Bellamy

   
   
   

Bellamy, arguto e pacato... Valutazione 4 stelle su cinque

di


Feedback: 7537 | altri commenti e recensioni di
domenica 29 novembre 2020

Un'accoppiata di lusso per questo atipico thriller girato in ambito familiare davvero inconsueto. Depardieu e Chabrol stupiscono e di fatto creano un personaggio notevole, soprattutto per la sua pacatezza e arguzia. Il corpulento ispettore Bellamy vuole concedersi un mese di riposo nella casa di Nime, lontano dal frastuono di Parigi. È sposato con una donna non particolarmente bella ma piacente e con lei si trova benissimo. Due fattori però disturbano già dai primi giorni la vacanza. Uno sconosciuto, ben vestito, si aggira in giardino chiedendo di incontrarlo. E poi arriva il fratellastro Jacques, più giovane, a passare con loro qualche giorno. Jacques è prepotente, invidioso e sempre in cerca di guai. Bellamy comunque si adatta e dapprima glissa sui due contrattempi. Si addormenta sulle parole crociate sul divano, beve un caffè e un liquore e poi si reca a comprare del legno per fare dei mobili, un bricolage che lo appassiona. Però lo sconosciuto gli ha rovinato l'aiuola, e allora lo contatta per dirgli semplicemente di fare più attenzione. Però questa persona lo incuriosisce e allora accetta di ascoltarlo. Un uomo che vive con fantasmi che lo tormentano, un vecchio caso risolto ma con formula dubbia, quindi si potrebbe nuovamente indagare... Jacques, invece, è una spina nel fianco e lo tormenta di continuo. La moglie tuttavia è il punto fermo di Bellamy e con lei trova sempre attimi di serenità. L'ispettore risolve poi tutto, o quasi, ma il fulcro del film è il nuovo personaggio che Depardieu plasma sulla sua figura corpulenta e obesa. Arguto ma pacato, sempre tranquillo e distaccato, esattamente l'opposto del Denis Klein nel capolavoro di Olivier Marchal "36 Quai des Orfèvres", spietato "polar" del 2004. Depardieu è facilitato perché Bellamy, come lui stesso, ama il cibo e il buon vino... Ciò non toglie che offra un'interpretazione superba. Forse può irritare il fatto che Bellamy non si veda mai veramente alterato nonostante il fratellastro sia davvero insopportabile e pieno di pretese, al punto di chiedergli soldi, vettura e impermeabile, ma il personaggio è quello, e se per Chabrol va bene così... Il finale triste mostra un Bellamy che crolla sotto il peso della morte accidentale del fratello ma lui, davvero, non poteva fare di più per lo sciagurato. Esilarante l'arringa del giovane avvocato che si accaparra subito la simpatia di tutti e davvero deliziosa la commessa del Bricomarché che era stata fidanzata con un uomo che è stato poi ucciso per simulare uno scambio di persona. Un film innovativo, Chabrol e Depardieu perfetti e non dimentichiamo Jacques Gamblin, che ancora una volta impersona un individuo incapace di ridere e tormentato interiormente. - di "Joss" -

[+] lascia un commento a »
Sei d'accordo con questa recensione?


Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di :

Vedi tutti i commenti di »
Bellamy | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
venerdý 26 febbraio
La tristezza ha il sonno leggero
domenica 21 febbraio
The Night Manager
giovedý 18 febbraio
The Good Fight
venerdý 15 gennaio
Disincanto - Stagione 3
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità