Flags of Our Fathers

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Flags of Our Fathers   Dvd Flags of Our Fathers   Blu-Ray Flags of Our Fathers  
Un film di Clint Eastwood. Con Ryan Phillippe, Jesse Bradford, Adam Beach, Barry Pepper, John Benjamin Hickey.
continua»
Guerra, durata 130 min. - USA 2006. uscita venerdý 10 novembre 2006. MYMONETRO Flags of Our Fathers * * * - - valutazione media: 3,42 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Quando gli americani combattono guerre sbagliate

di Roberto Nepoti La Repubblica

C'Ŕ una bella congiura di talenti all'origine di Flags of Our Fathers: Clint Eastwood regista, Paul Haggis (Oscar per Crash) sceneggiatore, co-produttore Steven Spielberg, che sulla seconda guerra mondiale aveva giÓ dato il suo punto di vista in Salvate il soldato Ryan.
Prosciugato all'essenziale, il soggetto presenta analogie con quello del film di Spielberg, nel senso che si concentra anch'esso sullo scarto tra la realtÓ bellica e la versione propagandistica ed edificante del conflitto, da propinare all'opinione pubblica. Qui, per˛, i fatti sono autentici, come li riporta il libro (ed. Bur) di James Bradley e Ron Powers. All'inizio del 1945 le sorti della guerra sono incerte. Pubblicata da tutti i giornali, la foto di sei marine che issano la bandiera a stelle e strisce su una collina di Iwo Jima fa il giro dell'America: lo stato maggiore recluta i tre superstiti e li invia in tournÚe per il Paese, a rilanciare lo sforzo bellico di una nazione che sta perdendo fiducia nella vittoria.
Eroi per forza, Doc, Ira e RenÚ si trovano a recitare un grottesco copione, mentre la loro memoria Ŕ popolata dai fantasmi dei compagni caduti. La prima parte del film, che mette in scena lo sbarco degli americani sull'isola, Ŕ caratterizzata da una regia ampia e solenne, ma allo stesso tempo semplice e ad altezza d'uomo: nello stile di un John Ford, del quale certe inquadrature ricordano i documentari di marina girati proprio durante la guerra. Dove Clint si dissocia, implicitamente, dal grande predecessore Ŕ invece nell'atteggiamento di fronte alla leggenda. Nell'Uomo che uccise Liberty Valance Ford sostiene che, ove la leggenda sia pi¨ bella della realtÓ, deve prevalere la leggenda. Lui per˛ celebrava la nascita di una nazione, mentre Clint sconta il disincanto e l'amarezza di un'epoca che ha imparato a diffidare delle leggende. E non Ŕ difficile leggere in controluce l'allusione a Bush, quando spinge sul pedale del patriottismo per mandare gli americani a combattere guerre sbagliate. I soldati di Eastwood non si battono per una bandiera o un'idea astratta, ma per proteggere chi condivide il loro destino di sofferenza e di morte. Tutto interno alla tradizione umanista del cinema americano, Flags of Our Fathers ha il suo punto debole nella tendenza alla ripetitivitÓ e si smarrisce, a tratti, nei flashback a catena dislocati su troppi piani temporali. Per˛ il messaggio resta forte e chiaro.
da La Repubblica, 10 novembre 2006


di Roberto Nepoti, 10 novembre 2006

Sei d'accordo con la recensione di Roberto Nepoti?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Flags of Our Fathers | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (6)
Golden Globes (1)
Critics Choice Award (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità