Dogville

Un film di Lars von Trier. Con Nicole Kidman, Stellan Skarsgård, Siobhan Fallon Hogan, Chloë Sevigny, Patricia Clarkson.
continua»
Drammatico, durata 165 min. - Danimarca, Francia, Svezia, Norvegia 2003. MYMONETRO Dogville * * * * - valutazione media: 4,00 su 94 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

La metafora di ogni cosa Valutazione 5 stelle su cinque

di Sylya


Feedback: 3121 | altri commenti e recensioni di Sylya
giovedì 31 gennaio 2013

Con una superba Nicole Kidman che fa di se stessa la rappresentazione più che calzante della delicatezza e della bontà d'animo, diversamente dai film a cui siamo abituati Dogville si apre come una lunga pellicola di un'inconsueta drammaticità presentataci con gli strumenti più semplici di una scenografia teatrale. Fin dall'inizio ci rendiamo conto di come l'attenzione dello spettatore non dovrà fermarsi su altro che i personaggi che compongono questa storia, sufficienti più di ogni altro elemento, tanto che quasi tutti gli ambienti sono appena accennati, e unicamente per dare un rilievo minimamente significativo ad alcuni oggetti funzionali. Il film dura a lungo, contrariamente a quanto ci si attenderebbe non è mai monotono, ma bisogna essere in grado di farsi catturare dal suo stile narrativo comunque volutamente lento per sostenere le quasi tre ore di questo indolente ma inesorabile crescendo di elementi disturbanti ed arrivare fino alla catarsi liberatoria del finale, in cui lo spettatore, con una ferocia naturale e priva di senso di colpa si può abbandonare ad una pace priva della tensione accumulata che non si sarebbe potuta risolvere diversamente da come si risolve. Dogville è un film intenso, un film dal contenuto forte e drammatico, che però risulta anche particolarmente impegnativo, motivo per cui ne suggerirei la visione solo a chi abbia voglia di prendere sul serio gli innumerevoli significati sociali e morali della trama, rinunciando a grandi espedienti cinematografici per mantenere accesa l'attenzione, ed a qualunque possibilità di "divertimento a breve termine", che è quello che ci si aspetta spesso da un film normale. Questa pellicola non è intrattenimento fine a se stesso, ma pone interrogativi e spunti per interessanti riflessioni. 

Grace, la "Grazia" in terra, come ho potuto leggere su altre recensioni, è la rappresentazione simbolica dell'esperimento sociale in cui l'elemento esterno sembra corrompere, ed in realtà "scopre", ciò che vi è oltre il velo di superficiale e breve ostentare un'accettazione della comunità che non è altro che la rappresentazione della specie umana. Grace è la rappresentazione di un Cristo giunto in mezzo ad un'umanità che lo tradisce, mai pronta e forse neppure meritevole del suo perdono. Tuttavia Grace è anche il vero volto dell'arroganza, che si pone moralmente al di sopra dell'essere umano qualunque, che perdona ad ognuno quel che mai perdonerebbe a se stessa. Il volto di un'arroganza che si prende il diritto di togliere ai "cani" della città la percezione di bene e di male. Ella, ponendoli di fronte ad una bontà surreale ma sincera e completa, in cui ogni azione è priva di una conseguenza, li priva della scelta di essere buoni o cattivie della responsabilità di ciò che fanno, tanto che spesso gli stessi personaggi vedranno in lei la causa della propria depravazione, più che in se stessi, reali fautori dell'atto. Li priva della possibilità di sbagliare ed imparare. In qualche modo paradossalmente "costringe" i cani a vergognarsi di se stessi, ad essere umiliati dalle proprie azioni, senza però poter espiare in alcun modo, senza una punizione che li liberi, in balia della propria natura che sì, li giustifica, ma anche li condanna. 

Terminata la visione di Dogville, credo di aver compreso sfumature di alcuni concetti che non avevo neppure pensato, prima. Un film come questo è, per me, qualcosa su cui riflettere almeno una volta, nella vita, in cui si legge dell'intera umanità, della religione, del sociale, del mondo, della filosofia, con solo qualche attore e delle linee in gesso su un pavimento nero. Consigliatissimo, alle condizioni che ho scritto prima.

[+] lascia un commento a sylya »
Sei d'accordo con la recensione di Sylya?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Sylya:

Dogville | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | leonardo g.
  2° | franz
  3° | sylya
  4° | weach
  5° | luis23
  6° | pikkio
  7° | barone2000
  8° | alberto86
  9° | shiningeyes
10° | murphy
11° | stefano capasso
12° | maxcruise
13° | snoyze
14° | criticoso
15° | omanoc_load
16° | marta009
17° | marta009
18° | lorenzodv
19° | jacopo b98
20° | marta009
21° | marta009
22° | marta009
23° | anonimo
24° | silvia boccabella
25° | mic
26° | oldpulp
27° | andrea b
28° | fedeleto
29° | vanessa alias italia87
30° | pugnochiuso
31° | alberto 86
32° | marta009
33° | marta009
34° | novocaine
35° | piwi
36° | cianoz
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Immagini
1 | 2 | 3 |
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
venerdì 15 gennaio
Disincanto - Stagione 3
venerdì 1 gennaio
Cobra Kai - Stagione 3
giovedì 31 dicembre
Sanpa: luci e tenebre di San Patri...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità