•  
  •  
Apri le opzioni

Lucio Dalla

Lucio Dalla. Data di nascita 4 marzo 1943 a Bologna (Italia) e muore il 1 marzo 2012 all'età di 69 anni a Montreaux (Svizzera).
Nel 1996 ha ricevuto il premio come miglior musica al Nastri d'Argento per il film Al di là delle nuvole. Dal 1982 al 1996 Lucio Dalla ha vinto 4 premi: David di Donatello (1982, 1989), Nastri d'Argento (1982, 1996).

Se n'è andato cantando. Chissà proprio un verso della sua canzone più celebre, Caruso. Lucio Dalla è stato stroncato da un arresto cardiaco dopo aver provato per l'ultima volta l'abbraccio caloroso del pubblico, in una data del tour svizzero che aveva appena iniziato. In pochi giorni avrebbe compiuto sessantanove anni, di cui cinquanta passati nella musica accumulando consensi e successi discografici. "Ma sì, è la vita che finisce ma lui non ci pensò poi tanto, anzi si sentiva già felice e ricominciò il suo canto".

Lunedì film
"Il grande cinema ideologico esiste ancora, ma secondo me è nascosto proprio nei grandi blockbuster americani. Prendi Matrix!", parola di Lucia Dalla che con il cinema ha flirtato lungo tutta la sua carriera. Un'intera generazione di telespettatori italiani ogni lunedì, dagli anni '80 ai 2000, è stata accolta dalla sigla d'apertura della prima serata cinematografica di Rai Uno, Lunedì film. Si trattava di una canzone scritta dagli Stadio e interpretata da Lucio Dalla, uno stacchetto rock in cui con la sua inconfondibile voce ripeteva un semplice quanto orecchiabile dubudadubudubudà.
Grande rivale di Pupi Avati - prima che questi esordisse dietro la macchina da presa - entrambi avevano fatto parte del gruppo jazz Rheno Dixieland Band (conosciuto oggi come Doctor Dixie) e la loro storia è in parte raccontata nel film Ma quando arrivano le ragazze. Molti decenni più tardi il regista avrebbe rivelato in un'intervista che all'età di venticinque anni era convinto che sarebbe diventato il nuovo Benny Goodman. "Con l'arrivo di Lucio Dalla, che suonava il clarinetto come me, ho capito la differenza tra passione e talento. L'invidia si è impossessata di me, a Barcellona ho seriamente pensato di buttare il mio amico giù dalla Sagrada Familia, poi lui mi ha guardato negli occhi e ho cambiato idea".
In quella stessa epoca anche Dalla si dà al cinema recitando in alcuni musicarelli tra cui Little Rita nel West e Quando dico che ti amo, prima di partecipare al film d'autore dei fratelli Taviani I sovversivi nel ruolo di un neo-laureato in filosofia "ventitreenne che dimostra quarant'anni", per il quale riceve una candidatura come migliore attore alla Mostra di Venezia. Anche in tempi recenti il cinema ha continuato a essere, alla pari della musica, il suo grande amore.
Per l'opera seconda di Giacomo Campiotti, Come due coccodrilli, scrive Latin lover e dimostra la sua grande generosità. C'è chi lo ricorda suonarla dal vivo, voce e tastiere, al cinema Greenwich di Testaccio, a Roma, per la prima del film. Aveva realizzato una grande canzone per sostenere un piccolo film che evidentemente aveva amato molto. Nel 2006 Lucio Dalla presta la sua inimitabile voce al Sancio Panza di Mimmo Paladino in Quijote, storia di Don Chisciotte e del suo compagno d'avventura, alla ricerca della verità della vita, della mediocrità della realtà.. della certezza della morte. Nel 2007 è ospite della sezione Extra della Festa del Cinema di Roma come autore di un brano scritto per il documentario Un principe chiamato Totò, e in quell'occasione rivela di aver avuto il culto di Totò sin da bambino.

Non basta saper cantare
"Passavano le ore mi si gonfiava il cuore a vederlo camminare su e giú. Fermarsi per poi guardare il mare tra i taxi di Riccione e i motoscafi blu, mentre nel cielo passavano gli aeroplani, i razzi, le comete, molti altri oggetti strani perfino Alain Delon. E alcuni pezzi del passato che siccome è già passato non dovrebbero esserci piú. Fratello dobbiamo volare nei cieli più limpidi. Bisogna imparare a sognare per essere liberi, così non serve nemmeno volare per essere liberi". O "Con tre salti sono fuori dal locale, con un'aria da commedia americana, sta finendo anche questa settimana". O ancora "Si muove la città con le piazze e i giardini e la gente nei bar, galleggia e se ne va, anche senza corrente camminerà, ma questa sera vola".
Il poeta Dalla ci ha lasciato un'eredità di parole che ci parlano di noi, lo hanno sempre fatto. Fotogrammi della memoria sonorizzati dalle sue canzoni. Come al cinema. Come il lunedì film. Lucio diceva che la morte era la fine del primo tempo... "ma quando vide la luna uscire da una nuvola gli sembrò più dolce anche la morte".

Ultimi film

Documentario, (Italia - 2021), 79 min.
Animazione, (Italia - 2012), 84 min.
Storico, (Italia - 2006), 75 min.
Commedia, (Italia - 1972), 91 min.

News

Cosa scriverebbero a Lucio Dalla i protagonisti delle sue più belle canzoni? Dal 1° all'8 marzo al cinema.
Il musicista bolognese si è spento per un infarto a 69 anni.
Una commedia sentimentale che rievoca storie e personaggi legati ai ricordi della giovinezza.
Pappi Corsicato e il suo cast sfilano sul tappeto rosso.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati