Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza

Acquista su Ibs.it   Dvd Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza   Blu-Ray Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza  
Un film di Roy Andersson. Con Holger Andersson, Nisse Vestblom, Lotti T÷rnros, Charlotta Larsson, Viktor Gyllenberg.
continua»
Titolo originale En Duva Satt Pň En Gren Och Funderade Pň Tillvaron. Commedia drammatica, Ratings: Kids+16, durata 100 min. - Svezia 2014. - Lucky Red uscita giovedý 19 febbraio 2015. MYMONETRO Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza * * * - - valutazione media: 3,38 su 69 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

Andersson tra Kaurismaki e Bergman Valutazione 4 stelle su cinque

di pepito1948


Feedback: 125 | altri commenti e recensioni di pepito1948
martedý 17 marzo 2015

L’inizio inquadra e spiega il titolo, dando una prima chiave di lettura: in un museo zoologico un visitatore si sofferma a guardare un piccione impagliato che, appollaiato su un ramo in visuale comprendente uno scheletro di dinosauro ed un dipinto con aquile, sembra assorto e pensoso. Tradotto in termini concettuali l’immagine ci presenta qualcuno (forse il regista stesso) mentre medita sulla condizione umana, fossilizzata (il dinosauro) in uno stato di degenerazione in cui la rapacità (le aquile) e molti altri vizi altrettanto erosivi sono i connotati salienti delle società odierne.
Il tema è sviluppato attraverso una quarantina di quadri, costituiti in gran parte da interni come stanze, pub, nave ecc. volutamente essenziali e spogli, realisticamente finti (per usare un ossimoro esplicativo). Tutto è o sembra immobile, i personaggi si muovono con la massima lentezza, i colori sono quasi snaturati. Gente che va e viene intorno a una coppia di venditori ambulanti di scherzi di carnevale in un mondo in cui non si ride più e perciò venditori di niente, tenaci nel dare un senso inesistente ad una vita priva di spunti emotivi, piatta e piagata dalla apatia o dall’indifferenza più totale. I sentimenti sono solo parvenza senza contenuto, i due provano a litigare e a scambiarsi messaggi affettivi ma è come annaffiare un fiore di plastica, i volti sono inespressivi, anzi marcatamente bianchi, biaccati come fossero clown o maschere fisse, severe, senza sangue. Persino davanti alla morte la reazione degli astanti è asfittica, razionale, anaffettiva, come davanti ad un cadavere su una nave in cui solo la birra appena ordinata dal morto suscita un qualche interesse o al capezzale di una vecchia agonizzante, che non molla la presa di una borsa piena di tesori che fa gola ai parenti molto più avidi che confortanti.  Qualche scampolo di emotività serpeggia qua e là ma sono piccoli segmenti sparsi, tracce estemporanee ovattate ed appena visibili dietro la vetrina di un ristorante. I riti nelle case si ripetono monotonamente, e la domanda più frequente è: sono contento che voi stiate bene, rituale anche questa e sconnessa da ogni corrispondente pulsione mentale. La parola è convenzione, non comunicazione.
Uno scenario che, raccontato così, sembrerebbe post-apocalittico se Roy Andersson non infondesse nel tutto uno spirito tragicomico basato sul non-sense tipicamente nordico, completamente diverso da quello occidentale che conosciamo noi, da Helzapoppin al demenziale di Leslie Nielsen, in cui la comicità è fine a se stessa. Non è quello di Buster Keaton e di molti altri comici che hanno messo le loro gag al servizio di una più o meno tenue critica sociale. Non è lontano dal realismo favolistico dal finlandese Kaurismaki, sicuramente più ottimistico, né dalle tematiche di Bergman, che tuttavia rifugge da ogni senso dell’assurdità.
L’humor invasivo di Andersson, dietro il non-sense che infrange la cronologia della Storia (con l’entrata in scena di un contingente di soldati a cavallo ed una sfilata di reduci di guerra di altri secoli) e rompe ogni logica filmica cui siamo abituati, sferza i limiti di una società, almeno quella dei Paesi scandinavi dovunque additati come esempi di progresso e di qualità della vita, come appunto l’indifferenza, l’ingordigia, il vagare senza meta, il vuoto interiore, l’annullamento degli affetti; e lo fa con il frustino vellutato ma efficace di un tuffo nella dimensione del surreale che volteggia come dentro una sfera di vetro sul mondo contemporaneo, e ci induce tra una sorpresa ed un sorriso a chiederci quale sia il senso oltre il non senso, della vita reale che conduciamo ingabbiati in una rete di riti, di convenzioni, di apatia, di depauperamento interiore che sempre di più vediamo dilagare nelle società umane. Lo fa con uno stile gradevole quanto spiazzante, scegliendo soluzioni imprevedibili e una scenografia scarnificata come ciò che vuole rappresentare, con una scia di pensieri montanti che saltellano dilatandosi sui titoli di coda.
Il piccione Andersson ha posto il problema ed i suoi quesiti. A noi il compito di salire sul ramo e cercare le risposte.

[+] lascia un commento a pepito1948 »
Sei d'accordo con la recensione di pepito1948?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di pepito1948:

Vedi tutti i commenti di pepito1948 »
Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | adelio
  2░ | catcarlo
  3░ | amgiad
  4░ | peer gynt
  5░ | pepito1948
  6░ | maurizio meres
  7░ | stefano b.
  8░ | ssinaima
  9░ | francesca meneghetti
10░ | enrico danelli
11░ | antonio tramontano
12░ | mericol
13░ | mauridal
14░ | giulia cortella
15░ | angeloumana
16░ | vanessatalanta
17░ | francesca meneghetti
18░ | flyanto
19░ | zarar
20░ | lomax
21░ | howlingfantod
22░ | francesco2
23░ | epidemic
24░ | fabiofeli
25░ | kimkiduk
26░ | m.barenghi
Festival di Venezia (1)
European Film Awards (5)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 19 febbraio 2015
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità