Ong Bak 2 - La nascita del dragone

Film 2008 | Azione 98 min.

Regia di Tony Jaa, Panna Rittikrai. Un film con Tony Jaa, Primorata Dejudom, Sorapong Chatree, Sarunyu Wongkrachang, Santisuk Promsiri. Cast completo Titolo originale: Ong Bak 2. Genere Azione - Tailandia, 2008, durata 98 minuti. Uscita cinema venerdì 8 gennaio 2010 distribuito da One Movie. - MYmonetro 2,50 su 12 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi




oppure

Il giovane Tien, con un doloroso passato familiare alle spalle, diviene un guerriero e, sotto la protezione della "Scogliera dell'Ala di Garuda", si allena per la sua vendetta finale. In Italia al Box Office Ong Bak 2 - La nascita del dragone ha incassato 7,7 mila euro .

Ong Bak 2 - La nascita del dragone è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,50/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,67
PUBBLICO 2,67
CONSIGLIATO NÌ
Tony Jaa anche regista per un (non-)sequel del successo thailandese. Muay thai a rotta di collo.
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 27 aprile 2009
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 27 aprile 2009

Alla fine del XV secolo, durante l'era Ayutthaya, un colpo di stato militare miete diverse vittime: tra queste il comandante Lord Sihadecho (Santisuk Promsiri) e la moglie, mentre il figlio, il giovane Tien (Natdanai Kongthong), riesce a scappare. Un duro destino attenderà Tien, presto catturato da mercanti di schiavi, perché la strada della vendetta passa attraverso lotte sanguinose.
Forte del successo di Ong Bak e sicuro di ripeterlo,Tony Jaa ha preso in mano le redini della situazione e ha deciso di fare tutto da sé. Via Prachiya Pinkaew, regista del primo film, è Tony stesso ad andare dietro la macchina da presa e l'effetto si avverte in maniera evidente. Raramente prima di Ong Bak 2 è capitato di assistere a una sproporzione simile tra scene d'azione pura e quello che comunemente siamo soliti associare al cinema, ovvero dialoghi, trama e altre quisquilie del genere. L'effetto è devastante, come se Tony Jaa, non si sa quanto consapevolmente, intendesse riscrivere le regole della narrazione a tutto vantaggio delle scene di lotta; scene che, prevedibilmente ma forse anche oltre il pronostico, sono quanto di meglio si possa immaginare per coreografia ed eterogeneità non solo di avversari - uomini-corvo, spadaccini o semplici maestri di muay thai - e di armi utilizzate, ma soprattutto per il mix di scuole di arti marziali che Tony Jaa ormai incarna. Dal succitato muay thai al kung-fu cinese come ce l'ha insegnato Lau Kar-leung con mosse come la "scimmia ubriaca" (che Jaa riprende in una delle sequenze migliori), con aggiunta di tocchi personali derivati dal kickboxing o dalle danze tradizionali khon della natìa Thailandia.
Una rivoluzione che poco o nulla c'entra con il titolo, visto che i legami con il predecessore semplicemente non esistono. Nessun nesso storico (primo capitolo ambientato ai giorni nostri, sequel ambientato in era Ayutthaya) e nessun legame che vada al di là di un vago utilizzo di tematiche buddiste per guarnire, e in parte giustificare, l'esplosione di violenza. Ma se nel primo capitolo l'uso insistito dei replay, l'eccessiva spettacolarizzazione e le parti umoristiche affidate al Kitano thailandese Petchtai Wongkamlao - qui presente in un cameo - indebolivano e appesantivano la componente action, qui l'energia cinetica sprigionata è incontaminata e scene come la lotta con il coccodrillo del giovane Tien si ricorderanno a lungo. Fatta quindi la doverosa premessa che Ong Bak 2 è decisamente fuori dal comune e a volte trasmette l'impressione che il cinema, perlomeno come lo conosciamo, non abiti più qui, chi cerca lo stato dell'arte in fatto di arti marziali e Thai action non rimarrà deluso.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Cina, 1431. Rimasto orfano e catturato da una banda di mercanti di schiavi, Tien rivela il suo coraggio quando, buttato per punizione in uno stagno, uccide un coccodrillo. Notato dal capo dei briganti, che lo fa addestrare nelle arti marziali, diventa invincibile e si prepara alla vendetta. Dopo il grande successo sui mercati asiatici del film precedente, Tony Jaa, promosso alla regia, conferma le sue doti di atleta acrobatico. Nulla di nuovo sul piano dello spettacolo violento, se non fosse per la descrizione dell'estrema povertà del popolo che fa da sfondo alla vicenda, dove le vittime sono soprattutto donne e bambini. Distribuito da One Movie.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
ONG BAK 2 - LA NASCITA DEL DRAGONE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,75
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 26 settembre 2010
Brandon

Dopo ONG BAK, THE PROTECTOR e qualche altro film inedito in occidente come BODYGUARD, Tony Jaa torna con una buona pellicola di grande azione che segna il suo esordio da regista. Malgrado il titolo, il film non ha  nessun collegamento con quello del 2004, se non lo stesso attore come protagonista, e lo stile risulta molto diverso: vengono tolti i replay e anche l' aspetto umoristico con [...] Vai alla recensione »

martedì 6 luglio 2010
Kyotrix

Boh, a me non e' piaciuto. Preferisco di gran lunga il primo. Film mediocre, il NON finale e' anche peggio. Solo per amanti sfigatate del genere.

sabato 25 aprile 2009
Roberto Simeoni

Straordinario caleidoscopio di combattimenti reali (cioè con pochissimi effetti speciali), il film delude un po' nella trama un po' scontata e nella visionarietà della regia, rispetto a film come "Hero" o "La foresta dei pugnali volanti", ma si lascia vedere con piacere. Il finale delude, perchè obbliga alla visione del sequel, peraltro già in lavorazione.

lunedì 28 dicembre 2009
Egyfilm

lo devo vedere è davvero bello come si dice?

sabato 23 gennaio 2010
g_andrini

Bravissimo l'attore protagonista. Già il primo Ong Bak l'avevo trovato interessante, e , forse, questo lo è ancora di più. Lo trovo un film piuttosto retorico, metafora della vita. L'arte marziale è un buon pretesto per comunicare i valori dell'esistenza. Da guardare per gli appassionati del genere ma non solo.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Laurie Strode
Il Manifesto

Nella Thailandia del XV secolo il piccolo principe Tien, scampato per miracolo alla morte, dopo l'assassinio dei genitori (lord Sihadecho e consorte) da parte di aspiranti al regno, viene sfruttato dai mercanti di schiavi e utilizzato come mendicante, ladro e nei combattimenti con i coccodrilli, sollazzo dei ricchi. Chernang, capo dei banditi della Scogliera dell'Ala di Garuda, colpito dal talento [...] Vai alla recensione »

Kenneth Turan
The Los Angeles Times

Bruce Lee is dead, Jackie Chan and Jet Li are slowing down, but the world of martial arts never sleeps. Keeping everyone awake these days is Tony Jaa, Thailand's biggest action hero, who returns to inflict more damage in "Ong Bak 2: The Beginning." Given its title, you might expect that this film has some sort of plot connection to the original "Ong Bak" of a few years back, but you would be wrong. [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Il mitico Tony Jaa (all'anagrafe Panom Yeerum), straordinario lottatore kung fu con anima del primo fiammeggiante Ong Bak, ha deciso di dirigere Ong Bak 2. Distrutto dallo stress ha gettato la spugna. Dopo due mesi di meditazione (parole sue), il nostro è tornato sul set e grazie all'aiuto di Panna Rittikrai, che lo aveva diretto in The Bodyguard e Born to fight, è riuscito a portare a termine la missione. [...] Vai alla recensione »

Jacques Mandelbaum
Le Monde

"Ong-bak 2, la naissance du dragon", disciple de Bruce Lee Un garçonnet, vendu sur un marché aux esclaves thaïlandais au quinzième siècle, se rebiffe contre ses ravisseurs. On l'oppose à son adversaire, une brute épaisse qui le plonge dans la fosse aux crocodiles. Là-dessus, une bande de bandits plutôt sympathiques le sauvent des crocs du monstre et l'adoptent.

Roberto Nepoti
La Repubblica

Mentre dalle nostre parti corre il XV secolo, il giovane Tien combatte in Siam (oggi si dice Thailandia) una lotta senza quartiere contro l' assassino dei genitori. Diventa re dei banditi, ammaestra elefanti e ammazza coccodrilli; incrocia le lame con una folla di malvagi e si produce nelle arti marziali: kung-fu, ninjitsu, muay thai, il tutto frullato nel natayuth, fusione di danza e combattimento. [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO
lunedì 6 luglio 2009
Marlen Vazzoler

È uscito il trailer francese del film Ong Bak 2, che segna il ritorno di Tony Jaa. La pellicola non ha alcun collegamento con quella precedente, se non la presenza dello stesso attore, Jaa, che qui dirige il film sotto i consigli del regista Prachya Pinkaew. [...]

NEWS
venerdì 24 aprile 2009
Nicoletta Dose

Il giorno d'apertura Sembra tutto pronto per la partenza. Udine si riempie di colori, manifesti pop art e bancarelle di prodotti artigianali portati direttamente dall'oriente. All'entrata del cinema Visionario spicca la scritta "Far East Film", illuminata [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati