I Segreti di Wind River

Acquista su Ibs.it   Dvd I Segreti di Wind River   Blu-Ray I Segreti di Wind River  
Un film di Taylor Sheridan. Con Jeremy Renner, Elizabeth Olsen, Jon Bernthal, Kelsey Asbille, Julia Jones.
continua»
Titolo originale Wind River. Thriller, Ratings: Kids+13, durata 111 min. - USA 2017. - Eagle Pictures uscita giovedý 5 aprile 2018. MYMONETRO I Segreti di Wind River * * * - - valutazione media: 3,32 su 43 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Buon thriller-western tra i ghiacci del Wyoming Valutazione 3 stelle su cinque

di Eugenio


Feedback: 22302 | altri commenti e recensioni di Eugenio
domenica 18 febbraio 2018

Il primo piano di una figura spaventata, una giovane donna scalza in un’enorme distesa di neve illuminata da una pallida luna  nel gelido inverno, fa venire in mente quei gialli nordici scritti da Jo Nesbo o Camila Laksberg. 
Eppure no, ci sbagliamo. Siamo nella nella desolata riserva di Wind River, nel Wyoming. Ghiaccio e steppe infinite sono lo sfondo di una vicenda che trova proprio nel  paesaggio la sua natura di vita.
Un tiratore esperto Cory Lambert (Jeremy Renner), sulle tracce di un leone di montagna che sta assalendo i radi pascoli della zona,si imbatte in mezzo a questa enorme coltre bianca di neve, nel  cadavere di un’adolescente locale. La ragazza che potrebbe essere stata violentata, sembra essere fuggita da qualcosa o qualcuno che voleva farle del male.
Cory con l’aiuto della tosta recluta dell’FBI Jane Banner (Elizabeth Olsen)  dovrà scoprire non solo il responsabile dell’omicidio ma cosa ha terrorizzato la giovane al punto da morire, secondo il coroner, di trauma polmonare, avendo inalato troppa aria sotto zero e finendo affogata nel suo stesso sangue dopo la “rottura” dei polmoni.
Scopriamo a breve che la ragazza amerinda era la migliore amica della figlia di Cory, che morì tre anni prima in circostanze simili. L’empatia col caso del protagonista è quindi forte, la ricerca affannata -tra droga, violenza nei confronti delle donne indiane della riserva e illegalità- di un colpevole, finisce per essere sommersa da un ambiente apparentemente asettico e ovattato ma in realtà marcio sino al midollo dove i deboli, spesso donne di estrazione sociale disagiata, sono sottomesse e brutalmente uccise.
Il nulla ha il colore del bianco.  Taylor Sheridan non ha paura di abbracciare la narrativa di genere in un soggetto convenzionale nella sua linearità. Il suo Wind River suona più come un episodio insolitamente ben fatto di CSI ma lo sceneggiatore di Sicario e Hell or High Water qui alla sua prima regia, non è intenzionato a scoprire l’assassino, tutt’altro.
Tra abeti dai tronchi sepolti dalla neve e corse in motoslitte nel  mare colore del bianco, Sheridan si concentra sulla psicologia dei personaggi e appunto, sull'ambientazione. I paesaggi di Wind River sono proibitivi ma non per questo simbolici nella ricerca della verità, capaci di catturare l'uomo selvaggio che si dibatte contro la naturale essenza del desolato, deserto impoverito conosciuto come la riserva indiana di Wind River.
Grintoso, intricato thriller di strutturato con sottile sensibilità e finezza, Wind River ha tra i suoi pregi una sceneggiatura ben congegnata che sa esattamente dove andare, con personaggi adeguatamente delineati lungo il percorso e riesce, cosa non banale, a rimanere coinvolgente dall'inizio alla fine. Grazie al cast di supporto, tra cui i nativi americani attori Graham Greene e Gil Birmingham, il ritmo della pellicola è azzeccato, malgrado un’esitazione di troppo nella poetica lentezza di un toccante dialogo tra Jane e Cory e una sparatoria tarantiniana nel finale.
In Hell o High Water, Sheridan ha reinventato gli archetipi di genere (l'anziano legale, il fuorilegge in fuga, il fedele compagno, ecc.) con tale vigore che il film è diventato in gran parte una pellicola incentrata sulle loro interazioni. Wind River è il suo fratello diverso; gli archetipi della letteratura di genere sono efficaci  nel fornire una narrativa thriller e western familiare - violenta, anche se alla fine alla lunga, purtroppo, dimenticabile.

[+] lascia un commento a eugenio »
Sei d'accordo con la recensione di Eugenio?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
92%
No
8%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Eugenio:

Vedi tutti i commenti di Eugenio »
I Segreti di Wind River | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | peergynt
  2░ | zarar
  3░ | eugenio
  4░ | maumauroma
  5░ | sergiodalmaso
  6░ | samanta
  7░ | gianleo67
  8░ | carlosantoni
  9░ | andrea
10░ | elgatoloco
11░ | flyanto
12░ | andreasberna
13░ | rob8
14░ | sirenesoong
15░ | udiego
16░ | freerider
17░ | juri moretti
18░ | roberteroica
19░ | carloalberto
Rassegna stampa
Claudio Trionfera
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Video recensione
la video recensione
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 5 aprile 2018
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità