Keep Cool

Un film di Zhang Yimou. Con Wen Jiang, Li Baotian, Ying Qu, Zhang Yimou Titolo originale You hua hao hao shuo. Commedia, durata 91 min. - Taiwan 1997. Acquista »
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Si tratta del primo film di Ymou ambientato al presente e senza la compagna Gong Li. Girato con la macchina da presa a mano mette in primo piano il bi...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast
    * * * - -
Locandina Keep Cool

Si tratta del primo film di Ymou ambientato al presente e senza la compagna Gong Li. Girato con la macchina da presa a mano mette in primo piano il bisogno del regista di rinnovarsi e di sperimentare. La storia è molto semplice, di sapore pirandelliano. Xiao Shuai è innamorato di una ragazza che ha rapporti con un riccone molto potente. Un giorno viene picchiato dagli scagnozzi del rivale. Durante il pestaggio il computer portatile di un passante viene rotto e questi vuole il risarcimento da Xiao Shuai. Lui invece vuole tagliare la mano del riccone e così si arma di mannaia. Grande ironia e qualche risata.

Stampa in PDF

Premi e nomination Keep Cool MYmovies
* * * - -

Keep cool..stay foolish

domenica 15 febbraio 2015 di gianleo67

Nella Pechino della fine degli anni '90, il piazzista di libri Xiao Shuai (Jiang Wen), impulsivo e balbuziente, è innamorato della bella e scostante An Hong (Qu Ying) che si diverte a provocarlo in un tira-e-molla di esibite civetterie. Picchiato dal gestore di un Night Club su istigazione della ragazza, è intenzionato a vendicare il suo onore mutilando il suo rivale. I suoi propositi di vendetta però dovranno fare i conti tanto con il ritorno di fiamma per la bella An Hong quanto con la cocciuta continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Keep Cool adesso. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Discoteche bluastre indiavolate, telefonini e cercapersone innumerevoli, casino, frastuono, fretta, nervosismo, gente sempre attaccata alla bottiglia d'acqua minerale come negli Stati Uniti, gangster in limousine, computer e software, protagonista tutto in jeans con testa rasata e collana d'oro, ragazze eleganti pazze per lo shopping e la griffe, grattacieli, risse continue, luci fluorescenti e musica forte, violenza: Pechino appare più caotica e consumista di Hong Kong o Singapore in Keep Cool (Stiamo calmi) di Zhang Yimou, in concorso alla Mostra mutilato da sette tagli (il più vistoso è segnalato da qualche attimo di nero), alterato da un coatto finale conciliante, alla fine autorizzato dalla censura e già uscito nei cinema in Cina. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Al tempo di Lanterne rosse (1991) si parlò di realismo. Quella di Zhang Yimou sarebbe stata una descrizione, poetica ma fedele, di non si sa quale verità umana e sociale della Cina. Poi, con una dichiarazione esplicita, proprio Zhang rivelò che tutto nel film - gli usi, i riti, i ruoli, lo stesso onnipresente rosso del titolo - era pura invenzione d’autore. Ora, con Keep Cool ( You Hua Hao Hao Shuo, Cina/Hong Kong, 1997) capita qualcosa di simile, anche se di segno opposto. Il regista, dunque, avrebbe abbandonato il realismo - e addirittura il “neorealismo” di La storia di Qiu Ju (1992) -, ma ancora a scopo di verità sociologica. »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Bastano poche immagini e Keep Cool ti entra dentro. L’ultimo film di Zhang Yimou, il registra di Sorgo rosso e Lanterne rosse, è di quelli impossibili da dimenticare, sia per le cose che dice, sia per come le dice. Cominciamo dal come: ritmo asfissiante, primi piani esasperati dall’uso del grand’angolo, camera a mano “tarantolata”. Film sulle ossessioni (soprattutto quelle del giovane protagonista Xiao, innamorato respinto ansioso di vendetta) e film ossessivo e ossessionante, per precisa, rigorosa scelta stilistica. »

di Marco Lodoli Diario

A volte mi capita di leggere con un certo stupore quei giudizi perentori che vengono stampati sui giornali per pubblicizzare i film. Avete sicuramente chiaro di cosa sto parlando: nella pagina degli spettacoli c’è la locandina con la faccia dell’attore o dell’attrice, c’è l’elenco dei cinema in cui il film è proiettato e poi, sopra o sotto, una sfilza di “Eccezionale” («La Nazione»), “Strabiliante” («Il Messaggero»), “Commovente” (l’Unità) e via così. Capita anche che sia citato il nome di chi ha sparato quella bordata d’entusiasmo: sono le firme più note della critica cinematografica italiana, la Bignardi, Ferzetti, Kezich eccetera. »

Keep Cool | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | gianleo67
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 22 giugno
Cosa sarà
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità