La ville est tranquille

Un film di Robert Guédiguian. Con Ariane Ascaride, Pierre Banderet, Jean-Pierre Darroussin, Jacques Boudet.
continua»
Drammatico, durata 154 min. - Francia 2000.
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Ariane Ascaride
Ariane Ascaride (63 anni) 10 Ottobre 1954 Interpreta Michele
Pierre Banderet
Pierre Banderet   Interpreta Claude
Jean-Pierre Darroussin
Jean-Pierre Darroussin (64 anni) 4 Dicembre 1953 Interpreta Paul
Jacques Boudet
Jacques Boudet   Interpreta Padre di Paul
Alexandre Ogou
Alexandre Ogou   Interpreta Abderamane
Michèle è una pescivendola vedova che dedica la propria vita al tentativo di salvare la figlia dalla droga.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Le 'tesi' non fanno bene al Cinema
Giancarlo Zappoli     * * - - -
Locandina La ville est tranquille

Michèle è una pescivendola vedova che dedica la propria vita al tentativo di salvare la figlia dalla droga. Prima si fa dare un prestito da un barista amico di gioventù, poi si dà alla prostituzione pur di garantire le dosi alla ragazza finendo per ucciderla con quantità letale di droga. Intanto avrà incontrato Paul, che ha tradito i propri compagni di lavoro per avere in cambio una licenza di tassista. Ma le storie sono molteplici e tutte non liete in quel degrado esistenziale in cui anche l'amata classe popolare sta precipitando secondo Guèdiguian. Che è un regista scomodo per tutti, persino per la stessa sinistra a cui grida (non sussurra) la propria rabbia. Questa volta lo fa però in modo troppo didascalico. Ed è un peccato, perché quando riesce a imbrigliare la vena tribunizia è capace di lavorare con grande levità sulle contraddizioni di una città complessa e difficile come la Marsiglia che ama e odia.

Stampa in PDF

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film La ville est tranquille adesso. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Nuova occasione per analizzare la società francese attraverso la città di Marsiglia, luogo natale prediletto dal regista (ma il titolo del film corale, La città è tranquilla, ha naturalmente un suono ironico). Nella bellezza dei diversi quartieri cittadini, si occulta l'infelicità degli abitanti: la moglie d'un disoccupato ubriacone, madre d'una prostituta eroinomane, nonna d'un bambino senza padre; il tassista ex portuale, che da crumiro ha tradito i suoi compagni; un delinquente dell'immigrazione, un proprietario di bar amico della malavita, una coppia borghese di sinistra (lui urbanista, lei assistente sociale) supponente e insulsa. »

La ville est tranquille | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Rassegna stampa
Lietta Tornabuoni
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità