Le ombre rosse

Acquista su Ibs.it   Dvd Le ombre rosse   Blu-Ray Le ombre rosse  
Un film di Francesco Maselli. Con Roberto Herlitzka, Valentina Carnelutti, Flavio Parenti, Lucia Poli, Luca Lionello.
continua»
Drammatico, durata 91 min. - Italia 2008. - 01 Distribution uscita venerdì 4 settembre 2009. MYMONETRO Le ombre rosse * * - - - valutazione media: 2,09 su 17 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
lisbeth giovedì 10 settembre 2009
ombre rosse di vergogna Valutazione 1 stelle su cinque
62%
No
38%

Siniscalchi è un letterato di fama,prof.universitario,intellettuale di sinistra,figura imprescindibile nei salotti che contano,casual quanto basta nel vestire,modi gentili e necessariamente un po’distratti. Passa in edicola e cerca l’ultimo numero di Diabolik, l’edicolante gli propone MicroMega, “..quello mi arriva a casa!” fa lui con aria tra divertita e innocente.Una Panda sgangherata lo carica per portarlo al centro sociale “Cambiare il mondo”(“diamoci del tu” è immancabile a questo punto).Segue lunghissimo piano-sequenza con passaggio su interni pieni di sacro fuoco ideale,dormitorio dal quale non si manda via nessuno,ragazze e ragazzi proprio come ce li immaginiamo in un centro sociale,cioè belli e impegnatissimi, qualcuno appena un po’ aggressivo o disperato, una scuola per cinesini e vari in cui le prime parole da imparare sono “cara” e “pace”,bar, lavanderia,insomma un Eden prima della famosa mela. [+]

[+] a una liz pensante (di pierluigipettorosso68)
[+] lascia un commento a lisbeth »
d'accordo?
sergio longo
le ombre rosse di maselli tra ideologia e weltanschauung Valutazione 4 stelle su cinque
86%
No
14%

Farebbero pure sorridere i ragazzi che vogliono "cambiare il mondo" (è il nome che danno al loro Centro Sociale) ne Le ombre rosse di Francesco Maselli se l'intero film non fosse pervaso da un interrogativo essenziale: dopo la caduta del Muro e, con esso, delle ideologie che lo produssero, è ancora lecito sperare in un mondo migliore? Per Maselli è possibile preservando i fondamentali etici di una 'concezione del mondo' (Weltanschauung) opportunamente depurata dai guasti ideologici del passato (lo stalinismo, per esempio). A ben vedere, infatti, l'attuale perdita di credibilità della Sinistra in generale è dovuta proprio alla mancata distinzione filosofica tra ideologia e Weltanschauung. [+]

[+] lascia un commento a sergio longo »
d'accordo?
lore64 giovedì 16 agosto 2012
scomparsa della sinistra e tramonto dell'occidente Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Film molto valido, che sulla scia di "Lettera a un giornalista della sera" mette sul palcoscenico tutta la miseria di una ex-sinistra ormai interamente sradicatasi dai suoi referenti ideali originari, e votatasi (al pari di tutte le élites dirigenti) al più piatto e superficiale culto di Mammona, culminante nell'attuale dittatura dell'alta finanza. Non soltanto i vari manutengoli ex-di sinistra non fanno alcuno sforzo di contribuire alla crescita del centro sociale; essi sono fin dall'inizio incapaci di muoversi entro una logica diversa da quella del mercato, dei finanziamenti privati miliardari e di un'arte e una cultura ridotte a vuoto arzigogolamento di parole e strumento di promozione commerciale. [+]

[+] lascia un commento a lore64 »
d'accordo?
pierluigipettorosso68 martedì 8 settembre 2009
part 2-- Valutazione 0 stelle su cinque
63%
No
38%

part 2 Si fa sempre più tardi. L’intellettuale di sinistra, macerato intellettualmente in certi ghirigori inessenziali, il Siniscalchi (un pessimo Herliztka che invece è un ottimo attore, a modesto parer mio, ma qui biascicato nel parlare e trascinato, nel muoversi) che però rimane ancora pigramente , negligente, ancorato ad un inerziale engagement con un milieu di sinsitra, un a sinistra che fu gloriosa forse, con donne (le uniche che si salvano, nel film e nella REALTA’)intellettuali attorno, pur nel loro cinismo blaisès, realiste come delel consumate politiche, ormai efferate sopravvissute alla fine del sogno…, l’intellettuale dicevo(ma chi ci ha visto un Asor Rosa o un Eco? Ma conoscete le loro biografie intellettuali!?) evoca nella visita al centro sociale sul quale troneggia il motto “Cambiare il mondo “o qualcosa del genere (è un diroccato e dismesso cinema “Paris”, Roma Nord, adibito a centro sociale dove residui di sinsitra movimentista rendono servizio e giustizia ai pii deisderi di un cambiamento, e offrono servizi e assistenza all’umana condizione) l’intellettuale evoca un Malraux mai orecchiato, diamine, che parlava di Case della Cultura. [+]

[+] pure qua stai? (di marezia)
[+] sancho panza (di lisbeth)
[+] marezia grazie (di pierluigipettorosso68)
[+] lascia un commento a pierluigipettorosso68 »
d'accordo?
pierluigipettorosso68 martedì 8 settembre 2009
part 5---the end Valutazione 0 stelle su cinque
60%
No
40%

Se non conoscono Malraux (forse l’episodio non è casuale nella sceneggiatura di Maselli), figuriamoci, per dire così a braccio, senza pensare, …se sanno e leggono e studiano opere di uno Schleiermacher o Merlau Ponty, o un Lèger o un Blanqui, o un anonimo T Bernhard, anima profonda come pochi hanno mai potuto essere, o un pensante G Lukacs o un Eliade, o un Saint-Beuve e un E Paci o un A Banfi, o un Viano e un Severino, o invece un delicatissimo Callimaco e l irraggiungibile Plotino, o un Mèrimèe e un Auerbach, e il insomma snocciolando così, per associazione libera qualche nome, e ce ne sono migliaia ragazzi, migliaia, MIGLIAIA !! di anime e corpi pensanti…Ma avete mai avuto l’esperienza delle sudate carte assieme alle sudate lenzuola fradice di eros e logos??Avete mai avuto la CURIOSITA’ di chiamarvi ignoranti? DI chiamarvi quindi in causa al banchetto della conoscenza? Altro che citare, studiare!! Studiare, studirae… Mai, proprio mai? Chi vi inibì e irreti’ nel non sapere coatto?Nel non poter sapere più?O da sempre, cioè mai? L’intellettuale di sinistra qui non è rappresentato o forse lo è magistralmente, nella sua inconsistenza, nella sua inefficacia, nella sua INESISTENZA. [+]

[+] la curiosità di chiamarsi ignoranti (di lisbeth)
[+] lascia un commento a pierluigipettorosso68 »
d'accordo?
pierluigipettorosso68 martedì 8 settembre 2009
part 4-- Valutazione 0 stelle su cinque
57%
No
43%

(part 4) No, non sono cugini del movimento storico epocale, il’68, non possono.Queste ragazzette così arroganti, eppure donne e quindi le uniche ad avere in mano le carte da giocare per un mondo migliore, “da mettere al mondo”, loro sono le gruppettare degli ultimi decenni, come quelle de La Sapienza e il movimento, diciamo così, ad honorem, dell’89, la Pantera…che fallimento, che occasione mancata. Dove erano le menti, le menti così fervide e febbrili, i Lucio magri, le Rossanda, le Castellina, le Dominijanni, i Luigi Pintor e i Parlato, i G. Vacca e le L Ravera anche , perché no?, e le Carla Lonzi ele M Boccia , i G. Viale o i M Capanna, e ….tutte le scissioni coraggiose da un PCI tutto ingessato che aveva difficoltà estreme a condurre un movimento che lo acveva scavalcato sul terreno suo proprio (parentesi obbligatoria,: altr’è il film sul ‘68m, un instant film quasi, Lettera ad un giornale della sera, dove sì è raprrensetata magistralmente, in sovraesposizione fotografica la convulsa e anche sterile, affannosa dialettica del PCI romano del ’68, i dirigenti, gli intellettuali, la colonna sonora dramatica e fermamente indignata, ironica, e echeggiante qualche questura dove volava un anarchico…, e le donne. [+]

[+] donne.... (di lisbeth)
[+] lascia un commento a pierluigipettorosso68 »
d'accordo?
Le ombre rosse | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 4 settembre 2009
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità