Miracolo a Le Havre

Acquista su Ibs.it   Dvd Miracolo a Le Havre   Blu-Ray Miracolo a Le Havre  
Un film di Aki Kaurismäki. Con André Wilms, Kati Outinen, Jean-Pierre Darroussin, Blondin Miguel, Elina Salo.
continua»
Titolo originale Le Havre. Commedia, durata 93 min. - Finlandia, Francia, Germania 2011. - Bim Distribuzione uscita venerdì 25 novembre 2011. MYMONETRO Miracolo a Le Havre * * * * - valutazione media: 4,09 su 75 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

da noi un lustrascarpe lo chiamano terrorista Valutazione 2 stelle su cinque

di angelo umana


Feedback: 106365 | altri commenti e recensioni di angelo umana
giovedì 1 dicembre 2011

Aki Kaurismaki viene annoverato tra i grandi registi e malgrado suoi criptici e lenti film su solitudini finlandesi è chiamato “pittore di cinema”. Nel caso di Le Havre o Miracolo a Le Havre egli ha scritto diretto e prodotto un quadretto ben disegnato, pare un set teatrale anche nelle scene da esterni; è una favola con ogni cosa al suo posto e nemmeno l’umorismo manca. Finisce anche bene come nelle migliori commedie. I miracoli che vi si compiono sono ben due, uno è che il ragazzo gabonese, Idrissa, di cui l’anziano Marcel si prende cura - rimasto al chiuso e al buio di un container con altri connazionali durante tre settimane, secondo i funzionari francesi per un semplice “problema di registrazione” - riesce a raggiungere sua madre a Londra a bordo di un peschereccio e l’altro miracolo è la guarigione da un tumore della moglie di Marcel, Arletty, malgrado essa stessa dica che i miracoli non accadono nel suo quartiere. Si tratta di un film sull’immigrazione e sull’integrazione, sempre complicata. Buoni sentimenti e solidarietà tra la gente umile del quartiere e i nuovi arrivati, c’è uguaglianza tra i residenti che hanno molto poco, che tendono a una vita fatta di quasi nulla o solo di rapporti umani (che non è poco!) e gli uomini che fuggono dai loro paesi, protesi verso uno status anche solo un poco più decente, sebbene in questi luoghi il lustrascarpe Marcel venga chiamato terrorista dal commesso di un negozio per gente “bene”. Ci sono infatti “più certificati di nascita che pesci nel Mediterraneo”, un documento falso pur di sopravvivere nell’occidente con la polizia sguinzagliata alla ricerca di clandestini. Curzio Maltese ha scritto a proposito del film che “da uomo e da poeta Kaurismaki giudica semplicemente ignobile qualsiasi legge o sistema che impedisca a un figlio di raggiungere la propria madre”, ed è il miglior riassunto del film, ma sicuramente i film e i libri sul fenomeno delle grandi migrazioni contemporanee sono numerosi, certo mai quanto il numero di persone che cerca di raggiungere i nostri paesi o quello di coloro che non arrivano alla meta. Allora i confronti con altri film sul tema diventano inevitabili, e il pensiero non può non andare a Welcome di Philippe Lioret, senz’altro più realista e meno decorativo di Le Havre: così è, qualcuno ci fa sembrare la scena più vera e vissuta, qualcuno no. Senza voler essere irriguardosi questo film è “scritto diretto e prodotto” da Kaurismaki ma copiato da Welcome – e poi imbellettato ma pure appesantito da incredibili macchiette come il cantante “little boy”, passato in tutti i sensi, dagli euro già circolanti accanto ad arcaiche Renault e abbigliamenti dei ’70.

[+] lascia un commento a angelo umana »
Sei d'accordo con la recensione di angelo umana?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
31%
No
69%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
zadigx giovedì 8 dicembre 2011
d'accordo con te, Valutazione 0 stelle su cinque
33%
No
67%

anche perchè sei l'unico che non si spertica in lodi e grida al capolavoro. Cerchi di capire i pregi e i difetti di qualsiasi opera. Mi chiedo invece come non solo il pubblico qui, ma la critica in generale non sottolinei i naturali limiti di alcuni lavori, per non parlare delle stroncature che sono scomparse. Questo film ad esempio, sarebbe tra i 20-30 da portarsi su un'isola deserta? Penso che nessuno lo farebbe, la lista di opere più memorabili è lunghissima. E allora perchè non si rispetta la parola "capolavoro", gli aggettivi "sublime", "fantastico"? Assolviamoci col capro espiatorio B. e il suo ventennio di cattivo gusto, dopo di lui, i suoi pensieri e le sue opere, tutto il resto non può che essere fantastico.

[+] le havre - calais (di angelo umana)
[+] lascia un commento a zadigx »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di angelo umana:

Vedi tutti i commenti di angelo umana »
Miracolo a Le Havre | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | antonio montefalcone
  2° | sassolino
  3° | pepito1948
  4° | tom87
  5° | osteriacinematografo
  6° | melandri
  7° | francesca meneghetti
  8° | toro sgualcito
  9° | rampante
10° | eugenio
11° | "joss"
12° | great steven
13° | theophilus
14° | maria f.
15° | elgatoloco
16° | chaoki21
17° | filippo gini
18° | filippo gini
19° | molenga
20° | olgadik
21° | matteodimaria
22° | flyanto
23° | angelo umana
24° | pipay
European Film Awards (5)
David di Donatello (1)
Critics Choice Award (1)
Cesar (2)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 25 novembre 2011
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità