Vogliamo anche le rose

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Vogliamo anche le rose   Dvd Vogliamo anche le rose   Blu-Ray Vogliamo anche le rose  
Un film di Alina Marazzi. Documentario, durata 85 min. - Italia, Svizzera 2007. - Mikado uscita venerdì 7 marzo 2008. MYMONETRO Vogliamo anche le rose * * * - - valutazione media: 3,13 su 28 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,13/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
Trailer Vogliamo anche le rose
Il film: Vogliamo anche le rose
Uscita: venerdì 7 marzo 2008
Anno produzione: 2007
   
   
   
Rivoluzione sessuale e femminismo negli Anni Sessanta e Settanta in un'Italia che avrebbe visto mutare il ruolo della donna.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un prezioso documentario al femminile che racconta il cambiamento delle donne italiane tra anni Sessanta e Settanta
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Un documentario che racconta il profondo cambiamento avvenuto nel costume in Italia tra gli anni Sessanta e Settanta grazie alla liberazione sessuale e al movimento femminista. Vengono riproposte le più importanti tappe di questo percorso filtrandole attraverso lo sguardo femminile di una regista poco più che quarantenne.
Dichiara la regista: "Ho voluto ripercorrere la storia delle donne tra la metà degli anni Sessanta e la fine degli anni Settanta per metterla in relazione, a partire dal 'caso italiano', con il nostro presente globale, conflittuale e contraddittorio. Con l'intenzione di offrire uno spunto di riflessione su temi ancora oggi parzialmente irrisolti o oppure addirittura platealmente rimessi in discussione". Ne è uscito un documentario che ha una sorta di doppia valenza: quella negativa è legata alle generazioni di chi quelle vicende le ha vissute e che si trova di fronte a un 'ripasso' ben realizzato ma poco coinvolgente anche sul piano della memoria.
Per chi invece è nata dopo e dà per scontate numerose acquisizioni che scontate non lo sono per nulla, il discorso è diverso. Vogliamo anche le rose in quest'ottica diviene un prezioso strumento per mostrare un'Italia che sembra perduta nel tempo e a tratti irreale come una fiaba grottesca ma che è stata drammaticamente reale. Dato atto di ciò va detto che la Marazzi che si muove su un piano di narrazione più intimo e diretto come nelle opere che le hanno dato notorietà (a partire da Un'ora sola ti vorrei). Nel momento in cui l'accento si pone maggiormente sulla dimensione storico-politico-sociologica è come se intervenisse una rigidità che ne limita le doti di acuta osservatrice dell'animo umano.

Incassi Vogliamo anche le rose
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
60%
No
40%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Vogliamo anche le rose

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
2
David di Donatello
0
1
* * * * -

Vogliamo il pane ma anche il companatico

domenica 25 maggio 2008 di Marzia Cangiano

Siamo nel 1967, Anita scrive il suo diario da Milano.Non conosciamo il volto di Anita eppure non ci interessa. Quel che di lei sappiamo basta e avanza per farci rendere conto di quanto sia frustrante vivere in un corpo di cui non si ha il possesso effettivo. L’educazione familiare, la cultura che pesa come un macigno: la donna nasce per il matrimonio e dunque per la procreazione.Il corpo di Anita è un mezzo, e come tale lei lo avverte e lo combatte. Sessuofobia e frigidità queste le conseguenze continua »

* * * - -

Ivan

domenica 15 febbraio 2009 di Ivan

Film concreto ma incompleto, le donne hanno combattuto e sofferto ma sono state così ascoltate che tengono sotto scacco la società (e non parlo di politica ma di vita di tutti i giorni), hanno ricevuto grandi regali politici altro che pari opportunità. Dico solo che ad un occhio poco attento possa sembrare che le donne al giorno d'oggi siano ancora nella situazione degli anni 60-70 vedendo questo film, ma lo sappiamo ben tutti come invece la situazione sia TOTALMENTE RIBALTATA. Hanno così libertà continua »

Valentina Carnelutti,
l’amore con Claudio non è più come una volta. Lui dice che è un fatto di istinti, io non credo agli istinti, l'amore lo faccio con la testa.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Vogliamo anche le rose

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 7 giugno 2011

Cover Dvd Vogliamo anche le rose A partire da martedì 7 giugno 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Vogliamo anche le rose di Alina Marazzi con Valentina Carnelutti. Distribuito da Cecchi Gori Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 2.0 - stereo. Su internet Vogliamo anche le rose è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Vogliamo anche le rose

SOUNDTRACK | Vogliamo anche le rose

La colonna sonora del film * * * * -

Disponibile on line da venerdì 14 marzo 2008

Cover CD Vogliamo anche le rose A partire da venerdì 14 marzo 2008 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Vogliamo anche le rose del regista. Alina Marazzi Distribuita da Warner Chappell.

INCONTRI | Intervista alla regista di Vogliamo anche le rose.

Lo sguardo delle donne

lunedì 3 marzo 2008 - Alessandra Giannelli

Alina Marazzi, lo sguardo delle donne Il 7 marzo uscirà il suo terzo documentario dal titolo Vogliamo anche le rose. Titolo importante, derivante dal famoso slogan, bread and roses, delle operaie agli inizi del Novecento che, oltre alla paga, reclamavano una migliore qualità di vita. Quello di Alina Marazzi è un documento prezioso, arricchito da molte immagini di repertorio, un'analisi più che del movimento femminista, del movimento femminile o meglio di quanto, e come, sia cambiato il modo di vivere delle donne dalla metà degli anni Sessanta alla fine dei Settanta.

Anita e le altre, diari di un'avventura

di Cristina Piccino Il Manifesto

C'è una tensione, bella e importante, che attraversa le immagini di cui è composto Vogliamo anche le rose, il nuovo film di Alina Marazzi, complice la magnifica montatrice Ilaria Frajoli. Si parla di donne in Italia prima, durante e dopo il 68, in quel decennio tra i 60 e i 70, quando all'oscurantismo di un paese che praticava per legge il delitto d'onore e dove la pillola era considerata delitto contro la stirpe, un'energia collettiva insorgente impose altre leggi, un diverso movimento di libertà e piaceri. »

Rose in battaglia

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Semplicemente donne. Come Anita, Teresa e Valentina, di cui ascoltiamo ampi brani tratti dai loro diari. Oppure come le tante altre senza nome, che riempiono con i volti, le parole, i sogni (e anche le umanissime paure) Vogliamo anche le rose, di Alina Marazzi. Un collage di immagini degli anni 60 e 70, il ricordo vivo di una stagione che ha segnato in modo irreversibile l'evoluzione del costume nel nostro Paese. E il bello è che la regista, in quegli anni, era una bambina: dunque il suo non è un percorso nostalgico, tipo "guardate quanto eravamo brave noi della vecchia generazione". »

Coraggio, «Vogliamo anche le rose» dura soltanto un'ora e un quarto

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Al cinema quanti sbadigli si possono fare in un'ora e un quarto? Dipende dal sonno arretrato, dalla distanza dall'ultimo pasto e, naturalmente, dal film. Con Vogliamo anche le rose, della giovane, ma non giovanissima, regista milanese Alina Marazzi, si rischia la lussazione delle mascelle. Tolto il cappello davanti alla pazienza dell'autrice, probabilmente cresciuta a Capanna e Antonioni, per la sua ammirevole ricognizione negli archivi, bisogna ribadire che questi settantacinque minuti sembrano un'eternità. »

'"Vogliamo anche le rose'" E oggi ancora più di ieri

di Roberta Ronconi Liberazione

Come raccontare venti anni di storia di genere? Venti anni, dall'inizio dei Sessanta alla fine dei Settanta in cui le donne hanno trasformato il mondo e se stesse? Alina Marazzi sceglie una strada precisa. Prende tre diari dal meraviglioso archivio di Pieve di Santo Stefano, una montagna di materiale video d'archivio e costruisce un collage. Anita nel 1964 ha 17 anni. E' figlia di una famiglia patriarcale, tradizionale, non ci si fidanza, non si esce con i ragazzi, non si va alle feste. A lei intanto batte il cuore, mentre fuori gli universitari già sfilano sotto le sue finestre. »

Vogliamo anche le rose | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (2)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità