Corbari

Acquista su Ibs.it   Dvd Corbari   Blu-Ray Corbari  
   
   
   

Poca agiografia, tante emozioni Valutazione 3 stelle su cinque

di Gianni Lucini


Feedback: 29139 | altri commenti e recensioni di Gianni Lucini
lunedì 12 maggio 2014

Poco agiografico  a decenni dall'uscita questo film suscita ancora emozioni forti. Orsini toglie alla star del momento Giuliano Gemma i panni di Ringo e lo trasporta sull'appennino a combattere contro tanti fascisti e pochi nazisti. Tra i pochi film che in quegli anni non riducono la guerra di Liberazione a un combattimento contro un esercito straniero, "Corbari" s'inerpica sui difficili sentieri di una vicenda particolare della Resistenza italiana. Lo fa usando il ritmo dei western all'italiana, i colori acidi e un realismo che non nasconde nulla, né l'infamità delle brigate nere né le aspre contrapposizioni interne al movimento partigiano. È un buon film che regge bene il passare del tempo con un Giuliano Gemma perfettamente a suo agio nei panni del ribelle Silvio Corbari e una Tina Aumont capace di rendere con grande spessore drammatico la figura della sua compagna di lotta e di destino. Tra gli attori spicca anche la presenza di un giovane Alessandro Haber tra le fila dei partigiani mentre tra i "cattivi" resta particolarmente impressa la maschera del solito ed efficace Adolfo Lastretti. Nell'adattamento cinematografico emergono alcune dissonanze rispetto alla vicenda reale di Silvio Corbari. La più rilevante è il nome della donna che si unisce alla banda, interpretata da Tina Aumont. Essa nella realtà si chiamava Ines Versari e non Iris. Nelle fasi finali del film poi Corbari e i suoi compagni si rifugiano in riva al mare nei pressi di Ravenna mentre nella realtà essi trovarono rifugio a Ca' Cornio, un podere che si trova nei pressi di Tredozio.
 

[+] lascia un commento a gianni lucini »
Sei d'accordo con la recensione di Gianni Lucini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
67%
No
33%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
kronos domenica 28 agosto 2016
la dissonanza più grave
0%
No
0%

La più grave dissonanza dalla realtà riguarda l'assassinio del console della milizia Gustavo Marabini: un atto di vigliacca felloneria che sarebbe bastato e avanzato per non girare un film su Silvio Corbari.

[+] lascia un commento a kronos »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di Gianni Lucini:

Vedi tutti i commenti di Gianni Lucini »
Corbari | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | gianni lucini
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità