Miracolo a Le Havre

Acquista su Ibs.it   Dvd Miracolo a Le Havre   Blu-Ray Miracolo a Le Havre  
Un film di Aki Kaurismäki. Con André Wilms, Kati Outinen, Jean-Pierre Darroussin, Blondin Miguel, Elina Salo.
continua»
Titolo originale Le Havre. Commedia, durata 93 min. - Finlandia, Francia, Germania 2011. - Bim Distribuzione uscita venerdì 25 novembre 2011. MYMONETRO Miracolo a Le Havre * * * * - valutazione media: 4,09 su 75 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
antonio montefalcone lunedì 28 novembre 2011
il minimo fa rima con il massimo! - recensione Valutazione 5 stelle su cinque
78%
No
22%

L’ultimo film di Kaurismäki è il seguito tecnico di “Vita da bohème” e lo ricorda molto: per l’ambientazione francese, reale e surreale al tempo stesso; per il quadro di miserie e squallori; per il tono agrodolce; lo stile poetico e nostalgico; per i personaggi credibili, emarginati e bisognosi d’aiuto. Ma se ne differenzia per ciò che maggiormente esprime: un intenso umanitarismo. Non a caso è un caloroso omaggio al cinema che fu di De Sica e Renè Clair, rimandando affettuosamente a ciò che più sembravano i loro film: messaggi di vera bontà. E non per niente c’è anche un cammeo di J.P. Léaud (era il bambino solo, inquieto e incompreso di Truffaut) emblematico rimando al desiderio di fuga da un mondo che reprime, verso la realizzazione dei propri desideri, passioni, affetti. [+]

[+] lascia un commento a antonio montefalcone »
d'accordo?
sassolino venerdì 9 dicembre 2011
l'amore per la vita in un ciliegio in fiore Valutazione 5 stelle su cinque
86%
No
14%

E per fortuna che ci sono ancora i film di Kaurismaki!! Nuvole dense color pastello mosse da un demone fantastico che irradia di strani verdi, rossi e azzurrini le piccole case da fiammiferaie, le radio squadrate, i tanti utensili del mestiere di vivere, come quel panchetto da lustrascarpe di Marcel. Stavolta è lui' l'antieroe che Kaurismaki ha scelto per la sua parabola poetica: ex bohemiem sulla settantina Marcel è un romantico, uno che ha sempre vissuto un po in fuga, con una moglie che improvvisamente si ammala di cancro, stessi amici di sempre, stessi piccoli contrabbandi e improvviso un piccolo eroe venuto dal'Africa da salvare. Cercherà di spedirlo a Londra il vispo Idrissa, bambino gabonese trovato come un fungo nei container del porto di Le Havre (mai cosi' bella e fiabesca). [+]

[+] complimenti (di melandri)
[+] lascia un commento a sassolino »
d'accordo?
pepito1948 mercoledì 7 dicembre 2011
kaurismaki e la poetica dell'emarginazione Valutazione 4 stelle su cinque
79%
No
21%

Marcel Marx è un ex scrittore che decide per qualche motivo di trasferirsi nella francese Le Havre, dove esercita con dignità il mestiere proletario di lustrascarpe ambulante, che lo mette quotidianamente in contatto con l’umanità più varia; vive in una modesta casa con la moglie Arletty (attenzione ai nomi!) ed il cane Laika, circondato da una rete di solidarietà fatta di “piccoli” uomini e donne (baristi, fornai, ortolani) che danno sempre una mano quando serve, finchè due eventi sconvolgono la sua vita: il contatto occasionale con un giovane profugo clandestino in fuga dalla polizia e l’improvvisa grave malattia dell’amata moglie. [+]

[+] lascia un commento a pepito1948 »
d'accordo?
tom87 giovedì 14 marzo 2013
un ottimo film! Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

“Miracolo a Le Havre” è il film più risolto e umanista del regista finlandese. Con la sua storia toccante e universale, etica e poetica, riesce meglio delle altre volte adoffrire allo spettatore la forza di un cinema che sogna un mondo ideale, quello che ognuno di noi avrebbe voluto, quello che sarebbe dovuto essere. E che purtroppo non è. O in tono minore non c’è più.
Marcel Marx, un ex scrittore che ora è lustrascarpe, vive a Le Havre, in Francia, insieme alla moglie Arletty e la cagnetta Laika. Un giorno, per caso, incontra Idrissa, un bambino africano ricercato dalla polizia e giunto clandestinamente in Francia. Marcel, nonostante le difficoltà economiche e la malattia della moglie, si promette di far arrivare il piccolo in Inghilterra, dove vive la madre. [+]

[+] lascia un commento a tom87 »
d'accordo?
osteriacinematografo domenica 1 aprile 2012
la poesia surreale di kaurismaki Valutazione 4 stelle su cinque
96%
No
4%

Il film si svolge a Le Havre, città portuale dell’alta Normandia. E “Le Havre” sarebbe anche il titolo del film, se i traduttori italiani non avessero aggiunto quel “Miracolo” che, se pur attinente, si poteva tralasciare.

Marcel Marx, un passato da scrittore bohemièn e da clochard, è un lustrascarpe che sbarca il lunario con difficoltà, interpretando una professione desueta con rispetto, umiltà ed abnegazione. [+]

[+] lascia un commento a osteriacinematografo »
d'accordo?
melandri lunedì 28 novembre 2011
un ciliegio ci salvera'? Valutazione 4 stelle su cinque
59%
No
41%

Le Havre,Francia.Marcel,un lustrascarpe che vive nei sobborghi in compagnia della moglie Arletty e del cane Laika,è il nuovo "eroe"  made in Kaurismaki.La firma del regista finlandese la si riconosce già alla prima inquadratura.Il suo cinema fatto di immagini fisse,silenzi e battute spiazzanti al limite del demenziale è come sempre inconfondibile.La storia/favola dell'amicizia tra Marcel ed il piccolo immigrato clandestino Idrissa che cerca di raggiungere la madre in un paese lontano dal suo, è l'ennesimo spunto che permette a Kaurismaki di continuare la sua parabola di cantore e difensore dei diseredati.Tra location ed arredi  che sembrano sospesi nel tempo,il regista ci prende per mano e ci porta nelle viscere di quella  realtà  dei giorni nostri che spesso facciamo finta di non vedere;la povertà,il razzismo,l'indifferenza verso l'altro,la malattia. [+]

[+] lascia un commento a melandri »
d'accordo?
francesca meneghetti martedì 13 dicembre 2011
se io fossi dio... Valutazione 4 stelle su cinque
61%
No
39%

Ancora un film sull’immigrazione, in una località di mare. Dopo aver visto film come "Io sono Li" e “Terraferma” sembra difficile trovare un approccio originale ad un problema ineludibile del mondo occidentale attuale. Eppure il regista Kaurismäkisembra aver trovato una strada, che potremmo definire di realismo magico. Non si tratta infatti di un film realistico, come si potrebbe supporre a partire dalle scene iniziali, teso a descrivere i drammi quotidiani di due comunità: una francese, che vive ai margini di una grande città, Le Havre, l’altra costituita da africani, immigrati clandestinamente. Se così fosse, il commissario di polizia avrebbe arrestato il ragazzino africano, il fruttivendolo sarebbe stato un delatore, la moglie di Marcel Marx, lustrascarpe ed ex intellettuale, sarebbe morta ed altre sciagure si sarebbero abbattute sul protagonista. [+]

[+] lascia un commento a francesca meneghetti »
d'accordo?
rampante mercoledì 5 dicembre 2012
un uomo semplice, un grande uomo Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

<Marcel Marx,    ex scrittore e inguaribile bohemien, vive con il suo lavoro nella città portuale di Le Havre facendo il lustrascarpe, una vita modesta ma tranquilla e felice con la moglie Arletty ,  tra il bar e la stazione dei treni. 
E'  un uomo semplice che si è ritirato in una sorte di esilio volontario.
Arletty scopre d'avere una malattia incurabile,  deve essere ricoverata in ospedale ma gli nasconde  la gravità.
Marcel vaga sconvolto per il porto quando nella sua vita entra un bambino clandestino scappato da un gruppo di profughi,  braccato dalla polizia.
Il giovane Idrissa vuole andare a Londra dalla madre. [+]

[+] lascia un commento a rampante »
d'accordo?
toro sgualcito venerdì 16 dicembre 2011
un lustrascarpe col cuore tirato a lucido Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

Marcel Marx, un uomo di circa sessant’anni, fa il lustrascarpe a Le Havre. Sua moglie Arletty si ammala improvvisamente e deve essere ricoverata in ospedale. Durante la sua assenza Marcel incontra un ragazzo nero entrato illegalmente in Francia e decide di aiutarlo. Intorno a questi elementi ruota il soggetto del film Miracolo a Le Havre. Come al solito Kaurismaki ci porta dentro la vita di persone socialmente marginali e spesso spontaneamente devianti. Ma a Kaurismaki non può mai bastare solo una buona sceneggiatura e un buon girato, lui ha bisogno dei "suoi" attori, dei "suoi" colori, della "sua" musica e delle "sue" atmosfere demodé. Sono cifre che identificano Kaurismaki come lo fa una targa d'automobile. [+]

[+] lascia un commento a toro sgualcito »
d'accordo?
"joss" mercoledì 26 dicembre 2018
accadde a le havre... Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Kaurismaki e il suo "malinconico ottimismo". Quasi un marchio di fabbrica per il regista finlandese, qua in azione in territorio francese. Un altro capolavoro dove i pochi personaggi ricordano molto un'altra sua pellicola, "L'uomo senza passato", anche quella arricchita dalla brava Kati Outinen. Si nota in ambedue i lavori la passione del regista per il rock melodico anni '60, e a noi sta bene così. Il protagonista è Marcel (André Wilms), un anziano lustrascarpe che vive e lavora a Le Havre, sposato con Arletty con cui condivide un'esistenza modesta in un quartiere povero della città. Tra i due c'è stima reciproca e soprattutto Marcel ha una innata serenità davvero granitica, che gli consente di affrontare le avversità sempre con un punto a favore. [+]

[+] lascia un commento a "joss" »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Miracolo a Le Havre | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | antonio montefalcone
  2° | sassolino
  3° | pepito1948
  4° | tom87
  5° | osteriacinematografo
  6° | melandri
  7° | francesca meneghetti
  8° | toro sgualcito
  9° | rampante
10° | eugenio
11° | "joss"
12° | great steven
13° | theophilus
14° | maria f.
15° | elgatoloco
16° | chaoki21
17° | filippo gini
18° | filippo gini
19° | molenga
20° | olgadik
21° | matteodimaria
22° | flyanto
23° | angelo umana
24° | pipay
European Film Awards (5)
David di Donatello (1)
Critics Choice Award (1)
Cesar (2)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 25 novembre 2011
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità