In Darkness

Acquista su Ibs.it   Dvd In Darkness   Blu-Ray In Darkness  
Un film di Agnieszka Holland. Con Robert Wieckiewicz, Benno Fürmann, Agnieszka Grochowska, Maria Schrader, Herbert Knaup.
continua»
Drammatico, durata 145 min. - Germania, Polonia 2011. - Good Films uscita giovedì 24 gennaio 2013. MYMONETRO In Darkness * * * - - valutazione media: 3,35 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
renato volpone domenica 27 gennaio 2013
un capolavoro Valutazione 5 stelle su cinque
83%
No
17%

Il freddo dell'inverno, l'oscurità della sera, la "giornata della memoria" e un cinema. Entro, so a cosa vado incontro, una lunga fila di persone alla cassa, ma tutti vanno a vedere Lincoln, solo in sei entriamo "nell'oscurità" delle fogne di Leopoli a lasciarci raccontare da Agniezka Holland la storia di Leopold Socha e di un gruppo di ebrei che si nascondono nei cunicoli sotto la città. È una storia cruda che ci mostra, senza scene particolarmente cruenti, la violenza, la vergogna, l'umiliazione che gli ebrei hanno subito durante la Shoa. Il film ci parla di sentimenti, di tormenti, di lotta per la sopravvivenza e di solidarietà. [+]

[+] lascia un commento a renato volpone »
d'accordo?
ashtray_bliss sabato 9 marzo 2013
nel buio delle fogne e dell'animo umano, Valutazione 5 stelle su cinque
94%
No
6%

Davanti ad una pellicola come quella della Holland e' difficile non farsi travolgere, non appassionarsi alla vicenda narrata, non percepire la suspense che caratterizza l'intera durata del film. Perche' anche se di storie cinematografiche sull'orrore della Shoa ne abbiamo viste tante, ogni volta si provano emozioni e sensazioni diverse, sempre potenti, sempre coinvolgenti. Perche' semplicemente ogni volta, si apre una nuova porta di quella tragedia, la si vive in modo diverso eppur sempre scandito dai brividi e dal terrore che lo spettatore prova insieme ai suoi protagonisti. Perche' i racconti cinematografici sulla Shoa sono sempre attuali, sono sempre interessanti da seguire e sono didascalici. [+]

[+] lascia un commento a ashtray_bliss »
d'accordo?
enzo70 lunedì 28 gennaio 2013
una storia per ricordare la storia Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Per ricordarmi di non dimenticare eccomi al cinema per cimentarmi nell’ennesima proiezione dedicata ad uno dei tanti episodi di straordinaria umanità nel periodo e nelle terre in cui l’uomo dimenticòla sua natura per travestirti da demone. Il tema dello sterminio degli ebrei e del macello nazista negli ultimi anni nelle sale cinematografiche è diventato un po’ come il west negli anni sessanta. Qualche capolavoro, Schindler’s List, il pianista, La vita è bella e Bastardi senza gloria sugli altri. In darkness è diverso, è un film meno ambizioso, che non ha grandi pretese in termini di produzione, ma a modo suo è delicatissimo. E’ una produzione polacco tedesca ed è ambientato nella città di Leopoli, nell’Ucraina, negli ultimi anni dell’occupazione tedesca. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
donni romani giovedì 24 gennaio 2013
quando una storia diventa la storia Valutazione 4 stelle su cinque
81%
No
19%

Si potrebbe pensare che la "tematica Shoa", cinematograficamente parlando, sia stata ormai sviscerata in ogni suo aspetto, e coniugata con ogni possibile emozione, e invece c'è sempre un gesto nobile da scoprire, un orrore da smascherare, una storia che diventa Storia, un brivido da provare, con commozione ma senza facili speculazioni visive. "In Darkness", candidato come miglior film straniero nel 2012, esce finalmente anche in Italia e ci permette, come esseri umani,  di venire a conoscenza di un episodio realmente accaduto nel 1943 in Polonia e, come spettatori di cinema, di assistere ad un film asciutto, rigoroso, coraggioso e mai consolatorio o ricattatorio. [+]

[+] lascia un commento a donni romani »
d'accordo?
flyanto martedì 29 gennaio 2013
nella più profonda oscurità dell'animo umano Valutazione 4 stelle su cinque
89%
No
11%

 Film in cui viene raccontato un reale episodio (raccontato nel romanzo di Robert Marshall "Nelle fogne di Lvov")  accaduto ai tempi della Seconda Guerra Mondiale in Polonia dove un ispettore delle fogne della città si adopera per salvare una dozzina di ebrei, nascondendoli nei vari cunicoli sotterranei delle fognature. Riuscirà, sebbene dopo molte peripezie ed ostacoli, a salvarli, diventando lui stesso un essere umano decisamente più sensibile e più altruista, insomma moralmente migliore. Molto ben girato ma crudo nella sostanza e nella rappresentazione di molte scene: il fatto poi che l'ambientazione sia tutta circoscritta ai cunicoli sotterranei delle fogne, al buio ovviamente, ne accresce la drammaticità e soprattutto il senso claustrofobico rendendo quasi palpabile allo spettatore il senso di forte disagio e di costante paura provato dai perseguitati. [+]

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
luigi chierico giovedì 30 gennaio 2014
qualche luce al buio Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Se da una parte è semplice raccontare l’intera storia,che dura oltre due ore,non bastano parole per commentarla. Non si scriverà, non si ascolterà, né si sarà visto e parlato tanto di una pagina così nera della nostra civile società, Parole insensate per chi ha fatto della follia una logica perversa.Solo per pochi consiglio ”Vedi alla voce:amore”di D.Grossman Siamo nel periodo più buio che di recente ha dato alla luce le nostre generazioni, ma proprio in questo buio, che è oscurantismo del pensiero e della morale, si scorgono poche luci. Il buio e la luce sono il filo conduttore di questo eccezionale capolavoro, dire film mi pare riduttivo. La vicenda si svolge quasi interamente nel labirinto delle fogne di Lvov, in Polonia, nel periodo dell’occupazione della Germania e della Russia, quindi in un ambiente privo di luce,là dove anche "le candele consumano l’aria”, si scorgono dei fugaci raggi di luce prodotte dalle poche lampadine tascabili. [+]

[+] lascia un commento a luigi chierico »
d'accordo?
haila82 venerdì 25 luglio 2014
una storia fatta di scelte Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Molti personaggi di questo film si trovano a dover affrontare delle scelte: Leopold Soha può aiutare un gruppo di ebrei o denunciarli alla polizia, in cambio di una cospicua somma di denaro; Yanek deve scegliere se portare con sé, nel rifugio sotterraneo, la moglie e la figlia, oppure l'amante. E ancora, Yanek decide di abbandonare i suoi compagni, nelle fogne, andando incontro al proprio destino. Va incontro al proprio destino anche la sorella di Klara,che si mostrerà irremovibile, decisa, nonostante le venga offerta più di una volta la possibilità di salvarsi. E Klara, dopo essersi lavata dalla sporcizia delle fogne, si lascia finalmente andare all'amore e, dunque, alla vita. Vita che rifiuta, invece, l'amante di Yanek, compiendo un atto terribile e crudele, seppure comprensibile. [+]

[+] lascia un commento a haila82 »
d'accordo?
In Darkness | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (1)
Critics Choice Award (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 24 gennaio 2013
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità