Il richiamo della foresta 3D

Film 2009 | Avventura Film per tutti

Titolo originaleCall of the Wild
Anno2009
GenereAvventura
ProduzioneUSA
Regia diRichard Gabai
AttoriChristopher Lloyd, Ariel Gade, Wes Studi, Aimee Teegarden, Veronica Cartwright Timothy Bottoms, Devon Graye, Joyce DeWitt, Jaleel White, Kameron Knox, Devon Iott, Christopher Dempsey, Russell Snyder.
Uscitavenerdì 19 febbraio 2010
DistribuzioneMoviemax
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro Valutazione: 2,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Regia di Richard Gabai. Un film con Christopher Lloyd, Ariel Gade, Wes Studi, Aimee Teegarden, Veronica Cartwright. Cast completo Titolo originale: Call of the Wild. Genere Avventura - USA, 2009, Uscita cinema venerdì 19 febbraio 2010 distribuito da Moviemax. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti Valutazione: 2,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Condividi

Aggiungi Il richiamo della foresta 3D tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

In Italia al Box Office Il richiamo della foresta 3D ha incassato 182 mila euro .

Il richiamo della foresta 3D è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,00
CONSIGLIATO NÌ
Scheda Home
Critica
Cinema
Trailer
Buoni sentimenti per una rivisitazione in 3D del classico di London con inserti metanarrativi.
Recensione di Valeria Filippi
Recensione di Valeria Filippi

È un percorso di formazione quello che si appresta a compiere Ryann (Ariel Gade, "il cui casting è stato il più difficile", assicura il regista), capricciosa bambina bostoniana che viene affidata controvoglia al nonno (il Christopher Lloyd di Ritorno al futuro) durante le vacanze in Europa dei genitori. Bill, nonno affabile e tradizionalista, abita in una baita immersa nei boschi innevati del Montana, ed è proprio la vita del posto, che scorre uguale a sé stessa, ad annoiare l'imbronciata ragazzina, abituata a ben altri passatempi che non fare pupazzi di neve o raccogliere pigne. La vita in città per Ryann trascorreva cercando l'approvazione delle odiose compagne di scuola sempre all'ultima moda e attaccando sul quaderno dei desideri le foto degli oggetti da possedere, tra cui cellulari e vestiti. Dopo lo scetticismo iniziale, che le fa liquidare la natura da favola che la circonda con un "ci sono solo alberi e neve", Ryann inizia ad appassionarsi alla vita di montagna; a rendere possibile il cambiamento, il ritrovamento di un cane ferito (incrocio con un lupo selvatico) a cui la bimba si affeziona da subito e di cui si prende cura con un ritrovato entusiasmo.
L'episodio che mette in moto la trama è la rivendicazione, da parte di un uomo perfido fin nel midollo, del cane-lupo in questione (uno splendido husky dagli occhi di ghiaccio); fiutando la possibilità di sfruttare l'energia dell'husky guarito per vincere le corse di slitte trainate da cani, l'uomo recrimina il possesso dell'animale; interviene nella disputa uno sceriffo donna (uno dei pochi elementi non stereotipati della pellicola) che stabilisce che i due contendenti dovranno gareggiare in slitta e il vincitore si aggiudicherà Buck. Questo è il nome che nel frattempo Ryann ha dato all'husky; e questo è anche il nome del cane protagonista del classico di Jack London, "Il richiamo della foresta", di cui ogni sera il nonno legge qualche pagina alla sua "cucciola". La lettura del libro è accompagnata da immagini del Buck attuale che compie le azioni descritte nel libro; è questa metanarrazione l'aspetto più interessante del film, che per il resto non offre niente di nuovo al genere dell'avventura familiare dai buoni sentimenti. D'altronde il film si rivolge prettamente ai più piccoli, i quali forse qualcosa di edificante da esso possono trarre: tra i tanti detti popolari e le scene strappalacrime (una su tutte quella del maglione fatto ricucire dalla defunta moglie del nonno prima di morire), l'insegnamento più intelligente che il film regala ai più e ai meno piccoli è quello di non sradicare un animale dal suo habitat per far felici sé stessi, di rispettarlo lasciandolo dove è meglio che rimanga (magari accontentandosi di un più mansueto e meno esigente barboncino, a cui Ryann darà il nome Cucciola, scrollandosi così di dosso il nomignolo con cui il nonno si ostinava a chiamarla rifiutandosi di comprendere il suo imbarazzo).
Il film non regala colpi di scena che facciano sospettare una conclusione diversa dal lieto fine che in questi casi è d'obbligo, come d'obbligo è la contrapposizione manichea tra bene e male, buoni e cattivi, che farà sì che alla fine sia collocata nella sfera dei buoni a tutto tondo anche la piccola protagonista, che nel frattempo avrà imparato ad apprezzare le cose semplici e a riconoscere i valori importanti; suggella questa appartenenza uno stucchevole "Ti voglio bene nonno" finale.

Sei d'accordo con Valeria Filippi?
Un classico per ragazzi di nuovo attuale grazie al 3D.
Valentina Neri

Percorsi didattici
» Ti è piaciuta l’avventura di Ryann e Buck? Sai che prende spunto da un libro scritto nel 1903 da Jack London? Prova a leggerlo e a fare i dovuti paragoni con il film.
» Nel romanzo, il protagonista non è una bambina ma un uomo che fa il cacciatore d’oro. Di che mestiere si tratta? Ne hai mai sentito parlare? Se ti piace l’avventura approfondisci questo argomento e scoprirai molte cose anche sulla vita di Jack London.
» All’inizio del film Ryann non sembra felice di andare a trovare il nonno, né di stare un po’ nella sua cittadina di montagna. Perché? Credi che le accada qualcosa durante la storia che le fa cambiare idea? Se sì cosa esattamente?
» Ryann vive con i genitori a Boston, mentre il nonno risiede nello stato del Montana. Conosci la geografia degli Stati Uniti? Sai dire in quale stato si trovi la città di Boston? E il Montana? Sapresti indicarlo su una cartina?
» Che tipo di rapporto hanno Ryann e il nonno Bill? Potresti descriverlo? Cosa ti piace di Bill? Quali attività svolgi tu con i tuoi nonni e cosa ti piacerebbe fare con loro? Prova a dirglielo la prossima volta che li vai a trovare
» Il cane che interpreta il ruolo di Buck è un husky siberano addestrato per lavorare nel mondo dello spettacolo. Si tratta di una razza riconosciuta dal 1930 e selezionata nella sua attuale versione negli Stati Uniti. Sai in che luogo e quale popolazione li allevò per primi? Per quale attività sportiva sono particolarmente tagliati gli husky? Fai una ricerca e scoprilo La gara finale ripresa nel film è la Montana’s Race to the Sky, una competizione con slitta e cani che ogni anno si svolge in febbraio con un percorso di 800 km totali. E tu sei un appassionato di sport invernali? Quali? In questi giorni ci sono le Olimpiadi invernali in Canada. Le stai seguendo? Hai scoperto qualche nuova disciplina? ll richiamo della foresta ha una trama speculare ad un altro famoso romanzo di Jack London, Zanna Bianca nel quale un lupo viene addomesticato dall’uomo che diventa il suo padrone. Si tratta di un libro affascinante narrato quasi interamente dal punto di vista degli animali. Leggilo e trova le dovute differenze con Il richiamo della foresta.

Sei d'accordo con Valentina Neri?
IL RICHIAMO DELLA FORESTA 3D
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
TheFilmClub
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€5,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 27 giugno 2011
Hilarya

Basato sul emozionante e avvincente libro di Jack London, il film racconta in chiave più semplice la storia di un lupo, capitato casualmente nel garage del nonno di Ryan. La storia è davvero semplice ma allo stesso tempo molto bella. Basti guardare gli insegnamenti che da per esempio il personaggio del nonno della ragazza o meglio Ryan stessa che riesce finalmente ad apprezzare la [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 ottobre 2010
ultimoboyscout

Avventura per ragazzi  costruita in maniera fluida, lineare e semplice, si addice perfettamente ad un pubblico molto giovane. Buoni sentimenti, buoni propositi. Basta così però. Molto molto stucchevole.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati