Si sente il mare

Film 1993 | Animazione 72 min.

Regia di Tomomi Mochizuki. Un film Da vedere 1993 con Nobuo Tobita, Toshihiko Seki, Yoko Sakamoto, Yuri Amano, Kae Araki, Jun'ichi Kanemaru. Cast completo Titolo originale: Ocean Waves. Genere Animazione - Giappone, 1993, durata 72 minuti. Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi Si sente il mare tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Taku Morisaki, torna a casa dopo il primo anno all'università di Tokyo. Sulla banchina del treno incrocia lo sguardo di una ragazza di sua conoscenza, si tratta di Rikako Muto una bella ragazza di cui si era invaghito al liceo,

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Una storia d'amore lontana dal canone Ghibli, straordinaria nella sua ordinarietà.
Recensione di Emanuele Sacchi
giovedì 16 marzo 2017
Recensione di Emanuele Sacchi
giovedì 16 marzo 2017

Taku Morisaku crede di aver visto una fugace apparizione di Rikaku Muto sulla banchina opposta: comincia quindi a ricordarsi di quando la conobbe durante il liceo. Lei, ragazza di Tokyo, si era trasferita a K?chi, nell'isola di Shikoku, nella scuola frequentata da Taku e dal suo migliore amico Yutaka Matsuno. Tra Taku e Yutaka comincia a crescere una rivalità invisibile, in quanto tutti e due sono attratti da Rikaku, una ragazza molto dotata negli studi e dal carattere deciso, ma incompresa e presa un po' in antipatia dai suoi compagni di scuola. Quando infine Taku e Rikaku viaggiano insieme a Tokyo, emergono tutte le loro differenze caratteriali.

Per anni sottovalutato e considerato il "brutto anatroccolo" dei film dello Studio Ghibli, per poi divenire oggetto di tardiva rivalutazione, Si sente il mare vanta una storia peculiare. L'idea della Ghibli era quella di commissionare un film per la tv, con un budget più contenuto, ai più giovani disegnatori dello studio. L'esperimento non ha dato gli esiti sperati né in termini di tempo impiegato per la realizzazione, né in termini di ritorno sull'investimento (il film è finito per costare assai più di quanto preventivato), finendo per rimanere un unicum nella produzione Ghibli.

Anche per questo, però, Si sente il mare acquisisce un fascino peculiare. Sul piano del disegno, infatti, il suo tratto meno preciso e più convenzionale rispetto allo standard della casa di produzione giapponese si adatta a una storia minimalista e di realtà quotidiana. Una storia d'amore straordinaria proprio nella sua ordinarietà, in cui i non detti accrescono il fascino e sottolineano l'insicurezza che accompagna inesorabilmente l'età dei personaggi. Yutaka sembra infatti il più saggio del terzetto ma perde la testa per Rikaku; Taku, che vive ancora con la famiglia, non è in grado di capire i propri sentimenti, mentre la ragazza, in apparenza più matura, una volta giunta nella natia Tokyo mostra aspetti di fragilità e ingenuità legati alla sua giovane età.

Una tipica storia di polarità opposte che inevitabilmente finiscono per attrarsi, in cui i tumulti dell'adolescenza sono osservati con la saggezza acquisita dell'età adulta; ma nella sua semplicità il lavoro di Tomomi Mochizuki (in curriculum anime come L'Incantevole Creamy o Orange Road) non mancherà di influenzare talentuosi autori successivi, quali Makoto Shinkai. Nell'evoluzione dello Studio Ghibli Si sente il mare rappresenta una svolta: quando esce, nel 1993, è infatti il primo film dello studio cinematografico a non essere diretto da Hayao Miyazaki o Isao Takahata. Pregevoli alcuni tocchi in fase di sceneggiatura di Keiko Niwa, qui accreditata con lo pseudonimo di Kaori Nakamura, destinata in seguito a diventare una presenza ricorrente delle produzioni Ghibli. Il suo adattamento del bestseller di Saeko Himuro sfiora anche una deriva metacinematografica e umoristica, quando Taku dice di sentirsi "come il personaggio di una brutta soap opera". Da recuperare, grazie al senno del poi.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?

SI SENTE IL MARE disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €8,23
Frasi
Ti chiedo scusa. L'intonazione della parlata di Tousa sembra un po' da dramma storico.
Rikako Muto (voce) (Yoko Sakamoto)
dal film Si sente il mare - a cura di xxboi
NEWS
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati