Jackie

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Jackie   Dvd Jackie   Blu-Ray Jackie  
Un film di Pablo Larraín. Con Natalie Portman, Peter Sarsgaard, Greta Gerwig, Billy Crudup, John Hurt.
continua»
Titolo originale Jackie. Biografico, Ratings: Kids+13, durata 91 min. - USA, Cile 2016. - Lucky Red uscita giovedì 23 febbraio 2017. MYMONETRO Jackie * * * 1/2 - valutazione media: 3,49 su 39 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
writer58 lunedì 6 marzo 2017
simboli di status... Valutazione 2 stelle su cinque
79%
No
21%

Il film di Larrain non mi ha soddisfatto. Mi è parso molto buono sul piano della regia, della concatenazione dei tempi narrativi. Ma privo di anima, di pathos, di spessore emotivo. Eppure la materia trattata (i giorni immediatamente successivi all'omicidio del presidente Kennady visti attraverso la prospettiva di Jacqueline) si prestava a una narrazione intensa,  persino epica.  Invece è come se sul film spirasse un vento gelido che immobilizza i protagonisti e li devitalizza, li "congela" in una dimensione di immobilità spirituale, ancor prima che fisica.
Jackie viene colta nei momenti   che hanno preceduto e seguito lo sparo: l'arrivo a Dallas, l'accoglienza da parte del governatore, il corteo di macchine che si dirige verso Trade Mart, tre colpi secchi, le sue mani che tengono insieme, letteralmente, la testa del marito, la vettura presidenziale che sfreccia verso il Parkland Memorial Hospital, Jackie che prova a togliersi dal volto il  sangue  che le ha macchiato la fronte, le guance, il vestito, Johnson che giura come presidente sull'Air Force One che rientra a Washington. [+]

[+] lascia un commento a writer58 »
d'accordo?
vanessa zarastro domenica 26 febbraio 2017
una leonessa in chanel Valutazione 2 stelle su cinque
67%
No
33%

Un pezzo di bravura della Portman, doppiata con una brutta voce – ma pare l’avesse brutta anche Jackie. Pablo Larrain, regista cileno, si sta specializzando in film biografici, ha già girato il discusso Neruda uscito l’anno scorso.
Il film è tutto incentrato sui funerali di John Fitzgerald Kennedy, ucciso a Dallas, in Texas il 22 novembre del 1963, dopo soli due anni di presidenza. La vedova ha voluto mantenere in piedi l’aura speciale di Kennedy contribuendo in prima persona alla costruzione di un mito: trarrà ispirazione per la cerimonia funebre – in disaccordo con tutti, suocera, presidente, addetti alla sicurezza ecc. – addirittura dai funerali di Abrahm Lincoln, anch’esso assassinato, il venerdì santo del 1865. [+]

[+] basta e avanza questo (di jackbeauregard)
[+] fasto ed eleganza? (di francesco2)
[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
d'accordo?
kimkiduk lunedì 27 febbraio 2017
abbastanza deluso Valutazione 2 stelle su cinque
71%
No
29%

La domanda che mi sono posto uscito dal cinema è stata come mai Larrain ha fatto dopo Neruda un Biopic su Jacqueline Lee Buovier e soprattutto se ne voleva rendere omaggio, sminuirla, ridicolizzarla, iconizzarla o altro.
E qui scatta il voto basso al film, impeccabile solo come regia, ma Larrain ormai non ha niente da imparare. Dopo Neruda si scende di 3 scalini almeno, forse e spero per la simpatia ed empatia di Neruda rispetto a Jackie.
La parte del film certamente più riuscita è la parte dell'intervista con il giornalista e dei dialoghi tra di loro; il giornalista ne esce quasi vittorioso e viene disegnato come un personaggio addirittura più affascinante e intelligente della stessa First Lady. [+]

[+] una domanda (di francesco2)
[+] lascia un commento a kimkiduk »
d'accordo?
mughetto giovedì 12 ottobre 2017
finzione, realtà, manipolazione.
100%
No
0%

Il film si muove su due piani, il piano del presente, con un giornalista che visita Jaqueline Kennedy (ma come si chiamava da nubile?) da poco rimasta tragicamente vedova per intervistarla come lei stessa ha richiesto, e il piano dell'immediato passato o quasi, in cui vengono rivissuti gli attimi infiniti dell'assassinio di John Fitzgerald Kennedy o altre scene della vita da First Lady. La fragile e al tempo stesso aggressiva Jackie ha un obiettivo: trasferire ai posteri un'immagine di suo marito che sia eroica, come a lei stessa appare il marito, e che faccia concorrenza a quella di Abramo Lincoln. Per fare questo deve raccontare al giornalista la sua verità, per contrastare le falsità e le informazioni distorte che, secondo Jackie, non rendono giustizia al valore di JFK. [+]

[+] lascia un commento a mughetto »
d'accordo?
michelino giovedì 16 novembre 2017
che dire...pazzesco! Valutazione 5 stelle su cinque
75%
No
25%

 

 
Del regista (Pablo Larrian) non ne parlo nemmeno - ci sarebbe 
troppo da dire - quindi vi dico soltanto che se non avete ancora 
visto nessuno dei suoi film, cercate al più presto di porre rimedio
a questa lacuna altrimenti possiamo pure continuare a parlare di 
un sacco di cose ma è meglio che non perdiamo altro tempo con
discorsi sul cinema.
 
La 'Jackie' del film è la moglie di John Kennedy raccontata dal 
regista durante quella terribile settimana seguente l'omicidio 
del marito. [+]

[+] lascia un commento a michelino »
d'accordo?
thea giovedì 2 marzo 2017
jackie: film inesistente Valutazione 1 stelle su cinque
53%
No
48%

Un film inguardabile. Recitazione statica, dialoghi retorici se riferiti al periodo storico con consequenziali avvenimenti,
salottierii, paiono tirati fuori da riviste d'arredamento e tendenza, se riferiti all'operato della stessa Jackie. Fotografia piatta.
Un film che, per tutta la sua durata non parla di niente e nessuno.
Tutto il film è basato su un racconto che bada alla forma-funerali imponenti o no- e che nulla sviscera sul reale rapporto coniugale
o sul motivo dell'attentato. si arriva a sentir dire:" non ho nulla di mio,avrei dovuto fare la commessa invece di sposare il presidente", mentre "Jackie, di suo, era membro di una ricca e potente famiglia. [+]

[+] lascia un commento a thea »
d'accordo?
jackbeauregard lunedì 27 febbraio 2017
la versione di jackie non convince Valutazione 2 stelle su cinque
54%
No
46%

Film girato con cura, ma che non convince. Nessuna empatia per il personaggio, verboso e noioso quanto basta. Cosa avrà avuto in mente il regista non si capisce. Jackie non ne viene fuori tanto bene, sembra una donna più preoccupata di apparire che non di essere. Una figura storica marginale che ha forse influenzato la moda e tenuto banco a livello di gossip, ma che nella sostanza non ha lasciato traccia. Un'operazione cinematografica abbastanza inutile, che non aggiunge niente al tragico evento storico a cui (direttamente e no) fa riferimento, e che invece rimane ancora oggi l'unico degno di analisi ed interesse.

[+] lascia un commento a jackbeauregard »
d'accordo?
ilovecinema domenica 4 marzo 2018
film biografico in chiave introspettiva Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Il film racconta le ore successive all'omicidio Kennedy attraverso il racconto della moglie. Riassumendo in questo modo lo scopo del film si può dire raggiunto. Forse però sarebbe stato interessante analizzare la figuara di Jackie raccontando di lei un po' di più anzichè soffermarsi solo sulla perdita di due figli e poi del marito. A sostenere il film la bravura di Natalie Portman capace ancor di più che in "Il cigno nero" (non a caso stessi produttori di Jackie..) di concentrare su di lei l'attenzione dello spettatore. Però il 90% delle inquadrature su di lei  anche durante i dialoghi, rischia di rendere il lavoro un film "sulla bravura della Portman", più che su Jackie Kennedy. [+]

[+] lascia un commento a ilovecinema »
d'accordo?
marcosantillani domenica 5 marzo 2017
trasfigurazione di un regista Valutazione 2 stelle su cinque
50%
No
50%

Verboso e ruffiano. Gli aggettivi che sintetizzano il film. Un film che non svela nulla di nuovo. I tempi di Post Mortem e Tony Manero sono passati. Ora Larrain è famoso e cerca successo in America. Fare un film sulla moglie di Kennedy, significa smuovere le coscienze, ma anche gli spettatori americani e portarli in massa al cinema. I radical chic saranno entusiasti di questo film. Meno entusiasti gli altri spettatori. Il commento unanime all'uscita dalla sala è stato: troppo lento. Ma non credo sia il termine esatto per giudicare questo film. Questo film è senza enfasi, senza sincerità. Non è un film sincero. Bellissima la scelta del look. Un Quattro terzi che rimanda agli anni 70 ed una granulosità tipica della pellicola. [+]

[+] lascia un commento a marcosantillani »
d'accordo?
maramaldo martedì 28 febbraio 2017
storia...di fantasmi. casa bianca...di spiriti. Valutazione 4 stelle su cinque
45%
No
55%

Mansion neoclassica a Hyannis Port. Non un'anima nei paraggi. Arriva un taxi che riparte subito dopo aver scaricato un tipo che sembra aver viaggiato tutta la notte, cravatta allentata, colletto sgualcito sbottonato. Suona alla porta,. Apre "Lei". Composta e misteriosa, elegante, maquillage e messa in piega da teatro di posa. Poche battute e rientra, lasciando sull'uscio l'uomo che , interdetto, chiede di entrare. Una voce dall'oscurità dice che può. Segue l'intervista che dà luogo ai flashback dove si dichiara che alle domande non si danno risposte e che gli appunti son presi su cose mai dette. Analoga logica onirica nella conversazione metafisica che si svolge tra la protagonista e un saggio zen in abito da prete - tipica mescolanza da sogno - passeggiando in un vialetto di campagna, deserto. [+]

[+] lascia un commento a maramaldo »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Jackie | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (3)
Golden Globes (1)
Critics Choice Award (9)
BAFTA (4)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità