X-Men: L'inizio

Acquista su Ibs.it   Soundtrack X-Men: L'inizio   Dvd X-Men: L'inizio   Blu-Ray X-Men: L'inizio  
Un film di Matthew Vaughn. Con James McAvoy, Michael Fassbender, Rose Byrne, Jennifer Lawrence, January Jones.
continua»
Titolo originale X-Men: First Class. Azione, Ratings: Kids+13, durata 132 min. - USA 2011. - 20th Century Fox Italia uscita mercoledì 8 giugno 2011. MYMONETRO X-Men: L'inizio * * * - - valutazione media: 3,18 su 81 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Alle radici dei rapporti fra il prof. X e Magneto. Valutazione 3 stelle su cinque

di GreatSteven


Feedback: 65385 | altri commenti e recensioni di GreatSteven
martedì 30 ottobre 2018

 X-MEN – L'INIZIO (UK/USA, 2011) diretto da MATTHEW VAUGHN. Interpretato da JAMES MCAVOY, MICHAEL FASSBENDER, ROSE BYRNE, JENNIFER LAWRENCE, JANUARY JONES, KEVIN BACON, NICHOLAS HOULT, JASON FLEMYNG, LUCAS TILL, EDI GATHEGI, CALEB LANDRY JONES, ZOE KRAVITZ, OLIVER PLATT, MATT CRAVEN
In Polonia, nel 1944, Sebastian Schmidt uccide la madre del bambino ebreo Eric Lehnsherr davanti ai suoi occhi perché, al pari di lui, possiede poteri sovrannaturali derivanti da una mutazione genetica e vuole dimostrarlo (Eric ha infatti la capacità di manipolare il metallo). Nello stesso anno, in California, lo statunitense Charles Xavier diviene amico della bambina, anch’essa mutante come lui, Raven Darkholme, in grado di assumere qualunque sembianza fisica. Passano gli anni e Schmidt, emigrato negli USA col cognome americanizzato di Shaw, intende mettere statunitensi e sovietici gli uni contro gli altri così da scatenare un conflitto termonucleare che consenta ai mutanti di predominare sulla razza che egli considera l’anello inferiore della catena evolutiva e agguantare in tal modo il controllo del pianeta. Frattanto Charles si laurea in genetica a pieni voti e viene subito contattato dalla CIA in quanto l’agente Moira McTaggett necessita di un esperto in materia per comprendere i piani diabolici di Shaw, ormai divenuto una minaccia incombente sul piano nazionale. Disposto a collaborare col governo, Charles ingaggia una serie di giovani mutanti e li addestra per impedire che la tensione fra Stati Uniti e Russia esploda nella probabilità non poi così remota di una Terza Guerra Mondiale. Eric, giunto in Argentina alla ricerca dell’assassino della madre senza averlo trovato, viene a sua volta assoldato da Charles poiché l’intelligente neolaureato vede in lui un alleato prezioso abile a trovare il punto fra rabbia e serenità per domare al meglio il suo potenziale. Con la principale collaboratrice di Shaw, Emma Frost, il cui superpotere consiste nel leggere nel pensiero (è anch’ella una telepata come Xavier) e cristallizzarsi per neutralizzare chiunque voglia entrarle nella mente, catturata dalla CIA e imprigionata in una cella di sicurezza, Shaw si imbarca ciononostante in un sottomarino, munito pure di un casco speciale che vanifica la telepatia dentro il suo cervello. Durante il giorno decisivo, partono sul jet superaccessoriato progettato dallo scienziato Hank McCoy (soprannominato La Bestia), anch’egli facente parte del gruppo dei mutanti combattenti, le navi americane e sovietiche stanno per bombardarsi a vicenda, ma i nostri riescono a scongiurare che i rispettivi missili a testata atomica provochino una reciproca distruzione completa, senonché Eric, mosso da sentimenti di vendetta verso Shaw ma anche consapevole che ciò che il criminale ha fatto l’ha reso più forte, effettua un imprevisto voltagabbana: dapprima uccide Shaw trapassandogli il cranio con la stessa moneta che rappresenta il pomo della discordia di quando si sono conosciuti nel campo di sterminio, poi ne prende il posto, incitando alla rivolta contro gli umani qualsiasi mutante che non intenda farsi soggiogare. Finora i rapporti fra lui e Xavier erano stati improntati da una profonda amicizia, ma ora le loro strade si dividono vertiginosamente: il primo recluta una sua squadra personale per cominciare una lotta senza quartiere contro chi, a suo parere, vorrebbe mettergli il cappio al collo, mentre il secondo, da sempre più propenso ad una convivenza pacifica con chi non possiede le doti che rendono quelli come lui diversi, apre una speciale università per mutanti in cui accoglierà i suoi simili che vorranno impadronirsi delle tecniche migliori per governare i propri poteri. Diretto con tocco elegante e superbo da Vaughn (pure co-sceneggiatore), prodotto da Bryan Singer (regista dei primi due episodi della serie) e con Stan Lee fra i produttori esecutivi (autore dei testi delle strisce degli X-Men fin dagli esordi), racconta dell’incontro fra il professor X e Magneto prima che diventassero tali, e la cosa interessante è che abbiamo a che fare con due amici, condividenti i medesimi ideali malgrado le prospettive d’azione contrastanti, che si separano quando si passa dalle parole ai fatti, quando lo scontro non può più evitare la copertura dell’anonimato che ha protetto i mutanti finora e si concretizza in un bivio notevolmente drastico: o scegliere di accettare i persecutori e convincerli a non perseguire più obiettivi sanguinosi, oppure ribellarsi alla loro enfatica diffidenza e puntare alla conquista senza scrupoli della totale supremazia. Il confronto ideologico che è alla base non tanto della divergenza tra due personaggi fumettistici, quanto alla base di un evento storico senza precedenti che ha scongiurato la probabilità di un annientamento pianificato tra un paio di superpotenze dominatrici a tutto campo, si solidifica grazie alla scelta di due volti perfetti per impersonare gli altrettanti protagonisti dell’opera, McAvoy per il professor X – calcolatore, prudente e pacato – e Fassbender per Magneto – spregiudicato, privo di remore e alla ricerca di un creatore, come da egli stesso affermato. Il film assume dunque una dimensione politica che non sconfina in un’autocelebrazione infruttuosa né parteggia visibilmente per una fazione patriottica, ma guarda con occhio corretto e intraprendente ad un rapporto virile che, pur sempre nella finzione scenica (ricordiamocelo, prima sulla pagina scritta e disegnata che sullo schermo), ha scandagliato le opportunità di vita di una razza autodefinitasi superiore per poi affrontare al contempo una vittoria e una sconfitta, trovando questa nel mancato bombardamento latore di venti bellici e quella nel termine di un’alleanza che avrebbe potuto continuare a dare ottimi frutti, fintantoché ognuno ha imboccato la propria strada senza il minimo ripensamento e credendo di agire secondo coscienza. Vaughn è operativo al massimo nel calibrare il successo del suo film sulla recitazione, affidando ad ogni attore un ruolo in parte, tant’è che spiccano, fra gli interpreti fondamentali, la Mystica di Lawrence, l’agente della CIA di Byrne, la mefistofelica Emma Frost di Jones e soprattutto il Sebastian Shaw di K. Bacon, antagonista men che meno ortodosso che trasforma in un altro antagonista colui che provava odio nei suoi confronti fin dal principio, indirizzandolo sulla via dell’intolleranza e instillandogli il germe del male a costo di sacrificare la propria esistenza. La mancanza di un’autentica lieta fine ne fa un prequel ideale perché approfondisce la psicologia dei caratteri, distende l’immensa suspense che si accumula nel corso dei centoventicinque minuti di proiezione e dà allo spettatore un biglietto di sola andata per svariate letture del messaggio che la pellicola intende trasmettere. Un po’ sgargianti e magniloquenti gli effetti speciali, ma il montaggio funziona.

[+] lascia un commento a greatsteven »
Sei d'accordo con la recensione di GreatSteven?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di GreatSteven:

Vedi tutti i commenti di GreatSteven »
X-Men: L'inizio | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | bordata
  2° | gene92
  3° | dado1987
  4° | nino pell.
  5° | nfl 26
  6° | gi8rgi8
  7° | aeromate
  8° | hulk1
  9° | luca capaccioli
10° | levo95
11° | ultimoboyscout
12° | paride86
13° | ln.91
14° | fabrizio cardarella
15° | hollyver07
16° | nicolas bilchi
17° | johnny94
18° | dano25
19° | jacopo b98
20° | greatsteven
21° | il beppe nazionale
22° | the joker
23° | elemi
24° | the joker
25° | quieromirar
Poster e locandine
1 | 2 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 3 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità