Mare nero

Acquista su Ibs.it   Dvd Mare nero   Blu-Ray Mare nero  
Un film di Roberta Torre. Con Luigi Lo Cascio, Anna Mouglalis, Maurizio Donadoni, Massimo Popolizio, Andrea Osvart.
continua»
Drammatico, durata 82 min. - Italia, Francia 2005. - 01 Distribution uscita venerdì 25 agosto 2006. MYMONETRO Mare nero * 1/2 - - - valutazione media: 1,67 su 28 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
milanocalibro9 domenica 23 dicembre 2007
una realtà che ci appartiene... Valutazione 4 stelle su cinque
71%
No
29%

Un film che pone finalmente in evidenza un mondo che ci circonda e ci riguarda più di quanto non appaia in realtà. Un interessante punto di vista femminile sul mondo della trasgressione più attuale. Difficile non trovare analogie con storie di cronaca recenti. Senza scomodare i soliti ed inutili riferimenti extraeuropei (ma riusciremo poi a toglierci di dosso questo presunto provincialismo??) si tratta di un film assolutamente da vedere. Intanto perchè il genere "noir" è nato in Europa, ben prima del "thriller" americano, poi perchè è recitato in modo molto interessante da Lo Cascio (che qui vorrebbe assurgere al mito) e dalla Mouglalis, sempre più femme fatale del cinema italiano (vedi romanzo criminale). [+]

[+] lascia un commento a milanocalibro9 »
d'accordo?
maurizio crispi venerdì 1 settembre 2006
l'oscuro mondo degli scambisti Valutazione 3 stelle su cinque
41%
No
59%

I film di fiction, come del resto le opere di narrativa ambientate nella realtà attuale, presentano sempre una doppia faccia che rende sempre sfaccettato ogni commento si possa fare su di essi. Se da un lato, c'è - com'è ovvio - l'aspetto più squisitamente filmografico, dall'altro c'è quello del contenuto e della problematica che il regista attraverso la sua opera segnala/denuncia.I thriller, poi, siano essi di tipo narrativo o siano in film danno sempre uno scorcio che, pur sempre di tipo interpretativo perché filtrato attraverso la sensibilità dell'autore/regista, risulta il più delle volte interessante poichè gettano una luce impressionistica sul lato oscuro del contesto in cui sono ambientati,fornendo una sorta di lettura "divulgativa" (anche se non documentaristica) della problematica attorno a cui sono centrati. [+]

[+] lascia un commento a maurizio crispi »
d'accordo?
a.l. giovedì 24 agosto 2006
la bestia e il commissario Valutazione 2 stelle su cinque
31%
No
69%

Roberta Torre si propone con il consueto anticonformismo di raccontare la discensio ad inferos di un commissario di polizia, interpretato da un convinto Lo Cascio, nei recessi del proprio animo, nel mare nero appunto che gradualmente lo sommerge e lo annega. L’indagine su una giovane assassinata così è una chiara metafora dell’attrazione morbosa di ciascuno per parti di sé mai esplorate e della fatica, una volta scoperto l’animale istintuale e primitivo, di conviverci pacificamente. La sessualità anarchica di scambisti e dark room rivela più di ogni considerazione astratta la natura utopica dei nostri ideali politici indirizzati quasi sempre, esclusivamente ai bisogni della ragione. Ne avevano coscienza i Greci gli inventori della democrazia e delle sue istituzioni che alla repubblica platonica governata dalla sapienza e dal controllo rigoroso degli impulsi irrazionali, prevedendone l’inadeguatezza e l’irrealizzabilità, contrapponevano l’anticittà delle Baccanti, le menadi invasate dal furore orgiastico. [+]

[+] lascia un commento a a.l. »
d'accordo?
ferito a morte domenica 3 settembre 2006
se questo è cinema Valutazione 1 stelle su cinque
33%
No
67%

Non vale la pellicola su cui è girato, che poi sarà stata il costo più alto sostenuto con i soliti fondi pubblici fin troppo generosamente elargiti. Immagino che l'accostamento con Eyes Wide Shut sia stato ridicolmente indicato nelle note di produzione, perchè francamente a nessuno verrebbe in mente il buon vino bevendo una coca-cola! La cosa che balza evidente, se si riesce a non morire di noia ed a non pensare di aver pagato il biglietto, è l'imbarazzante insipienza dell'autrice, forse figlia della sua presunzione, nel trattare le cose implicate nel soggetto, dalle indagini di polizia, alle modeste perversioni dei protagonisti. Per non parlare delle scenografie e delle ambientazioni, talmente banali nel tentativo di sottolineare la morbosità della storia, da risultare caricaturali. [+]

[+] lascia un commento a ferito a morte »
d'accordo?
valentino venerdì 1 settembre 2006
film pretenzioso e noiso Valutazione 0 stelle su cinque
29%
No
71%

Noiso, pretenzioso, pesante. L'unico pregio è che non dura molto. Un Luigi Lo Cascio sempre bravo che da solo riesce a tenere in piedi una storia metafisica ( o vuota ? )il cui unico pregio è che lo spettatore vi può proiettatare il proprio materiale inconscio, e chi più se ne ha più se ne metta, inserti adiegetici che fanno dire "boh?" e citazioni di film di autore che diventano tormentoni ( basti pensare all'uso delle luci . Il percorso gnostico del protagonista si può cogliere solo se si è almeno dei dilettanti di questi argomenti e comunque manca di coerenza interna quindi diventa poco probabile. Il tutto in una cornice talmete patinata ( basta vedere la scena finale della colazione)da risultare stucchevole . [+]

[+] lascia un commento a valentino »
d'accordo?
Mare nero | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 25 agosto 2006
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità