | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità