L'amico di famiglia

Acquista su Ibs.it   Soundtrack L'amico di famiglia   Dvd L'amico di famiglia   Blu-Ray L'amico di famiglia  
Un film di Paolo Sorrentino. Con Giacomo Rizzo, Fabrizio Bentivoglio, Laura Chiatti, Gigi Angelillo, Clara Bindi.
continua»
Drammatico, durata 110 min. - Italia 2005. uscita venerdì 10 novembre 2006. MYMONETRO L'amico di famiglia * * * - - valutazione media: 3,38 su 99 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Viscido Qusimodo dell'Agro Pontino Valutazione 3 stelle su cinque

di gianleo67


Feedback: 59858 | altri commenti e recensioni di gianleo67
mercoledì 6 marzo 2013

Piccolo e sgraziato, Geremia ha una modesto negozio di sartoria che in realtà usa come copertura per i suoi loschi traffici di usuraio, coadiuvato da un barista col pallino della musica country e da una bizzarra coppia di pizzaioli gemelli che usa come guardiaspalle tuttofare. Vive con la madre perennemente allettata in una casa umida e malandata, accumulando denaro e sperando una volta o l'altra di far breccia nel cuore di una donna che ne ammiri l'eloquio garbato e colto. La sua vita subisce una svolta quando conosce Rosalba, avvenente e spregiudicata figlia di una delle sue 'vittime' e soprattutto quando un ricco sedicente industriale dei sanitari gli propone l'affare della vita. Epilogo beffardo con sorpresa finale.
Terzo ciak del regista e autore napoletano ancora una volta alle prese con una bizzarra sociologia dell'insolito, dove i contorni di una realtà sociale di verosimili difficoltà economiche e l'amaro disincanto di solitudini esistenziali sono deformati da una lente registica che riproduce l'affesco variegato e spiazzante di un mondo popolato da figure grottesche e che pure conservano riconoscibili, i desideri e le debolezze piu' intime della natura umana. Il centro di gravità di questo mondo di ridicoli questuanti è un essere infimo e viscido la cui sembianze deformi accentuano ed esasperano il retaggio di una miseria antica , materializzano il senso di un abbrutimento interiore: l'irredimibile corruzione di uno spirito votato al culto crudele e spietato del Dio denaro. Il denaro come oggetto del desiderio (il protagonista lo accumula senza trarne un vantaggio nel migliorare il suo tenore di vita) ma anche come perversa forma di seduzione in grado di ri-bilanciare rapporti sociali e di potere nati sotto la cattiva stella di una sfortuna congenita sembra in realtà l'impietosa cartina di tornasole in grado di rivelare le infime bassezze della natura umana, in cui tutti i personaggi rispecchiano la miseria di esistenze superficiali e di intime debolezze (una vita domestica agiata, un matrimonio e un funerale sfarzosi, la compulsiva cupidigia ludopatica, l'irrequietezza per l'emancipazione da una squallida vita di provincia). Questo sentimento di degerazione etica e sociale viene abilmente accentuato dalla perversa fascinazione che il protagonista sembra emanare e subire allo stesso tempo, tra il rapporto morboso con la madre allettata e la teatrale messa in scena di fantasie erotico vouyaristiche  con un'occasionale concubina domestica, per finire con la fraudolenta arrendevolezza della bella miss concupiscente. Nessuno si salva in questo gioco al massacro dove pure l'astuto cravattaro (che ha eretto le sue fortune sulla dosata misura delle sue pretese) finisce per divenire vittima di un'astuta macchinazione che ribilancia i rapporti di forza. Il linguaggio di Sorrentino,sempre agitato dalla abili variazioni di prospettiva e le insinuanti carrellate in avanti, sembra fatto apposta per stupire e spiazzare lo spettatore in un ammiccante montaggio di immagini e musiche che rivela talora un eccessivo compiacimento e finisce per sbilanciare l'equilibrio narrativo di una storia dal finale beffardo quanto irrisolto. Superlativa la caratterizzazione di Giacomo Rizzo, mentre Bentivoglio appare decisamente sotto le righe nei panni di un personaggio di fiacca doppiezza. Squallori e miserie dell'Agro pontino. 

[+] lascia un commento a gianleo67 »
Sei d'accordo con la recensione di gianleo67?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
40%
No
60%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di gianleo67:

Vedi tutti i commenti di gianleo67 »
L'amico di famiglia | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità