Io e te

Acquista su Ibs.it   Dvd Io e te   Blu-Ray Io e te  
Un film di Bernardo Bertolucci. Con Jacopo Olmo Antinori, Tea Falco, Sonia Bergamasco, Pippo Delbono, Veronica Lazar Drammatico, durata 97 min. - Italia 2012. - Medusa uscita giovedì 25 ottobre 2012. MYMONETRO Io e te * * * - - valutazione media: 3,30 su 75 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
writer58 domenica 28 ottobre 2012
equilibri instabili Valutazione 4 stelle su cinque
82%
No
18%

Ho letto, in un commento al film scritto dalla Aspesi, che Bertolucci è da anni immobilizzato su una carrozzella elettrica. Al di là del dispiacere provato nell'immaginare un gigante del cinema moderno che perde l'uso delle gambe, questa notazione mi è parsa illuminante rispetto ad alcune sequenze del suo ultimo lavoro, "Io e te", tratto da un romanzo di Ammanniti. Ci sono scene, infatti, in cui il regista sembra voler travalicare la sua condizione e riprende le inquadrature da posizioni impossibili, come nella sequenza in cui Sonia Bergamasco e il suo compagno si abbracciano su un pavimento di cristallo. Le immagini, viste da sotto, assumono quasi caratteristiche incorporee, come se i due fossero delle proiezioni oniriche che perdono i loro confini individuali per diventare un oggetto unico dai contorni indistinti. [+]

[+] lascia un commento a writer58 »
d'accordo?
remo valitutto giovedì 1 novembre 2012
bentornato, bernardo bertolucci! Valutazione 5 stelle su cinque
77%
No
23%

In bilico tra l'illusione e la realtà, tra la poesia e il cinema stesso, il ritorno dietro la m.d.p. di Bertolucci scardina ogni volontà di resistenza critica. Lorenzo (Jacomo Olmo Antinori), quattordicenne introverso e solitario, dal volto devastato dai brufoli, compie la sua ennessima fuga dalla vita, trincerandosi in cantina,mentre, racconta ai genitori di essere partito in settimana bianca con la classe. Tutto scorre secondo i piani dell'adolescente fino a quando non irrompe Olivia (Tea Falco), la sorellastra siciliana drogata che ottiene ospitalità nella cantina. Inizia, tra i due, una specie di passo a due, inizialmente, segnato dai contrasti e dalla palesata diffidenza reciproca che si trasformeranno, in seguito, in volontà di conoscersi per ritrovare il naturale e profondo amore fraterno che li lega. [+]

[+] lascia un commento a remo valitutto »
d'accordo?
marylene domenica 4 novembre 2012
grande regia Valutazione 4 stelle su cinque
73%
No
28%

Ma quanto si vede quando dietro ad una macchina da presa c'è un grande professionista della regia, uno che riesce a dare dinamismo, ritmo, vivacità e colore ad una storia che in altre mani sarebbe stata banale e scontata! Quanto si vede la maestria di un regista capace di prendere due ragazzi sconosciuti e plasmarli a suo piacimento riuscendo a ricavarne due interpretazioni degne di attori dalla consumata esperienza! E quanto si vede la classe, autentica, vera di chi riesce a dire mille cose con l’eleganza delle immagini senza bisogno di verbosi dialoghi e superflue spiegazioni! Non c’è sfruttamento emotivo in questo film, ma l’emozione viene da se, spontanea, naturale. E’ nei volti, nei movimenti, nel dolore e nella solitudine di queste due anime che traggono forza dalle loro reciproche fragilità. [+]

[+] lascia un commento a marylene »
d'accordo?
pressa catozzo lunedì 29 ottobre 2012
la luna Valutazione 4 stelle su cinque
78%
No
22%

Dopo trenta anni il magico Bertolucci ritorna su una storia di tossicodipendenza e problemi dell'anima. Gli anni passano le storie cambiano ma i sentimenti e il dramma di una società sempre più affaticata a cercare felicità e solidità nell'effimero si rivolge alle droghe e al ìisolamento. Un padre inesistente la madre la nonna e la sorella che usao il sonnifero come via di fuga al loro isolamento. Forse perchè nei sogni troviamo quello che non abbiamo da svegli. Il nostro fanciullo si isola con le cuffie e trova protezione nella cantina. La testa del duce campeggia sopra il divano chissà se ci vuole dire qualche cosa il nostro maestro Bertolucci? Ottima fotografia montaggio colonna sonora e le musiche completano un lavoro assolutamente da non perdere. [+]

[+] lascia un commento a pressa catozzo »
d'accordo?
pier70 lunedì 26 novembre 2012
crescendo nel buio Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Un ragazzino problematico per evitare la fatica sociale della settimana bianca si chiude in cantina. Fuori dal mondo, in pace, solo lui, tanto narcisista ''da non avere bisogno degli altri'', qualche libro, un adorato terrario di formiche. Ma il mondo (la vita, la realtà, gli altri) lo scova perfino là sotto, nella persona della sorellastra, instabile, sgradevole, ''malata'', ma anche ricca di colori e palpiti. Proprio come la vita. Lei provoca lui, lo investe dei suoi bisogni, si scontrano, lui ne è geloso. La cantina/caverna, ma anche crisalide, margine, ''cura'' per un poco entrambi dalle malattie del mondo, per poi restituirli ad esso, più rinfrancati, centrati, lucidi. Con un linguaggio delicato ma vigoroso - memorabili alcune inquadrature dal basso - Bertolucci elogia l'ombra come necessaria via al mutamento.

[+] lascia un commento a pier70 »
d'accordo?
tiziana mercurio martedì 6 novembre 2012
ragazzo solo, ragazza sola Valutazione 4 stelle su cinque
70%
No
30%

 Possono due giovani attori esordienti tenere viva l'attenzione, emozionare e coinvolgere il pubblico, chiusi per tutta, o quasi, la durata del film, in una cantina? se sono guidati da Bernardo Bertolucci sì.

In quella cantina, grande e piena di oggetti stravaganti, in una protettiva penombra, trova rifugio Lorenzo, un adolescente lontano dalla realtà dei suoi coetanei. Un giovane ragazzo che sceglie la musica nelle cuffie nei corridoi della scuola invece di fumarsi una canna con i compagni in cortile, che sceglie il silenzio invece di parlare sapendo di non essere ascoltato, che sceglie di non trascorrere la settimana bianca a sciare con gli amici ma di rifugiarsi in solitudine nella cantina del suo palazzo. [+]

[+] lascia un commento a tiziana mercurio »
d'accordo?
euler23 sabato 27 ottobre 2012
la vita in cantina Valutazione 4 stelle su cinque
55%
No
45%

Bertolucci torna, e lo fa con la storia di una doppia, tentata, cura. Lorenzo è un quattordicenne con problemi nel relazionarsi con i suoi coetanei e per questo va da uno psicologo che dovrebbe "curarlo". Olivia è invece la sorellastra di Lorenzo, venticinquenne, tossicodipendente, che cerca di ripulirsi ed è in piena crisi d'astinenza. Si ritrovano insieme, in una cantina, a convivere col loro "mal di mondo"; entrambi infatti, rifiutano la società : Lorenzo scappa da essa, preferendo la solitudine, Olivia, dopo essersi fatta distruggere, cerca di rinascere da sola. Entrambi cercano la guarigione nella solitudine. Eppure ecco la sorpresa : ambedue trovano la propria cura non nella solitudine, come credevano, ma nell'aiutarsi reciproco, nella "coppia". [+]

[+] lascia un commento a euler23 »
d'accordo?
mauridal giovedì 14 novembre 2013
“quando sei qui con me , questa stanza non ha più Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

 “Quando sei qui con me , questa stanza non ha più pareti...  O E TE , un film di Bernardo Bertolucci , dall'omonimo libro di Niccolò Ammanniti.


“Quando sei qui con me , questa stanza non ha più pareti...” . una celebre canzone degli anni ’60 di Gino Paoli, sembra il sottofondo di questa storia di ribellione e voglia di cambiamento, nell’età adolescenziale. Il libro di Ammanniti e il film di Bertolucci sono centrati sul tema della bufera di emozioni e sentimenti che investe i due personaggi principali, visti prima singolarmente , come Lorenzo , il ragazzo,protagonista, e Olivia la sorella tossica , che poi vedremo insieme per tutto il film. [+]

[+] lascia un commento a mauridal »
d'accordo?
francesco2 martedì 1 gennaio 2013
i nostri (grandi)vecchi non invecchiano benissimo Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

Sono passati nove anni da un (Insolitamente) bella stagione del nostro cinema, che si distinse per titoli come "Buongiorno, notte",
"Cantando dietro i paraventi", "The Dreamers", ed in misura minore "Il miracolo" di Winspeare.
Tra la scorsa stagione e questa, tre di questi quattro registi sono tornati dietro la macchina da presa; per Olmi rimando ad un'altra recensione, ma sia lui che Bertolucci non appaiono invecchiare benissimo. "Io e te", infatti, appare un'opera in debito con altro cinema. Ad esempio, con lo stesso "The Dreamers", considerato
-Probabilmente molto "a torto"- un esempio riuscito a metà di mischiare cinefilia e tensione politica, in cui, invece, introiettare l'Arte- E scambiarla- in un luogo chiuso era un processo di crescita, personale e politica: qui, invece, più banalmente i due giovani sembrano imparare l'uno dall'altro da alcuni giorni trascorsi insieme, anche se tale schematismo sostanziale e formale conosce qualche momento più profondo (Mi riferisco soprattutto alla visita alla nonna). [+]

[+] lascia un commento a francesco2 »
d'accordo?
alessandro di fiore lunedì 5 novembre 2012
bentornato, bertolucci Valutazione 4 stelle su cinque
56%
No
44%

“IO E TE”, L’ULTIMO FILM DI B. BERTOLUCCI
 Età fragile, quella dell’adolescenza. Paura del mondo circostante, dubbi sulla propria identità, desiderio di evadere anche artificialmente da opprimenti e vuote abitudini, dallo sguardo e dal giudizio dell’adulto, ma anche dallo sguardo e dal giudizio del coetaneo nel quale si vede non sempre l’amico con cui condividere esperienze ed emozioni ma l’estraneo dai differenti interessi e dalla differente sensibilità. Fratello e sorellastra fuggono dal mondo circostante ognuno a modo proprio. E’ una fuga che li conduce in un posto angusto e scomodo, una cantina, all’interno della quale trovano l’occasione per rimproverarsi reciprocamente la medesima debolezza, quella di fuggire dalla realtà piuttosto che affrontarla. [+]

[+] lascia un commento a alessandro di fiore »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
Io e te | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | writer58
  2° | remo valitutto
  3° | marylene
  4° | pressa catozzo
  5° | pier70
  6° | tiziana mercurio
  7° | euler23
  8° | francesco2
  9° | alessandro di fiore
10° | mauridal
11° | tad56
12° | boccaccio2012
13° | giulio vivoli
14° | chiaramodonesi
15° | renato volpone
16° | alessandro pascolini
17° | paride86
18° | marco zuccaccia
19° | diomede917
20° | howlingfantod
21° | rdn75
22° | ciccio capozzi
23° | anna v.
24° | pensierocivile
25° | marco zuccaccia
26° | stefano capasso
27° | gaara
28° | vedonero
29° | foffola40
30° | spike
31° | giugy3000
32° | flyanto
33° | moulinsky
34° | cara93
35° | funambolo
Nastri d'Argento (4)
David di Donatello (6)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 25 ottobre 2012
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità