Sette spose per sette fratelli

Film 1954 | Commedia musicale 103 min.

Regia di Stanley Donen. Un film Da vedere 1954 con Jane Powell, Howard Keel, Jeff Richards, Russ Tamblyn, Tommy Rall, Marc Platt. Cast completo Titolo originale: Seven Brides for Seven Brothers. Genere Commedia musicale - USA, 1954, durata 103 minuti. - MYmonetro 4,68 su 16 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Sette spose per sette fratelli
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Oregon 1850. Adamo Pontifiel arriva in città per vendere pelli ma soprattutto per trovare moglie. Vive in una baracca sui monti con sei fratelli. Il film ha ottenuto 8 candidature e vinto 2 Premi Oscar.

Sette spose per sette fratelli è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,68/5
MYMOVIES 4,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,02
ASSOLUTAMENTE SÌ
Uno dei musical più irresistibili della storia del cinema.

Oregon 1850. Adamo Pontifiel arriva in città per vendere pelli ma soprattutto per trovare moglie. Vive in una baracca sui monti con sei fratelli. Scocca il colpo di fulmine fra Adamo e Millie. Si sposano. Arrivati alla fattoria la donna ha la sgradita sorpresa: in sostanza dovrà fare la serva a tutti. Dopo una certa fatica iniziale le cose vanno quasi a posto. C'è una complicazione, anche gli altri fratelli vogliono prendere moglie, così organizzano un rapimento, proprio come fecero i romani con le sabine. Una valanga impedisce ai parenti di raggiungere le rapite, così passa l'inverno. Quando padri, fratelli e ex fidanzati le raggiungono a primavera, le ragazze ormai sono a loro volta innamorate. Non resta che un matrimonio generale. Una trama tutto sommato divertente per uno dei più irresistibili musical del cinema. Decisamente innovativo rispetto alla tradizione. Finiva il tip tap a favore della nuova danza acrobatica, per la coreografia del giovanissimo Michael Kidd (Oscar). Inoltre, per la prima volta un film musicale non era costruito per un grande ballerino alla Astaire o Kelly. Ci sono otto canzoni (composte da Johnny Mercer) e otto balletti indimenticabili. Soprattutto quello centrale della festa, che comincia con una leggiadra danza western per poi finire in una vera sfida di acrobazia e di muscoli, coi ballerini Russ Tamblyn e Tommy Rall in grande rilievo quando sfidano i rivali su una strettissima asse di legno. Ancora una volta la MGM prendeva molto sul serio il genere musicale, sacro per gli americani, e cercava di voltar pagina, dopo gli straordinari risultati di film come Cantando sotto la pioggia e Un americano a Parigi, opere ormai perfette. Ma Sette spose non reinventò il genere, rimase una strepitosa opera unica, anche se per qualche tempo ebbe dei tentativi di imitazione. A quarant'anni di distanza il film continua a essere un irripetibile spettacolo.

winner
miglior colonna sonora film commedia o musicale
Premio Oscar
1954
winner
miglior colonna sonora film commedia o musicale
Premio Oscar
1954
SETTE SPOSE PER SETTE FRATELLI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 25 dicembre 2017
matteo bettini 15 gennaio

Quando la tv ripropone film come 'Sette spose per sette fratelli' significa che si è nel pieno delle festività natalizie. In effetti, già dalle prime scene (e grazie anche ad una colonna sonora portentosa, che schizza brio da ogni poro, composta da Adolph Deutsch e Saul Chaplin e vincitrice più che legittima agli Oscar 1955), ben si comprende che si assisterà [...] Vai alla recensione »

sabato 5 settembre 2015
Cipolla Profumata

Un musical semplice,diretto e divertente. Bella l'ambientazione,in un paese di montagna del 1850 e simpaticissimi tutti i personaggi. Sette fratelli dai capelli rossi ,grezzi ma di gran cuore conquistano lo spettatore con la loro immensa semplicità. Di gran pregio le canzoni e divertenti i balletti. La trama è spicciola ,come i modi dei boscaioli,insomma ci si deve sposare in [...] Vai alla recensione »

sabato 6 ottobre 2012
rettorer

Inizia in sordina, con un mix delle arie che accompagneranno il film, uno dei più bei musical di sempre. Oscar per la migliore colonna sonora. Incalzante, romantico e divertente, si conferma ancora oggi uno splendido capolavoro di genere, conservando tutta la freschezza e l'incanto di sessant'anni fa. Un film per tutti, da vedere e rivedere. Confezionato alla classica maniera Hollywodiana, con [...] Vai alla recensione »

martedì 19 febbraio 2013
Hanzo San

quasi ogni anno  con piacere rivedo questo bel musical, uno dei piú belli e divertenti che abbia mai visto. dopo tutti questi anni il film non accusa il trascorrere del tempo, e rimane fino ad oggi pietra miliare del genere. il suo segreto stá forse nella sua storia semplice, ma allo stesso tempo divertente e allegra. é sicuramente un musical che fá appassionare al [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 dicembre 2016
elgatoloco

"Seven Brides for Seven Brothers"rimane nella storia del cinema e del musical, come il suo autore Stanley Donen. Bellezza delle canzoni, alcune delle quali memorabili, ma ancora di più puro spettacolo e capacità di usare la finzione("scene dipinte")facendo "giocare"(nel senso del "playing", del jouer, actuar, spielen, speel)sette più sette [...] Vai alla recensione »

sabato 1 gennaio 2011
Lady Libro

Questo film è senza dubbio incantevole ed anche il musical più bello del mondo!! Le canzoni sono bellissime così come tutta la colonna sonora, e gli attori sono tutti bravissimi sia nelle acrobazie che nella recitazione! E'una storia che può sembrare una favola (fin troppo allegra, banale e lieta) ma è proprio questo che rende il film unico e speciale, capace [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 dicembre 2016
focabi

Dopo sessanta anni, è sempre un capolavoro; l'avrò rivisto 4 o 5 volte, e la grazia di ballerini e ballerine, la bellezza dei motivi, la coerenza dei colori e dei movimenti rimane quasi ineguagliata.

Frasi
Vuole ciccare signorina?
Una frase di Benjamin Pontipee (Jeff Richards)
dal film Sette spose per sette fratelli - a cura di Axel96
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Filippo Sacchi
Il Corriere della Sera

La fissazione di Hollywood che i problemi del cinema si risolvono facendo lo schermo sempre più grande, è come l'illusione di coloro che non riuscendo a pagare i loro debiti li moltiplicano. Tutti i problemi di prima restano, compreso quello capitale di riuscire ad essere popolari e intelligenti. In più si aggiunge l'altro, di mettere a punto il nuovo procedimento e di imparare a servirsene.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati