Il posto dell'anima

Acquista su Ibs.it   Dvd Il posto dell'anima   Blu-Ray Il posto dell'anima  
Un film di Riccardo Milani. Con Michele Placido, Silvio Orlando, Claudio Santamaria, Paola Cortellesi, Davide Rossi.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+16, - Italia 2003. - 01 Distribution uscita venerdì 30 maggio 2003. MYMONETRO Il posto dell'anima * * * - - valutazione media: 3,39 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,39/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Michele Placido
Michele Placido (71 anni) 19 Maggio 1946 Interpreta Salvatore
Silvio Orlando
Silvio Orlando (60 anni) 30 Giugno 1957 Interpreta Antonio
Claudio Santamaria
Claudio Santamaria (43 anni) 22 Luglio 1974 Interpreta Mario
Paola Cortellesi
Paola Cortellesi (44 anni) 24 Novembre 1973 Interpreta Nina
Davide Rossi Ennio Tozzi
Ennio Tozzi   Interpreta Gerard Utterman
Campolaro, Italia centrale. La locale fabbrica della Carair, multinazionale americana che produce pneumatici, è in chiusura nonostante i buoni risultati produttivi. E' il licenziamento per almeno 1000 persone.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film sincero, a cui sarebbe servito un pizzico di rigore in più per farne un film 'importante'
Giancarlo Zappoli     * * * - -
Locandina Il posto dell'anima

Campolaro, Italia centrale. La locale fabbrica della Carair, multinazionale americana che produce pneumatici, è in chiusura nonostante i buoni risultati produttivi. E' il licenziamento per almeno 1000 persone. La lotta ha inizio e il film segue da vicino le vicende di tre degli operai. Antonio sogna di tornare a vivere nel paesino d'origine con la sua compagna che ora lavora a Milano e intanto si impegna a fondo nelle manifestazioni. Salvatore, sindacalista, ha un rapporto conflittuale con il figlio diciottenne disoccupato e Mario che è diviso tra la lotta politica e il tentativo di mettersi in proprio aprendo una produzione di pasta fresca con l'aiuto delle mogli di alcuni compagni di lavoro. L'end non sarà happy. Dopo il pallido Auguri professore e il grintoso La guerra degli Antò Riccardo Milani torna al cinema con un film che si inserisce nel filone operista che il cinema inglese ci ha fatto ampiamente apprezzare. Lo fa con pudore e sincerità in un film in cui si sente che l'adesione alla sceneggiatura non è di maniera. Sarebbe bastato un pizzico di rigore in più per farne un film 'importante'. Invece la prevedibilità di alcuni passaggi (uno riguardante la fidanzata Nina, una brava Paola Cortellesi) e del doppio finale sbiadiscono il risultato. Con la collaborazione di una colonna sonora americaneggiante (ricorda quelle che usava Nuti ai tempi di Tutta colpa del Paradiso) che in un film che denuncia proprio lo strapotere delle multinazionali è 'troppa' e fuori luogo.

Stampa in PDF

* - - - -

Denuncia o operetta?

martedì 9 settembre 2003 di Gaetano

C'era una volta, anche in Italia, il cinema di denuncia (Rosi, Bellocchio, solo per citare qualche nome), duro, rigoroso, realista. Si poteva essere d'accordo o meno, si poteva giudicarlo eccessivo, di parte, ma certamente era un cinema che presentava un tema forte, fortissimo, con cui confrontarsi. C'era una volta, appunto, a differenza di quello che c'è ora, un film come "Il posto dell'anima", in cui i conflitti sociali si mischiano a quelli sentimentali, in cui il realismo si trasforma in operetta continua »

* * * * *

Il connubio è possibile vibriamo all'unisono

martedì 30 novembre 2010 di weach

"Voi che noi amiamo, voi che non ci sentite ..che ci credete così lontani...eppure siamo così vicini.noi siamo i messaggeri non il messaggio. Il messaggio è l'amore . Noi non siamo niente  voi siete il nostro tutto. Lasciateci vivere nei vosti occhi, guardate il nostro mondo attraverso noi, riconqustatelo attraverso noi, allara saremo vicini a voi e voi vicini a lui" Basta questa enuncizione dell'angelo iniziale , così intensamente struggente  continua »

* * * - -

Sospeso fra operetta e voglia di profondità

domenica 26 dicembre 2010 di weach

Lettura gradita Placido ,Claudio Santamaria,Paola Cortellesi , Silvio Orlando mettono in scena una commedia dalle grandi potenzialità che però non decolla  come potrebbe , rimanendo commedia , quasi leggera,per non aver saputo toccare temi sociali gravi con l'adeguata incisività e strumenti rappresentativi appropriati “Voi che noi amiamo, voi che non ci sentite ..che ci credete così lontani...eppure siamo così vicini,noi siamo i messaggeri non continua »

Salvatore
"Io per me e la mia famiglia mi sono spesso venduto il buco del culo, ma vendersi il culo non è vendersi l'anima"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Il posto dell'anima

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 1 febbraio 2006

Cover Dvd Il posto dell'anima A partire da mercoledì 1 febbraio 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il posto dell'anima di Riccardo Milani con Michele Placido, Silvio Orlando, Claudio Santamaria, Paola Cortellesi. Distribuito da 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, DTS 5.1. Su internet Il posto dell'anima è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Il posto dell'anima

di Cristina Piccino Il Manifesto

Racconta il regista, Riccardo Milani, che Il posto dell’anima nasce soprattutto da un'esigenza: rendere cioè visibili quelle parti di società che il cinema italiano oggi sembra ignorare: gli operai, nel caso del suo film, e più in generale le tantissime persone né ricche né borghesi che sono invece al centro di quasi tutte le storie sullo schermo. «Sono partito dalla frase di un anziano operaio, che mi sembrava terribile. Lui diceva, "meglio morti che disoccupati", che vuol dire accettare per bisogno i rischi di un lavoro che può anche ucciderti. »

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Che sensazione di pienezza dà il film di Milani. E che bel trio Michele Placido, Silvio Orlando, Claudio Santamaria. Che bella scrittura (Domenico Starnone), che bella storia, che bei personaggi. E che titolo giusto. In un piccolo centro a ridosso della vergine montagna abruzzese si annuncia la chiusura del locale stabilimento produttore di pneumatici decisa dalla casa madre americana. Succede tutto quello che deve succedere. Ci si stringe nella protesta e nella solidarietà, nella difesa di quanto la fabbrica - tossica fonte di morte, luogo di identità e di orgoglio di classe - ha rappresentato per tutti, di tutte le età. »

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Stavolta, anche se i protagonisti sono tre operai licenziati, Berlusconi non c'entra. Primo perché il film fu progettato nel Duemila, sotto il governo dell'Ulivo; secondo perché, grazie al cielo, di politica non c'è neppure un accenno. Due ragioni in più per andare a vedere Il posto dell’anima, una storia drammatica che le frequenti pennellate umoristiche rendono meno amara. In Abruzzo il rude sindacalista Salvatore (Michele Placido), il timido Antonio (Silvio Orlando), fidanzato dell'emancipata compaesana Nina (Paola Cortellesi) salita da tempo a Milano, il rabbioso Mario (Claudio Santamaria) sono cacciati dall'azienda americana che fabbrica gomme. »

di Aldo Fittante Film TV

La classe operaia, questa sconosciuta. Se mai fosse stata "in paradiso", ora è più che mai "all'inferno". La rimozione è in atto. Poi può accadere che un manipolo di lavoratori di una fabbrica di pneumatici non ci stia a farsi liquidare dalla casa madre, una multinazionale americana. Inventandosi forme di lotta sui generis, persino "antisindacali", nel senso di un coraggio e di una consapevolezza diversi e alternativi. La vicenda, vera come un turno in catena di montaggio, viene riproposta da Riccardo Milani in una chiave a metà strada tra Romanzo popolare di Mario Monicelli e Padre e figlio di Pasquale Pozzessere. »

Il posto dell'anima | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | weach
  2° | weach
  3° | gaetano
Rassegna stampa
Aldo Fittante
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 30 maggio 2003
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità