L'ufficiale e la spia

Acquista su Ibs.it   Dvd L'ufficiale e la spia   Blu-Ray L'ufficiale e la spia  
Un film di Roman Polanski. Con Jean Dujardin, Louis Garrel, Emmanuelle Seigner, Grégory Gadebois, Hervé Pierre.
continua»
Titolo originale J'accuse. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 126 min. - USA 2019. - 01 Distribution uscita giovedì 21 novembre 2019. MYMONETRO L'ufficiale e la spia * * * * - valutazione media: 4,09 su 60 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Anche Polanski insegna Valutazione 4 stelle su cinque

di Maramaldo


Feedback: 8924 | altri commenti e recensioni di Maramaldo
domenica 8 dicembre 2019

Un'altra lezione di Storia. Una versione della Belle Epoque secondo Roman.
Orgoglio ferito dalla disfatta, miseria di popolo spesso in sommossa non impedivano ricevimenti eleganti, incontri galanti, cancan e champagne. Déshabillé extraconiugali. Se ne occupa Emmanuelle Seigner (Pauline Monnier), ammiccamenti peccaminosi, protofemminismo.
Amor di Patria, uomini d'onore sono rappresentati in una marzialità spettacolare: presentat'arm chilometrici, scintillar di sciabole, sbatter di tacchi, decorazioni e medaglie, pennacchi e bandiere.
George Picquart, il protagonista. Jean Dujardin, The Artist, smesso il sobrio frac sfoggia giubbe istoriate. Parla pure, poco ma sentenzioso e lapidario. Si accorge che informazioni continuano ad arrivare ai Tedeschi anche dopo l'allontanamento dell'infelice capitano. Non gli pare vero gettare nello scompiglio i caporioni gallonati i quali si erano illusi di prendere con una fava due piccioni: additare un traditore, colpevole immancabile delle sconfitte nonchè  sbarazzarsi di un ebreo.
Dreyfus (Louis Garrel) poco più di un simbolo. Freddo e impassibile, compassato persino nelle dichiarazioni d'innocenza, introverso e sfuggente, vi avrei visto anch'io - come tanti allora -  un master spy.
Per i due non c'è simpatia. Picquart, uno che diventa ministro per di più dopo essere passato per le stanze dei servizi. Dreyfus alla fine inoltra domanda  di riscatto di anni 5 di detenzione ai fini di un avanzamento di grado.  
Diversamente da come la vede Spielberg o un Oliver Stone (altri insegnanti di storia) la vocazione a spia per Polanski non deriva da una tensione morale bensì da ristrettezze economiche. Detto chiaramente: Dreyfus non poteva tradire non perchè uomo integro ma in quanto disponeva di una rendita pari a 20 volte la paga militare. Infatti, chi è la talpa? Un vitaiolo indebitato (Esterhazy, Laurent Natrella). Vantava una goccia di sangue blu danubio pervenutagli per alcove traverse: albagia, pochi contanti, ancor meno scrupoli.                                                                                                                                                                                                                                                  Metaforizzando la vicenda collegandola alle sue persecuzioni remote e attuali, Polanski non è proprio rigoroso "nell'affresco storico", indulge a qualche manierismo da repertorio. Profitta pure per ricordare, en passant, di essere sempre uno dei "perfidi". Costruisce, comunque un potente apologo di condanna dell'abiezione di una casta, di tutta una gente.  
Una piccola ingiustizia anche da parte sua. Pochi frettolosi tratti su Emile Zola, colui che scrisse L'Assommoir dove riecheggia quella che oggi chiamiamo macelleria sociale, vicino ai veri reietti di quel tempo e di ogni tempo. Sfidò il Potere che gli inflisse un anno di carcere più un'ammenda. Il figlio di un Veneziano non scontò l'uno nè pagò l'altra, scappò in inghilterra. Ai suoi funerali, a Parigi, non andò Picquart. Meno ingrato, vi partecipò Dreyfus giusto per prendersi una pistolettata direttagli dal solito dimostrante scalmanato. Iellato come sempre, l'Alfred. Non a tutti brilla la stella dei Roman Polanski.                                                                          
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          

[+] lascia un commento a maramaldo »
Sei d'accordo con la recensione di Maramaldo?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
33%
No
67%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Maramaldo:

Vedi tutti i commenti di Maramaldo »
L'ufficiale e la spia | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (2)
Lumiere Awards (6)
European Film Awards (4)
David di Donatello (1)
Cesar (15)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Link esterni
#LUfficialeElaSpia
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 21 novembre 2019
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità