Hostel: Part II

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Hostel: Part II   Dvd Hostel: Part II  
Un film di Eli Roth. Con Lauren German, Bijou Phillips, Roger Bart, Richard Burgi, Vera Jordanova, Heather Matarazzo.
continua»
Horror, durata 96 min. - USA 2007. - Sony Pictures uscita venerdì 22 giugno 2007. MYMONETRO Hostel: Part II * * 1/2 - - valutazione media: 2,68 su 117 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,68/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * - - -
 pubblico * * 1/2 - -
Trailer Hostel: Part II
Il film: Hostel: Part II
Uscita: venerdì 22 giugno 2007
Anno produzione: 2007
   
   
   
Le sanguinose avventure di tre ragazze americane in vacanza studio in Italia.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Secondo capitolo, in rosa e rosso sangue, dell'horror truculento e citazionista che omaggia Tarantino
Tirza Bonifazi     * * * - -

Tre studentesse americane di storia dell'arte a Roma decidono di concedersi una vacanza a Praga. Sul treno incontrano una conoscente che le convince ad andare con lei in una beauty farm sperduta in Slovacchia. Le tre accettano senza sapere che cosa le attende.
Quando Hostel uscì al cinema il pubblico rimase in(h)orridito dalla violenza messa in scena. Persino i più temerari ebbero qualche sussulto entrando nella stanza degli orrori creata da Eli Roth. L'incubo del regista statunitense riprende da dove lo avevamo lasciato. L'unico superstite dell'ostello slovacco (Paxton/Jay Hernandez) si nasconde in un angolo sperduto del mondo, terrorizzato che un membro dell'organizzazione lo possa trovare. Nel frattempo Beth (Lauren German), Whitney (Bijou Phillips) e Lorna (Heather Matarazzo) sono giunte sul posto dove sono state catalogate e messe all'asta per essere vendute al miglior offerente. Hostel Part II si tinge così di rosa (è un Hostel al femminile) per assumere man mano il colore più scuro del sangue che scorre dolciastro e a litri sulle vite delle vittime.
La componente psicologica degli aguzzini - che nel primo capitolo veniva appena abbozzata con la richiesta di un cliente di torturare chi non parlasse la sua lingua - è messa in risalto attraverso il comportamento dei due ricchi americani - Stuart (Roger Bart) e Todd (Richard Burgi) - che giungono in terra slovacca assetati di trasgressione. Anche il messaggio del regista è più chiaro nel suo tentativo di affrontare il lato oscuro del capitalismo: "chi ha più soldi degli altri decide chi vive e chi muore".
Come Richard Burgi, che regge perfettamente la maschera del "cattivo" avendola già indossata nella serie televisiva 24, Roger Bart è bravo a esprimere il conflitto interiore di un uomo represso, affascinato e allo stesso tempo disgustato dal modus operandi dell'Elite Hunting. A lui è riservata (e non è un caso) la battuta che porta un po' di leggerezza in uno dei momenti più sanguinosi del film, in cui paragona la sua forza a quella di Ercole (per chi non lo sapesse, l'attore ha doppiato il protagonista nel cartone animato della Disney Hercules). Non mancano citazioni "occulte" al cinema di Tarantino, produttore di entrambi i capitoli di Hostel, e un paio di cameo ad hoc a omaggiare il cinema italiano. Edwige Fenech si presta a un ruolo che le sta a pennello, mentre a Ruggero Deodato è stata affidata una parte che si nutre della sua crudeltà cannibalesca. Hostel = Splatter? Sì, ma con cognizione di causa.

Premi e nomination Hostel: Part II MYmovies
il MORANDINI
Incassi Hostel: Part II
Primo Weekend Italia: € 311.000
Incasso Totale* Italia: € 887.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 15 luglio 2007
Incasso Totale* Usa: $ 17.537.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 1 luglio 2007
Sei d'accordo con la recensione di Tirza Bonifazi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
68%
No
32%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

E' molto peggio di un brutto film...

venerdì 15 giugno 2007 di REIVER

Per la prima-e unica-volta nella mia vita esprimerò un giudizio su un film che non ho ancora visto e che non vedrò mai. L'altra sera su Sky ho "sopportato" il primo "Hostel" e i trailers del secondo ,e non per curiosità o peggio,ma solo per farmi un'idea e poter dire la mia. Avendo poco più di trent'anni e seguendo il cinema dall'età di 5 ho avuto anch'io il mio periodo di interesse per i film horror:avevo 14 anni, i vari "Nightmare" e "La Casa" furoreggiavano e vedere un film di paura era un continua »

* * * * -

Bene la seconda!

mercoledì 22 agosto 2007 di matteo saudino

Roth fa centro al secondo colpo. Hostel 2 è un film visivamente estremo e concettualmente conturbante. Non si tratta di un semplice e riuscito omaggio agli horror movie truculenti e un pò trash degli anni '70 (a proposito il cameo di mr. Deodato che affetta una coscia umana e banchetta a lume di candele e al suono di musica classica è a dir poco deliziosa), ma anche di una lucida e feroce critica all'ipocrisia dell'alta borghesia: un mondo fatto di imprenditori apparentemente impegnati in riunioni continua »

* * - - -

Devo dire la verità...

giovedì 9 agosto 2007 di Rosso Werner

... Dialoghi, scene e idee ( se si può parlare di "idee") del film mi hanno ricordato alcune pagine del divin Marchese... Diavolo, se dovesse diventare di moda, il caro Philosoph, potrebbe causare PERICOLOSISSIMI fraintendimenti. Io direi di portare maggior attenzione a quanto un sassolino buttato in una pozzanghera possa sconvolgerla. Il fatto è che prodotti del genere, ben confezionati, possono raggiungere menti insane, esaltate o deviate. Evitiamo moralismi beceri e mammoleschi, ma ragioniamo continua »

* * * * -

"hostel 2: la nuova frontiera del terrore"

giovedì 28 giugno 2007 di Francesco Manca

Caldo e scoppiettante come un fuoco d’artificio questo secondo capitolo dell’horror che la scorsa stagione sconvolse il pubblico americano e italiano e che battè tutti i record d’incasso recuperando notevolmente il “misero” budget di 4 milioni di dollari portandosene a casa oltre 40 in America. Se qualcuno vi ha detto che “Hostel 2” non era violento quanto il primo, o che più che un film horror è un film ridicolo, o che tutto è basato su un imbroglio e non su cose concrete, beh, quel qualcuno si continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Hostel: Part II adesso. »
Shop

DVD | Hostel: Part II

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 20 novembre 2007

Cover Dvd Hostel: Part II A partire da martedì 20 novembre 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Hostel: Part II di Eli Roth con Lauren German, Bijou Phillips, Roger Bart, Richard Burgi. Distribuito da Sony Pictures Home Entertainment. Su internet Hostel. Part II è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Hostel: Part II

SOUNDTRACK | Hostel: Part II

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 19 luglio 2007

Cover CD Hostel: Part II A partire da giovedì 19 luglio 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Hostel: Part II del regista. Eli Roth Distribuita da Varèse Sarabande.

APPROFONDIMENTI | Alcune sequenze dello splatter citazionista e cinefilo di Eli Roth.

Estratti dal film

martedì 19 giugno 2007 - Chiara Renda

Hostel: Part II, estratti dal film

INTERVISTE | Torna sugli schermi l'indimenticata professoressa del cinema italiano. L'abbiamo incontrata insieme al regista di Hostel: Part II.

Eli roth e la sua venerazione per edwige fenech

lunedì 18 giugno 2007 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Hostel 2, Eli Roth e la sua venerazione per Edwige Fenech Se ne parlava già da tempo, di un possibile cameo di Edwige Fenech nel sequel di Hostel, il film che ha fatto in(h)orridire milioni di spettatori in tutto il mondo. Finalmente il conto alla rovescia sta raggiungendo l'ora zero, quando cioè il prossimo venerdì 22 giugno Hostel: Part II arriverà sugli schermi italiani. Tutti si saranno chiesti quale ruolo ha ritagliato Eli Roth alla bella attrice di origini algerine, e possiamo anticiparvi che i suoi ammiratori non rimarranno delusi. Abbiamo incontrato Roth e la Fenech in occasione dell'anteprima alla stampa dell'attesissimo horror prodotto da Quentin Tarantino e ci siamo fatti raccontare come è nata l'idea del cameo, scoprendo così che il giovane regista ha una passione folle e una sorta di venerazione per la bella attrice.

Quanto è bello far l'amore da Bratislava in giù

di Davide Turrini Liberazione

Scusate se ci siamo divertiti a vedere questo Hostel numero due, firmato Eli Roth. Perché il film è un horror dove il sangue scorre (pochissime volte) ma a fiumi, la violenza è presente e poco sublimata, la sopraffazione del più ricco nei confronti del più povero è smaccatamente esibita. Nell'ostello di una ridente cittadina della Slovacchia arrivano tre belle giovinette americane che si dilettano a frequentare l'accademia d'arte in quel di Firenze. Il gancio è una bella modella dell'est che posa nuda di fronte a loro e di cui Beth, una delle tre collegiali, leggermente s'invaghisce. »

di Pier Maria Bocchi Film TV

Persino i mietitori sfegatati del gore estremo rischiano la siccità col sequel di Hostel. Un bagno al sangue memore della contessa Bathory, un pene reciso che par venir dritto da Cannibal ferox, una sega circolare sulla faccia. Qualche testa mozzata e buona notte. Però è tutto buttato sul burlesque, non si fa più sul serio. si scrive-si gira-si monta-si recita un tanto al chilo, veloci e cialtroni, con un treno italiano largo come un transatlantico, scritte fini come "W la figa" e t-shirt di Totti (tipicamente italiane, no?). »

di Luca Barnabé Ciak

Colpo di falce. Il ritorno nell'ostello degli orrori è uno splatter che sguazza nell'esibizione del suo sangue, per quasi tutti i 96 minuti di durata. Dal principio alla fine, senza tregua, come in un pomo (non a caso questo genere torturatorio, alla Saw, è stato ribattezzato "torture porno"). Esiste spettatore, anche amante del genere, che può sopportare tutto questo? Ovvero, capace di sorbirsi: decapitazioni, docce ematiche, cannibalismo, castrazioni, senza un attimo di respiro, come in un porno appunto, o come nei fantomatici snuff movie. »

Quentin Tarantino presenta il solito film splatter

di Roberto Nepoti La Repubblica

Tre ragazze americane - Beth, Whitney e Lorna - impegnate in un "road trip" per l'Europa finiscono nell'ostello slovacco dove sadici ricconi torturano e uccidono studenti, dopo averne comprato la vita in internet. Se la traccia narrativa è quasi la fotocopia del prototipo, Hostel part II travalica di gran lunga quello che era solo un horror adolescenziale particolarmente truculento e voyeuristico. Sotto l'etichetta "Quentin Tarantino presenta" (nel film è citato, tramite tv, anche Pulp Fiction), Eli Roth ha confezionato un oggetto cinematografico bizzarro e genialoide, che traversa generi differenti ma accomunabili in un omaggio collettivo: quello alla serie Z del cinema italiano anni '70. »

Hostel: Part II | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità