Ti stimo fratello

Film 2012 | Commedia 93 min.

Regia di Paolo Uzzi, Giovanni Vernia. Un film con Giovanni Vernia, Maurizio Micheli, Susy Laude, Stella Egitto, Bebo Storti. Cast completo Titolo originale: Ti stimo fratello. Genere Commedia - Italia, 2012, durata 93 minuti. Uscita cinema venerdì 9 marzo 2012 distribuito da Warner Bros Italia. - MYmonetro 1,73 su 34 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Ti stimo fratello tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il debutto sul grande schermo di Giovanni Vernia alias Jonny Groove. In Italia al Box Office Ti stimo fratello ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 2,1 milioni di euro e 975 mila euro nel primo weekend.

Ti stimo fratello è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
1,73/5
MYMOVIES 0,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,96
CONSIGLIATO NO
Una vicenda esile che produce il pretesto per i nonsense deliranti dell'alias televisivo.
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 7 marzo 2012
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 7 marzo 2012

Giovanni è un ingegnere elettronico fresco di laurea in cerca di un lavoro e di un amore. Lasciata Genova per la più produttiva Milano, è raggiunto presto e con risultati rovinosi da Jonny, gemello diverso col vizio della house music e l'inettitudine al pensiero. Occupato presso un'agenzia pubblicitaria e legatosi sentimentalmente alla tirannica figlia del suo capo, Giovanni deve fare fronte alle continue incursioni del fratello, sistemato a casa sua e in attesa dell'esame per entrare nel corpo della Guardia di Finanza. Ossessionato dalla discoteca e da una ragazza intravista tra una gazzosa e una performance ipnotica, Jonny scompaginerà la vita convenzionale di Giovanni, rivelandone la spontaneità e chiarendone una volta per tutte le ambizioni professionali e sentimentali.
Dei tanti, troppi e inflazionati personaggi di Zelig, Jonny Groove era il più difficile da pensare sul grande schermo perché 'agito' da sole pulsioni ritmiche e privo di qualsiasi radicalità comica. Portatore di un giovanilismo ebete dentro jeans muccati, Jonny Groove è un fenomeno di costume senza un atteggiamento nei confronti della vita, senza un 'discorso' da articolare, senza una prospettiva morale (condivisibile o meno). Da questa assenza e insufficienza deriva la necessità di raddoppiare il personaggio e sdoppiare l'attore.
Giovanni Vernia, che in Ti stimo fratello mantiene il suo nome reale, è allora colui che abita il film e agisce la storia, accordando al più celebre gemello le (in)terminabili figurazioni ritmiche sui tappeti armonici della house e del Gilez. Sfruttato fino all'esaurimento sulle tavole dell'Arcimboldi, Jonny parte quindi svantaggiato se confrontato a quelle formidabili macchine comiche che sono Aldo, Giovanni e Giacomo, Salvo Ficarra e Valentino Picone e ancora Alessandro Besentini e Francesco Villa. Capaci di stemperare il comico delle loro tradizionali gag in un impianto narrativo ambizioso ma compiuto, le 'tre formazioni' hanno realizzato commedie scanzonate e amare, esilaranti e problematiche, malinconiche e divertenti, che percepiscono le incongruenze nelle regole del mondo, in quello che è serio, sacro, nobile.
Giovanni Vernia e Paolo Uzzi investono più prudentemente nel 'già visto', allestendo una vicenda esile che produca il pretesto per i nonsense deliranti dell'alias televisivo, eletto a protagonista di un percorso di (de)formazione, che contrappone all'arido (e corrotto) mondo delle convenzioni sociali la demenziale sfrontatezza di un paladino del nulla. Come per Zalone prima di lui, l'epopea sgangherata e irrisoria di Jonny Groove non proviene da una poetica cinematografica, da filoni tradizionali della commedia all'italiana o da riviste da avanspettacolo ma dalla traduzione moderna del genere che è il cabaret televisivo. Si aggiunga poi che se ieri il cinema per un comico rappresentava il momento culminante e la certificazione di una carriera nello spettacolo, oggi è più banalmente l'anello di uno dei tanti territori su cui applicare la propria identità multimediale. Niente impedisce la compresenza su media e piattaforme differenti, sia inteso, ma alla lunga certi volti e certe situazioni finiscono per venire a noia. Eppure ci risiamo. Zelig presta al cinema un altro cabarettista e ipoteca il sogno di un altro successo, 'mungendo' l'ennesima identità televisiva, popolare e sedimentata.
Se Luca Medici fonda il suo umorismo sul gioco di parole proprio delle canzonette 'demolite' in tv, Vernia svolge e rende comprensibile la fisicità ottusa del 'suo', tenendo sottotraccia una sorta di mormorio anti-istituzionale (il padre ufficiale della Finanza corruttore, il quasi suocero evasore) e procedendo per addizioni di battute comiche piuttosto che per evoluzione del testo. In conclusione la messa in scena di Ti stimo fratello uguaglia il nulla visivo e intende l'inspiegabile necessità di mostrare Vernia su uno schermo più grande e dentro una sala più buia.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
TI STIMO FRATELLO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
TIMVISION
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 1 aprile 2012
Preva

Il film è molto divertente, mi ha fatto passare 90 minuti in allegria! Leggendo alcuni precedenti commenti credevo che fosse davvero terribile, invece sono rimasto piacevolmente sorpreso. Certo, non aspettatevi una trama complessa ed un finale incerto, ma vale la pena lo stesso di vederlo. Il film è molto "leggero" e le scene comiche non mancano.

lunedì 2 luglio 2012
ultimoboyscout

Ennesimo tentativo di buggerare il pubblico, propinandogli un personaggio televisivo di buon successo che ha zero impatto al cinema. Dopo il boom di Zalone, è il turno di Jonny Groove, all'anagrafe Giovanni Vernia, ti tentare quel grande salto, come attore e co-regista. Al grido di "Essiamonoi" il comico genovese si sdoppia nel ruolo di due gemelli, Giovanni e Jonny per l'appunto, col secondo che arriva [...] Vai alla recensione »

venerdì 9 marzo 2012
vale1211

Il film "Ti stimo fratello" è comico e senza volgarità. Giovanni Vernia,oltre ad essere un bravo comico, è un attore bravissimo. Auguro una buona visione a tutti Voi che lo andrete a vedere!!

giovedì 15 marzo 2012
Spike

Non è cinema, è cabaret...

martedì 13 marzo 2012
tiamaster

Ecco un altra,lampante prove che il cinema italiano è MORTO.Ti stimo fratello è un film inutile,fatto per un solo motivo:soldi.Obbiettivo pure fallito dal momento che il primo weekend è stato RELATIVAMENTE scarso,insomma in confronto alle cifre di altri film italiani il risultato (per fortuna) è basso.Film inesistente e imbarazzante,con battute pietose che rovineranno la carriera di vernia è una trama [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 marzo 2012
ste70

volete passare un'ora e mezza di divertimento? andate a vedere Ti Stimo Fratello! non si capisce perchè la critica sia stata così dura con lui!il film è ben fatto, divertente e ringrazio Giovanni per non essere rcorso a parolacce o scene di nudo per far ridere! ti stimo fratello gemello!!

lunedì 12 marzo 2012
renato volpone

Pessima commedia basata sulla caricatura del personaggio, sdoppiato in due fratelli gemelli uguali ma completamente diversi tra loro. Peccato che il fratello sciocco sia assolutamente impossibile e l'altro troppo banale. Non parliamo poi della Guardia di Finanza poi, descritta come corrotta e connivente, quasi all'insulto. Solo i personaggi minori si esprimono in piccole chicche, ma non salvano [...] Vai alla recensione »

sabato 10 marzo 2012
leonardodv

Ho visto la prima a Bari. Sono rimasto meravigliato dalla qualità del film! Bellissimo. Non è il tipico filmetto per la spremitura dell'immagine del comico di turno. Un vero capolavoro sulla società contemporanea.

venerdì 9 marzo 2012
matima

Un film molto carino che ti lascia il sorriso sulle labbra per tutta la durata del film e oltre! La cosa più positiva è poter andare al cinema con i propri figli senza la paura di un linguaggio volgare o scene imbarazzanti. Ci siamo divertiti davvero tanto! Fantastica zia Vittoria e Federica. Mitico Giovanni/Jonny!! Una mezza stellina algradimento non ti rende giustizia!

lunedì 12 marzo 2012
Pinguy

Uno spaccato dell'Italia, visto con gli occhi di un comico. Si ride, si pensa, ci si diverte. I personaggi che ruotano attorno a Jonny/Giovanni sono più veri di quelli reali, e questo fa riflettere. Grande tributo a Genova ed al suo paesaggio. Come primo lavoro cinematografico, l'impressione è positiva. Non aspettatevi il "solito film comico", c'è qualcosi di più e di diverso.

giovedì 15 marzo 2012
Francuccio

Un film veramente sfizioso, divertente e molto scorrevole. Lo consiglio

lunedì 12 marzo 2012
Christinaaa

Ma ci sono anche film come questo, leggero e divertente. La critica continua a massacrarlo. Che avrà fatto di male a fare un film senza parolacce? al cinema ci siamo tutti divertiti!!!   Giovanni ti stimo più di prima :) 

sabato 28 marzo 2015
enzo70

Un film così ha sicuramente di buono che non ci sono altre aspettative che farsi un paio di risate. E, a cavallo tra il cabaret e la commedia all’italiana, per intenderci quella di Bombolo; anzi Uzzi aiuta Vernia mettendoci anche un po’ di trama che male non fa. La storia è di quelle che non lasciano il segno, due fratelli gemelli, fisicamente identici, interpretati da Vernia, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 22 agosto 2012
Ignazio Vendola

Film leggero che può essere interpretato come "E' arrivato mio fratello" di Pozzetto in versione aggiornata ai nostri tempi. La tenerezza del fratello più ingenuo (Groove) compensa qualche mancanza. Resta comunque lontano dal brio del primo film di Checco Zalone (Cado dalle nubi), che resta un riferimento del genere Zelig-Cinematografico.

martedì 13 marzo 2012
marezia

Inutile come una puntata di Zelig, ormai.

martedì 13 marzo 2012
mandy79

Il film è divertente. io ho riso un sacco! bravo Giovanni

sabato 28 marzo 2015
Giuly01

Avrei voluto mettere 4 stelle, ma forse tre è più onesto: non è volgare, praticamente senza parolacce e ti fa ridere anche se, in effetti, la storia è un po' fiacca. Però Jonny Groove è veramente divertente e ti fa sbellicare dalle risate, direi che quasi tutte le scene con lui sono riuscite alla grande. Vi stimo fratelli!

sabato 12 dicembre 2015
Barolo

Veramente pessimo, questo filmetto insulso che si sforza di essere divertente senza minimamente riuscirci.Vernia farebbe bene a cambiare mestiere e voi a cambiare canale se lo incappate.

sabato 4 agosto 2012
aldamar

Direi che la commedia in questo fil c'e' eccome io ho riso di gusto piu' volte ,a me il personaggio piace molto e l'interpretazione e' veramente ottima ,tutto da vedere!!!!!

mercoledì 2 luglio 2014
stefano bruzzone

 a parte qualche rara eccezione, quando i comici di zelig si cimentano al cinema il flop è praticamente assicurato. qui andiamo oltre con una pellicola ai limiti dell'incredibile per bruttezza in un cocktail di stupidaggini senza senso, mal pensate, mal girate e peggio interpretate. Voto: ingiudicabile

lunedì 12 marzo 2012
Peppo

Bellissimo film che fa ridere dall'inizio alla fine! Raro di questi tempi! Siamo dalle parti di Mr Bean ma con un pò di ingenuità e demenzialità in più.

martedì 20 marzo 2012
FELICINO

Film simpatico, da vedere tanto per sghignazzare. Infatti il discotecaro fa ridere solo a guardarlo e inizia a godere una certa notorietà a causa dei suoi atteggiamenti. Spiace un po' vedere la Guardia di Finanza che regala orologi a tutto spiano. I carabinieri sono ormai abituati ad essere ridicolizzati, ma la Finanza non credo che lo sia. Avendo scritto a sufficienza, vi auguro buona visione. [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 marzo 2012
Flyanto

Film demenziale e molto esile in tutta la sua rappresentazione (però anche assurdamente divertente) in cui il comico genovese Giovanni Vernia presenta "ufficialmente", sdoppiandolo, il suo personaggio proposto a Zelig di Jonny Goove. Non occorre aggiungere altro.

sabato 10 marzo 2012
leonardodv

Francesca non sta piu' nella pelle! Ha riso per tutto il film per una bellissima storia di buoni valori e sana comicità. Prima dell'inizio del film Giovanni ha intrattenuto il pubblico in sala riscaldando gli animi di tutti i presenti ma sopratutto della piccola Francesca.

sabato 10 marzo 2012
Christinaaa

Ho trovato il film di davvero molto divertente e per essere agli esordi come attore e regista Vernia non mi ha affatto delusa, anzi!  Sono rimasta stupita nel vedere tra il pubblico bambini e persone di età sostenuta ma tutti uniti nel  gridare Ti stimo fratello!!! :)  Credo che i critici partano prevenuti verso quelli che vengono dalla tv. il film è bello!!   Vai alla recensione »

domenica 11 marzo 2012
Loriana Rossa

film decisamente scarso... non mi ha fatto ridere per niente.

sabato 17 marzo 2012
Lolciska

ti stimavo un pochino al zelig,fratello...forse era meglio che ci rimanevi!!!...un film brutto,una storia esilissima e sopratutto non è divertente!!! mi ha fatto ridere di piu boldi(il che è tutto dire... =(... e poi vernia non è neanche un bravo attore(tranne nella parte di jonny groove)... cmq evitatelo!!!

domenica 11 marzo 2012
Crispina75

Finalmente un film che fa ridere senza parolaccie!! Merita di essere visto, fantastica la zia, bravo Giovanni!!

sabato 10 marzo 2012
Christinaaa

Il film mi è piaciuto. E  trovo Vernia bravo sia nei panni d'attore che di regista calcolando che è la sua prima esperienza. Un film per tutti semplice e divertente 

domenica 11 marzo 2012
aloinome

E' un film che mi è piaciuto da morire, spumeggiante ed estremamente divertente. Di forte impatto anche le musiche, che rimangono in testa anche al termine del film. 

martedì 13 marzo 2012
peggypaython

IL POVERO MARCO GIUSTI HA DATO UN GIUDIZIO INESATTO, MA LUI L'HA VISTO IL FILM??? SE SI,SI VEDE CHE NON HA MAI RISO NE' DA PICCOLO E SOPRATUTTO DA GRANDE, GIOVANNI, VAI AVANTI PER LA TUA STRADA, SEI UNA PERSONA TRASPARENTE, NONOSTANTE IL TUO LIVELLO CULTURALE SEI MOLTO SEMPLICE,HO AVUTO LA FORTUINA DI VEDERTI DI PERSONA A ROMA PER LA PRESENTAZIONE DEL TUO LIBRO, E SEMPLICEMENTE COSI COME [...] Vai alla recensione »

Frasi
"E siamo noi, e siamo noi, Il paradiso, e siamo noi !"
Una frase di Jonny Groove / Giovanni (Giovanni Vernia)
dal film Ti stimo fratello - a cura di Anonimo
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Ecco un altro pseudocomico, lanciato dalla tv (Zelig), in cerca di gloria al cinema. L’attore regista Giovanni Vernia, in arte Jonny Grove, impersona due gemelli, uno serio e uno pazzerellone, giunto a Milano a scombinare la vita dell’altro. Uno spettacolo penoso, degno parente dei Soliti idioti, da cui almeno si stacca per la mancanza di volgarità.Mache strazio. Da Il Giornale, 9 marzo 2012

Marco Giusti
Il Manifesto

«Sei un tronista, allora troneggia!». È l'unica battuta, peraltro detta da Diego Abatantuono a un antipatico tronista, che ci ha fatto ridere in un'ora e mezzo interminabili di Ti stimo fratello, Zelig movie interpretato e diretto, assieme a Paolo Uzzi, da un comico emergente dalla bocca enorme, Giovanni Vernia, che si lancia nella scia della commedia nordica con terroni, riprendendo non poche situazioni [...] Vai alla recensione »

NEWS
GALLERY
martedì 6 marzo 2012
 

Giovanni e Jonny sono due gemelli, identici ma in fondo diversissimi. Il primo è laureato in Ingegneria elettronica, il secondo è una mina vagante con la discoteca nel cervello. Proprio a causa di queste differenze, Giovanni scappa a Milano immediatamente [...]

VIDEO
martedì 31 gennaio 2012
Nicoletta Dose

Il comico genovese Giovanni Vernia, dopo una laurea con lode in Ingegneria elettronica, un impiego di prestigio in una grossa società di consulenza americana e un ingaggio nella trasmissione televisiva "Zelig", approda al cinema.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati