Quando la città dorme

Acquista su Ibs.it   Dvd Quando la città dorme   Blu-Ray Quando la città dorme  
Un film di Fritz Lang. Con Thomas Mitchell, George Sanders, Dana Andrews, Sally Forrest, Ida Lupino.
continua»
Titolo originale While the City Sleeps. Poliziesco, Ratings: Kids+16, b/n durata 100 min. - USA 1956. MYMONETRO Quando la città dorme * * * * - valutazione media: 4,17 su 5 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

Che cosa non si fa per una poltrona! Valutazione 5 stelle su cinque

di samanta


Feedback: 35732 | altri commenti e recensioni di samanta
domenica 20 ottobre 2019

Il film è del 1956 con la regia di Frtz Lang grande regista tedesco (Metropolis M- Il mostro di Dusseldorf) uno deipiù importantii della cinematografia prima del muto e poi del parlato. Quando la città dorme appartiene al periodo americano (1934-1958) in cui il regista si espresse in vari generi: film drammatici, western, gialli, noir, di costume (Fury, Rancho Notorious), Quando la città dorme è un film sul mondo del mass media che si intreccia con una vicenda gialla.
Amos Kyne è padrone di un Network di comunicazione , muore all'improvviso ed eredita il figlio Walter (Vincent Price) un mediocre che non si è mai curato dell'azienda, decide di creare il posto di Direttore Generale  (insomma il Ceo) che diriga i vari settori, mette in competizione per il posto: Mark Loving (George Sanders) che dirige l'agenzia di infornazioni e il settore televiso, John Griffith (Thomas Mitchell) che dirige Il sentinel principale quotidiano del gruppo e  Harry Kritzer (James Craig) che dirige i servizi fotografici ed è l'amante della moglie di Walter: Dorothy (Rhonda Fleming) che incontra nel pied a terre di lei. Però il protagonista del film è un cronista: Edward Mobley (Dana Andrews) che conduce anche una rubrica televisiva di successo e che onestamente ha sempre detto la verità, anche se sgradita, ai suoi padroni. Si scatena la battaglia tra i 3 candidati  senza esclusione di colpi,   Loving e Mitchell cercano uno scoop, in particolare riuscire per primi a dare l'annuncio della cattura di un serial killer (John Barrymore) che in quei giorni uccide ferocemente giovani ragazze, Loving convince la giornalista Mildred sua amante a sedurre Mobley, dato che il suo più caro amico è il poliziotto che dirige la caccia al killer confidando che gli riveli notizie utili, parzialmente  la seduzione riesce mettendo in crisi il prossimo matrimonio di Mobley con Nancy (Sally Forrest) impiegata nell'azienda, quanto a Kritzer confida nell'amante Dorothy che convinca il marito a nominarlo.  Il finale a sorpresa mette a posto tutte le cose. il killer viene catturato nella casa di Nancy in cui si era rifugiata Dorothy che aveva il suo pied a terre clandestino vicino,  Griffith che grazie a Mobley ha dato per primo la notizia è nominato Direttore Generale, Kritzer viene allontanato. Quanto a Mobley disgustato si dimette, sposa Nancy ma in viaggio di nozze gli vienne comunicata la nomina a Direttore del Sentinel.
Il film è una spietata accusa della mancanza di freni inibitori, per fare carriera (in ciò ricorda l'Asso nella Manica di Billy Wilder), la menzogna, il sotterfugio, l'inganno e  l'utilizzo della donna come mezzo per sedurre anche se poi alla fine vince sempre lei, nel caso Mildred che riesce con il suo affascinante cinismo a sistemare la situazione mettendo i piedi in più staffe e a ottenere un posto di prestigio (segretaria personale di Walter). L'altro elemento è lo scoop inteso come mezzo e unico fine del lavoro giornalistico, senza un barlume di pietà per le vittime massacrate che hanno la sola utilità di far vendere più copie e accrescere la fama del giornalista. Certamente la situazione da allora è peggiorata con l'impervesare della televisione come brillantemente raccontato in Quinto potere di Sidney Lumet (senza contare l'influsso di Internet).
Lang ha raccontato con stile limpido una storia torbida, senza fronzoli,  analizzando senza pietà i caratteri negativi, ma anche, senza alcun buonismo, mettendo in luce le personoe oneste che esistono (anche se sono sempre più rare), particolarmente efficaci le scene in cui il serial killer aggredisce le donne. Ottima la fotografia in bianco e nero (non poteva essere altrimenti) ed ottima la direzione degli attori. bravissimi Dana Andrews, Thomas Mitchell, George Sanders, ma anche brava Ida Lupino singolare personaggio del cinema americano che oltre ad essere una brava attrice, fu anche regista alla fine degli anni '40 tra le prime donne che fecero quel mestiere e che fondò anche una casa produttrice.

[+] lascia un commento a samanta »
Sei d'accordo con la recensione di samanta?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di samanta:

Vedi tutti i commenti di samanta »
Quando la città dorme | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | samanta
  2° | luca scial�
  3° | il cinefilo
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità