╚ solo la fine del mondo

Acquista su Ibs.it   Dvd ╚ solo la fine del mondo   Blu-Ray ╚ solo la fine del mondo  
Un film di Xavier Dolan. Con Gaspard Ulliel, Nathalie Baye, LÚa Seydoux, Vincent Cassel, Marion Cotillard.
continua»
Titolo originale Juste la fin du monde. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 95 min. - Francia 2016. - Lucky Red uscita mercoledý 7 dicembre 2016. MYMONETRO ╚ solo la fine del mondo * * * - - valutazione media: 3,41 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
andrea alesci venerdý 27 gennaio 2017
il doloroso scarto dellĺindicibile Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Tornare è sempre la parte più difficile. Ma dire, dire ciò che non vorremmo sentire, quella è la parte davvero difficile. Lo sa Louis Knipper (Gaspard Ulliel) e lo sappiamo noi, dacché le regole sono chiare dal principio. Da quando le immagini sbilenche di un giovane col cappellino in testa ci portano verso la meta di un ritorno calcolato dal 27enne Xavier Dolan.
 
È solo la fine del mondo, d’altra parte. Nulla di più che questa storia, mutuata dall’omonima pièce teatrale di Jean-Luc Lagarce. Una storia normale, ce lo dice già l’avverbio del titolo, salvo smarrirci subito dopo con il resto della frase. [+]

[+] lascia un commento a andrea alesci »
d'accordo?
sabato 7 gennaio 2017
non sono dialoghi ma un balbettare superficiale... Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
0%

Dato che si svolge in un solo luogo (la casa di origine) e in un solo tempo (le poche ore della visita) ci si aspetta una costruzione dei dialoghi potente e profonda. No, non è così. Sono dialoghi superficiali, inverosimili, con molti silenzi che la fotografia non può aiutare. Non si capisce chi sono, non si capisce perché, non si capisce niente ma in compenso ci annoiamo, molto. Finale patetico, con una metafora da pensierino di terza elementare. Mi domando quale potente mafia riesca in queste promozioni di successo. Perché io, oggi, al cinema sono andato ed ho lasciato l'obolo. Ma evitate, gente, evitate...! Forse meglio il "Cliente"? Non lo sapremo mai. [+]

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
angelo umana giovedý 29 dicembre 2016
famiglie che scoppiano Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

 E’ risaputo - questo film sembra dimostrarlo ulteriormente – e forse empiricamente dimostrato che “la famiglia è il posto peggiore dove nascere”, e poi … lo disse Sigmund Freud. Chissà che non sia soprattutto il posto peggiore dove crescere, visto che appena nati si viene destinati di premure e consolati dell’esser nato (così Leopardi); nel crescere invece si innestano dinamiche particolari tra i membri della famiglia, ognuno col suo temperamento genetico e i suoi modi di reagire e rapportarsi.
 
Un ottimo film, particolare e di valore: Xavier Dolan ne è  regista sceneggiatore produttore e autore del montaggio, un lavoro davvero rimarchevole. [+]

[+] il passeggero louis (di angelo umana)
[+] lascia un commento a angelo umana »
d'accordo?
aaronoelle mercoledý 28 dicembre 2016
stupendo Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

questo film, come sempre del resto questo giovanissimo regista, mi ha tolto le parole. 
mi è sembrato un Antonioni contemporaneo con la sua incomunicabilità. Intenso, fino quasi a farmi provare disagio di fronte a certe scene familiari: mi sembrava di trovarmi al centro della scena, mai nessun film mi aveva fatto provare delle sensazioni così reali.
bravi gli attori, belle le inquadrature ed i primi piani a rendere ancora più forte l'alienazione dei protagonisti.

[+] lascia un commento a aaronoelle »
d'accordo?
no_data mercoledý 28 dicembre 2016
come uno starnuto trattenuto Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

E' solo la fine del mondo, di Xavier Dolan, Ŕ un film sui punti di sospensione troppo lunghi, sui ritorni fuori tempo massimo, sui temporali incombenti e borbottanti che poi non riescono a scaricarsi per la vergogna di se o per la pena degli altri, sull'incomunicabilitÓ 2.0, sull'imbarazzo verso il figliuol prodigo, e sul rancore e il disagio che tale inadeguatezza provoca, Ŕ il malessere che lascia uno starnuto trattenuto... Ŕ un film di Xavier Dolan che non lascia indifferenti e che scava le apparenze come solo lui sa fare.

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
folignoli lunedý 26 dicembre 2016
la cicatrice sul viso di gaspard ulliel Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Il teatro al cinema non funziona. Ma gli attori bravissimi riescono nell'impresa di renderlo piacevole. Troppi dialoghi, troppe inquadrature ravvicinate in primo (o primissimo) piano, non riescono a far emergere la vera natura degli attori a cui si vorrebbe osservare il corpo. Il corpo parla e se questo non si riesce a vedere quasi mai, il film diventa mozzato. Tutto il contrario del teatro in cui la mimica corporea è fondamentale. Qui invece si recita col viso e il simbolo del film secondo me è la cicatrice del bellissimo Gaspard Ulliel, questa volta in un ruolo taciturno ed introverso, ma a cui la MDP regala forza espressiva grazie alla sua cicatrice in volto. Credevo fosse una piega del viso, della bocca, invece in questo film ho capito che si tratta di una cicatrice, quasi un solco che non deturpa il volto del giovane Hannibal. [+]

[+] lascia un commento a folignoli »
d'accordo?
kaipy lunedý 26 dicembre 2016
sono solo 5 stelle ma ne darei di pi¨ Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
100%

Agli attori si rimprovera di recitare, agli scrittori di raccontare storie, alla famiglia di amare disperatamente. Un film intenso e lacerante che si snoda su dialoghi serrati, esasperati. Fiumi di parole a cui i personaggi si aggrappano per nascondere la gioia, il dolore, la paura. Dietro quel flusso inarrestabile di frasi, Louis, silenzioso e sensibile, Ŕ muto, travolto dalla fiumana dei sentimenti e da un senso di impotenza sempre pi¨ grande. Parole che gridano e chiamano altre parole, taciute. Urla silenziose di una veritÓ che ha mille facce di cui Ŕ possibile affrontare solo i riflessi. Intensa prova per tutti gli attori, travolti nel occhio del ciclone, nella calma della campagna, nel tormento del cuore. [+]

[+] lascia un commento a kaipy »
d'accordo?
francesca50 mercoledý 21 dicembre 2016
che noia! Valutazione 2 stelle su cinque
50%
No
50%

Ho trovato il film noioso perché tratta un tema arcinoto, quello del malato di Aids morente. Gli attori sono ottimi ma è come un pezzo teatrale: noioso quindi sullo schermo! Gli Americani non fanno mai film noiosi... Come mai il cinema europeo talora lo è?

[+] quanri pregiudizi (di no_data)
[+] lascia un commento a francesca50 »
d'accordo?
lbavassano domenica 18 dicembre 2016
contravveleno natalizio Valutazione 4 stelle su cinque
70%
No
30%

Ottimo film teatrale, e come tale fondato sulla saldezza della sceneggiatura, sulla bravura degli interpreti, tutti, ma anche sul virtuosismo del montaggio, sulle vertiginose accelerazioni dei campi-controcampi e sulle pause riflessive, squarci nell'interiorità dei personaggi. Film di monologhi, in realtà, più che di dialoghi, perché nessuno, forse neppure il taciturno protagonista, ha volontà di ascoltare e comprendere, ma bisogno di urlare, anche sottovoce, la propria sofferenza, e l'invito al silenzio rivolto alla balbettante cognata (la sempre più grande Marion Cotillard) è il gesto che significativamente suggella il tutto. Film di ferite mai cicratizzate, pronte a riaprirsi e grondare sostanze sgradevoli (Vincent Cassel, straordinario "cattivo", anche e soprattutto nelle crepe della propria cattiveria). [+]

[+] film noioso... (di francesca50)
[+] lascia un commento a lbavassano »
d'accordo?
brunodedomenico domenica 18 dicembre 2016
non vedetelo. palla immonda Valutazione 1 stelle su cinque
25%
No
75%

Palla immonda. Non vedetelo. Non rovinatevi un pomeriggio/serata. E' vero che i temi sono importanti. Ma le facce sempre le stesse, la storia (storia?) senza capo né coda... insomme di quelle cose che dovrebbero essere fighe all'insegna dell'incomunicabilità. Horrible

[+] il linguaggio tradisce (di angelo umana)
[+] lascia un commento a brunodedomenico »
d'accordo?
pagina: « 1 2 3 4 5 6 »
╚ solo la fine del mondo | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | howlingfantod
  2░ | kimkiduk
  3░ | maria cristina nascosi sandri
  4░ | zarar
  5░ | vanessa zarastro
  6░ | robroma66
  7░ | enzo70
  8░ | ladyveil
  9░ | emyliu`
10░ | lbavassano
11░ | no_data
12░ | robertalamonica
13░ | maumauroma
14░ | robert eroica
15░ | astromelia
16░ | angelo umana
17░ | mattia li puma
18░ | stefano capasso
19░ | degiovannis
20░ | tmpsvita
21░ | michelino
22░ | folignoli
23░ | andrea alesci
24░ | valterchiappa
25░ | kaipy
26░ | fabiofeli
27░ | boffese
28░ | domenico astuti
29░ | flyanto
30░ | maurizio meres
31░ | boffese
32░ | dibella
33░ | maurizio d
Festival di Cannes (1)
Cesar (8)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledý 7 dicembre 2016
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità