È solo la fine del mondo

Acquista su Ibs.it   Dvd È solo la fine del mondo   Blu-Ray È solo la fine del mondo  
Un film di Xavier Dolan. Con Gaspard Ulliel, Nathalie Baye, Léa Seydoux, Vincent Cassel, Marion Cotillard.
continua»
Titolo originale Juste la fin du monde. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 95 min. - Francia 2016. - Lucky Red uscita mercoledì 7 dicembre 2016. MYMONETRO È solo la fine del mondo * * * - - valutazione media: 3,41 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
marcello1979 sabato 10 dicembre 2016
grande.. per il film e per l'età... Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
100%

 Grande Film, potente, teso ..
Tutto in poco spazio, tre luoghi : un aeroporto, una macchina e un casa..
[+]

[+] lascia un commento a marcello1979 »
d'accordo?
domenico astuti venerdì 9 dicembre 2016
scene di famiglia Valutazione 3 stelle su cinque
20%
No
80%

Sarà anche il doppiaggese che appiattisce tutto, sarà che gli attori ( tutti assai bravi ma fuori ruolo) risultano poco credibili nei loro personaggi ( Dalla mamma Nathalie Baye, una che dovrebbe essere una casalinga di una provincia sperduta, a Vincent Cassel, un omino senza importanza, con un lavoro modesto e frustrato verso il mondo intero, fino a Marion Cotillard, una casalinga sottomessa dal rude marito tutta presa dai figli e da una vita malinconica: forse la più credibile, ma salta agli occhi un’immedesimazione da attrice ), sarà per i corpo a corpo continui, e a volte gratuiti, tra i protagonisti e nei confronti del parente ritornato a casa dopo 12 anni, ma questo film ( fin troppo teatrale, lascia una genericità di luoghi, sentimenti e rapporti ) non riesce nel suo intento. [+]

[+] lascia un commento a domenico astuti »
d'accordo?
robert eroica venerdì 9 dicembre 2016
ma non e’ la fine del cinema Valutazione 1 stelle su cinque
57%
No
43%

Come annunciare la propria morte ? E’ questo l’interrogativo che porta avanti “E’solo la fine del mondo” del canadese ventisettenne Xavier Dolan che ha vinto il Gran Premio della Giuria all’ultima edizione del festival di Cannes. Il protagonista Louis (Ulliel), un autore teatrale di un certo successo, appena trentaquattrenne, torna dopo un’assenza di dodici anni, nella famiglia di origine. Il gravoso compito che lo attende è quello di rendere noto a tutti il suo passo d’addio (una malattia terminale, anche se non viene svelata). Lo attendono la madre (Baye), vedova, che vive assieme alla figlia piu’ piccola e più fragile (Seydoux) perché le è mancata troppo presto la figura paterna. Tra loro, per l’occasione si trova anche il fratello più anziano (Cassel) uomo violento e ottuso con la moglie Catherine (Cotillard) di cui viene presto a galla il lato più compassionevole. [+]

[+] lascia un commento a robert eroica »
d'accordo?
dibella venerdì 9 dicembre 2016
sparerà la pistola? Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

«se nel primo capitolo di un racconto compare una pistola bisogna che, prima o poi, la pistola spari» Anton Čechov
Nel primo atto di È solo la fine del mondo (film di Xavier Dolan tratto dall’omonima piéce teatrale di Jean-Luc Lagarce) compare una dichiarazione d’intento da parte del protagonista: annunciare alla propria famiglia la propria fine. [+]

[+] lascia un commento a dibella »
d'accordo?
boffese venerdì 9 dicembre 2016
dolan e' la fine del mondo Valutazione 4 stelle su cinque
25%
No
75%

Dolan , arista ormai affermato anche in Italia , dopo il bellissimo Mommy e il fantastico" ripescato Lawrence Anyways , esce nei nostri cinema con E' solo la fine del mondo , ultimo vincitore del Gran Prix a Cannes. La storia per la prima volta non nasce da un soggetto del talento canadese , ma viene da un pièce teatrale di Lagarce,poi risceneggiata dallo stesso regista. Un adattamento molto difficile da portare in sala , ma grazie anche ad un cast sopra le righe , riesce a far emozionare lo spettatore dal primo all ultimo minuto. La storia e' di quelle gia' viste e sentite , alcuni le chiamano " Home Coming", cioe' piu' semplicemente un ritorno a casa dopo anni . Poi pero' quello che tocca Dolan ,non puo' essere semplicemente una storia come le altre, il ragazzo del Quebec, quello che filma diventa oro. [+]

[+] lascia un commento a boffese »
d'accordo?
boffese venerdì 9 dicembre 2016
dolan e' la fine del mondo Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

Dolan , arista ormai affermato anche in Italia , dopo il bellissimo Mommy e il fantastico" ripescato Lawrence Anyways , esce nei nostri cinema con E' solo la fine del mondo , ultimo vincitore del Gran Prix a Cannes. La storia per la prima volta non nasce da un soggetto del talento canadese , ma viene da un pièce teatrale di Lagarce,poi risceneggiata dallo stesso regista. Un adattamento molto difficile da portare in sala , ma grazie anche ad un cast sopra le righe , riesce a far emozionare lo spettatore dal primo all ultimo minuto. La storia e' di quelle gia' viste e sentite , alcuni le chiamano " Home Coming", cioe' piu' semplicemente un ritorno a casa dopo anni . Poi pero' quello che tocca Dolan ,non puo' essere semplicemente una storia come le altre, il ragazzo del Quebec, quello che filma diventa oro. [+]

[+] lascia un commento a boffese »
d'accordo?
goldy venerdì 9 dicembre 2016
ribadisce Valutazione 4 stelle su cinque
33%
No
67%

Dolan si conferma come regista assertore di abitare un mondo privo di senso. Già in Mom aveva dichiarato che si vive in un mondo privo di speranza pieno di gente che spera. Qui ribadisce il suo convincimento restringendo il concetto di disperazione all'interno dei membri di una famiglia. Se ne escde raggelati e anche provati dalle urla insopportabili di persone che parlano e non ascolta mai. Appunto gent senza speranza.

[+] lascia un commento a goldy »
d'accordo?
howlingfantod giovedì 8 dicembre 2016
trattenere, tacere...vedere Valutazione 5 stelle su cinque
71%
No
29%

Se qualcuno non conosce il cinema di Dolan e le tematiche fortemente drammatiche che affronta nei suoi film e magari dopo dieci minuti o meno se ne volesse uscire dalla sala, perché il film è lento, senza costrutto, il suggerimento sarebbe quello di soffermarsi unicamente sulle interpretazioni degli attori difficili da poter classificare distintamente e quindi da oscar collettivo, dalla madre Natalie Baye, alla bellissima Léa Seydoux, al tenebroso e sempre duro ed insensibile Vincent Cassell (ma poi si capisce che non è così) all’eterea di lui moglie Marion Cotillard fino al protagonista principale, il meno conosciuto ma anche lui bravissimo Gaspard Ulliel, che interpreta il ruolo del fratello omosessuale che se ne è andato dodici anni prima in città per fuggire dal mondo evidentemente angusto familiare e dedicarsi alla sua vocazione artistica. [+]

[+] lascia un commento a howlingfantod »
d'accordo?
mattia li puma giovedì 8 dicembre 2016
silenzi, sguardi e rimpianti Valutazione 4 stelle su cinque
54%
No
46%

Xavier Dolan torna al cinema con un film dal titolo apparentemente preoccupante e catastrofico; prima che inizi il film si potrebbe pensare,leggendo il titolo, a chissà quale tragedia, ma non ci sono morti, non ci sono disastri naturali, non ci sono battaglie nè guerre, c'è il nucleo sociale più semplice dell'umanità: la famiglia.
Il giovane Dolan, con la sua bravura dietro la macchian da presa, inquadra una famiglia di basso rango e bastano solo pochi sguardi perchè gli spettatori capiscano quanta rabbia e sofferenza ci sia dietro ogni membro della famiglia ognuno con un dolore, ognuno con un rimpianto: dalla figlia (Suzanne) alla madre (Martine) rimasta vedova ,fino al fratello maggiore(Antoine) che potrebbe sembrare quello forte, insensibile e duro. [+]

[+] lascia un commento a mattia li puma »
d'accordo?
francesco2 mercoledì 23 novembre 2016
cos'è la tecnica? Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

Nella vera "tecnica", secondo me, le scene madri esistono ove strettamente necessarie, e mi pare che in questo film ce ne siano troppe, insieme a personaggi non sempre

irresistibili (Il fratello, per esempio). Permettimi queste osservazioni, anche se le pochissime righe che hai scritto mi paiono decisamente belle e sentite.

[+] lascia un commento a francesco2 »
d'accordo?
pagina: « 1 2 3 4 5 6 »
È solo la fine del mondo | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | howlingfantod
  2° | kimkiduk
  3° | maria cristina nascosi sandri
  4° | zarar
  5° | vanessa zarastro
  6° | robroma66
  7° | enzo70
  8° | ladyveil
  9° | emyliu`
10° | lbavassano
11° | no_data
12° | robertalamonica
13° | maumauroma
14° | robert eroica
15° | astromelia
16° | angelo umana
17° | mattia li puma
18° | stefano capasso
19° | degiovannis
20° | tmpsvita
21° | michelino
22° | folignoli
23° | andrea alesci
24° | valterchiappa
25° | kaipy
26° | fabiofeli
27° | boffese
28° | domenico astuti
29° | flyanto
30° | maurizio meres
31° | boffese
32° | dibella
33° | maurizio d
Festival di Cannes (1)
Cesar (8)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledì 7 dicembre 2016
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità