Come tu mi vuoi

Acquista su Ibs.it   Dvd Come tu mi vuoi   Blu-Ray Come tu mi vuoi  
Un film di Volfango De Biasi. Con Nicolas Vaporidis, Cristiana Capotondi, Giulia Steigerwalt, Elisa Di Eusanio, Paola Carleo.
continua»
Commedia, durata 107 min. - Italia 2007. - Medusa uscita venerdì 9 novembre 2007. MYMONETRO Come tu mi vuoi * * - - - valutazione media: 2,23 su 506 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

GIADA NON VUOLE LA GIOSTRINA – di MATILDE PERRIERA Valutazione 0 stelle su cinque

di Matilde Perriera


Feedback: 1493 | altri commenti e recensioni di Matilde Perriera
giovedì 27 agosto 2009

GIADA NON VUOLE LA GIOSTRINA – di MATILDE PERRIERA Giada Ferretti, Cristiana Capotondi, studentessa universitaria intelligente ma “schifata da tutti come se avesse la lebbra”; si dedica all'apprendimento delle Scienze della Comunicazione a Roma, ha un curriculum da lode, esiste solo per le sue teorie sui media, scrive con rabbia sui taccuini che nasconde gelosamente. Brufoli, coda di cavallo, occhiali grandi e spessi, abbigliamento dimesso: l’archetipo della secchiona trasandata, contraria a ogni aprioristica forma di mercificazione e di conformazione alla “gioventù bruciata” incapace di “chiedersi cosa hai dentro”. Riccardo Croce, Nicolas Vaporidis, studente svogliato, spaccone, “abituato a stare sulla giostrina”, in conflitto con il padre deciso a tagliargli i fondi perchè deluso dai fallimenti accademici del figlio. Netto il contrasto tra la “sostanza” di lei, “homo sapiens”, impiegata part-time in una trattoria per mantenersi agli studi, e “l’apparenza” di lui, “homo ridens”, spregiudicato “succhiasoldi” che raggiunge il “venti” a stento. Le strade dei due si intrecciano quando Riccardo, per tacitare il genitore e garantirsi la vacanza a Ibiza, chiede a Giada di impartirgli lezioni private. Gli amici gli consigliano di sedurre la ragazza in modo da ottenere le ripetizioni gratuitamente. Le ore passate sui libri li avvicinano. Giada si innamora di Riccardo e, per conquistarlo, si affida allo stilista John Richmond, mettendo in moto uno dei temi centrali della trama in cui l’abbigliamento si trasfigura in protagonista implicito. Le “nuove abitudini vestimentarie” (Marcella Sardo, Moda – identità e comunicazione) trasformano il brutto anatroccolo in teenegers alla moda, ammirata e apprezzata, cigno dalle ali bianche librate nell’aria. La metamorfosi fisica, però, non basta, anche Riccardo deve mettere in discussione i propri valori e maturare insieme a lei una fresca filosofia di vita. Dall’amore reciproco scaturisce una morale profonda: la “nuova” Giada, al di là dei successi, deve recuperare il suo io più profondo ed essere amata per quella che è realmente, mentre il “nuovo” Riccardo, abbandonata, “grazie a lei”, la condotta dissipata, si accorge di amare la Cristiana “di prima”, quella che c’è all’interno. Volfango De Biasi, insomma, ha dato vita a un film di notevole spessore socio-antropologico perchè fa risalire in superficie l’identico patrimonio cromosomico degli adolescenti del XXI secolo, coinvolge il pubblico di giovanissimi e aiuta gli storici a disegnare la nuova Italia in cui, purtroppo, “non si comunica più con la parola ma con l’immagine”. Il tempo della storia, certo, non può coincidere con il tempo del discorso; impossibile, in 107 minuti, elaborare modelli propositivi in un’età in cui “la comunicazione sociale funziona a piramide e al vertice siede chi non fa nulla”. Basilare il messaggio che il regista, pur con le macroscopiche ellissi e l’esteriore entertainment, trasmette; la progressione in climax di emozioni che lo esplicitano, infatti, se, da un lato sottolinea la demistificante etica che antepone l’apparire all’essere “in un mondo abbastanza crudele, anche peggio di come appare nella pellicola” (De Biasi), dall’altro, vuole risalire la china, riallacciare i rapporti umani e far risplendere la luce che alberga in ogni animo.

[+] lascia un commento a matilde perriera »
Sei d'accordo con la recensione di Matilde Perriera?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
71%
No
29%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
federic? venerdì 2 settembre 2011
una farfalla che sa dove volare.
0%
No
0%

Concordo perfettamente e mi ha colpito l'espressione "scrive con rabbia sui taccuini" sottolineando così la rabbia di Giada che con il suo orribile aspetto giudica e critica un mondo che in realtà irradia anche lei.Una delle commedie più belle dei nostri tempi.La simpatia e l'abilità della Capotondi nel sapersi trasformare e giocare con "due Giada" che si confondono, si annullano , lottano.La freddezza e l'impeccabile maestria della Steingerwalt che con una leggera ironia ci conduce nei meandri di un mondo in cui la ricchezza annoia, e lascia intravedere il lato oscuro di un mondo che va oltre le serate piene di entusiasmo , lenergia e il movimento di milioni di corpi che si muovono fra le luci delle discoteche della nostra Italia. [+]

[+] lascia un commento a federic?
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di Matilde Perriera:

Come tu mi vuoi | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | tomcat75
  2° | laura
  3° | lara
  4° | matilde perriera
  5° | cucciola86
  6° | alex62
  7° | c
  8° | great steven
  9° | evildevin87
10° | tatiana micaela truffa
11° | midnightmoonlight
12° | ely
Nastri d'Argento (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Link esterni
Sito Ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 9 novembre 2007
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità