Prove per una tragedia siciliana

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * 1/2 - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
L'attore italo-americano va alla ricerca delle origini della sua natura istrionica
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
John Turturro, allievo e maestro di sicilianità
Marianna Cappi     * * 1/2 - -

John Turturro soggiorna in quel di Palermo e Aragona per ritrovare la storia dei propri nonni ma soprattutto una vocazione alla teatralità, che parrebbe -se si dà ascolto ad Andrea Camilleri- scorrere nel sangue dei siciliani e possedere per lo più il gusto di tragedia. Mosso dal proposito di fare un giorno un film sulla figura di un puparo, Turturro va a bottega da Mimmo Cuticchio, che ha destato questo patrimonio dall'isolamento secolare e da una destinazione esclusivamente turistica imponendolo come fatto teatrale, artistico e poetico, e, nel tempo del film, impara l'arte di far muovere il furioso Orlando, ne assume i codici gestuali e verbali, mentre si presta a sua volta a far da maestro ad un gruppo di ragazzine che si provano nell'arte del "cunto" e dell'improvvisazione.
Gli attori Donatella Finocchiaro e Vincenzo Pirrotta sono rispettivamente la madrina e il Virgilio della recherche di Turturro all'inseguimento della propria eredità siciliana, mentre Roman Paska, regista teatrale esperto di marionette, è collaboratore paritario dell'attore nella costruzione del documentario.
Senza falsa retorica ma anche senza reale incisività, il mediometraggio scorre testimoniando la sincera curiosità della star hollywoodiana per la terra di Sicilia e per le sue tecniche espressive, il suo affetto, il sentito tributo. Turturro si muove con grazia e consapevolezza, evitando di imporre costantemente e narcisisticamente il marchio della sua presenza al film: capace di fare passi indietro e di diventare allievo e comprimario quando si trova di fronte personaggi il cui carisma e la cui esuberanza meritano di dominare la scena, ma pronto anche a mettere il suo spessore al servizio del film, dei personaggi che racconta e del perpetrarsi dell'identità regionale, come nel confronto con le giovanissime allieve del laboratorio teatrale di Pirrotta.
La città che fa da sfondo è una Palermo di luci e luoghi reali, da attraversare in vespa, passando dalla sovrabbondanza dei mercati al silenzio dei dintorni del mare: perché gli ambienti raccontano quanto le parole, nonostante l'effetto cartolina non sia sempre eluso e la curiosità dell'attore italoamericano non eviti sempre gli eccessi di un folklorismo che pure è alla base della sua ricerca.
Fuori dagli schemi di genere, Prove per una tragedia siciliana è un lavoro libero, piacevole, che poteva andare più a fondo e invece resta una collezione di prove, a testimonianza forse di qualcosa di inafferrabile, di una distanza, tra qui e là, tra oggi e ieri, letteralmente oceanica.

Stampa in PDF

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Prove per una tragedia siciliana adesso. »
Prove per una tragedia siciliana | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità