Dogville

Un film di Lars von Trier. Con Nicole Kidman, Stellan Skarsgård, Siobhan Fallon Hogan, Chloë Sevigny, Patricia Clarkson.
continua»
Drammatico, durata 165 min. - Danimarca, Francia, Svezia, Norvegia 2003. MYMONETRO Dogville * * * * - valutazione media: 4,00 su 94 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

la mia interpretazione Valutazione 0 stelle su cinque

di pikkio


Feedback: 100
martedì 15 marzo 2011

Del film "Dogville" mi è rimasta una sensazione particolare, scrivo questo commento per sapere da chi lo avesse visto cosa pensi. Cercando un aggettivo per descrivere sinteticamente l'opera me ne è venuto in mente uno riferito a qualcosa che in realtà nella stessa opera è mancata, parlo del termine "sobrietà" e mi riferisco principalmente all'atto violento della sessualità, immagino che la scelta del regista in quanto a ciò sia ben definita e chiara quindi mi limito a esprimere questa particolarità.Lo scenario del film è scarno come l'animo umano, il tempo lento come l'irrealtà della visione da parte del visitatore esterno: noi o grace. Tutto ciò è già di per sè pienamente completo e complesso, non necessiterebbe di altro il film dal punto di vista descrittivo: ogni cosa che fosse potuta fluire dell'esterno nel set era in forma differente già presente nel paesino. Grande merito del regista quello di aver rinchiuso in Dogville il genere umano ricostruendone i rapporti tra i personaggi nello spazio, con gesti e dialoghi teatrali; e nel tempo, con la voce narrante che accompagna ed esplicita i cambiamenti.In quanto ai meccanismi psicologici delle persone di Dogville, rappresentativo e perfetto è a mio avviso il personaggio di Tom, giovane intellettuale alla ricerca di una morale poetica che continuamente lo conduce a fingere a se stesso; fino allo smascheramento da parte di Grace di quel suo lato volgare e animalesco. Come Tom, ogni altro personaggio entrando a contatto con Grace subisce immancabilmente lo stesso percorso, viene svelato di esso la natura meschina e l'inconsistenza sociale: gli abitanti hanno un solo interesse verso la loro misera esistenza, la conservazione del proprio modus vivendi (che sia esso lavoro, poesia...), l'incapacità di saper accettare chi può offrire qualcosa loro e soprattutto l'assoluta e implacabile tendenza ad approfittare del potere quando se ne ha la possibilità. E' quindi Grace a rivelare questo binomio di obbedienza verso il "forte" e di abuso di potere verso il "debole" che caratterizza quei volti dei personaggi oramai privi di maschera.La presenza di Grace è perciò necessaria a descrivere i comportamenti umani degli abitanti del paesino; la vita nel villaggio senza Grace non avrebbe senso perchè sarebbe finta e totale apparenza, quindi noiosa all'osservatore; In poche parole, la ragazza descrive i personaggi tramite le proprie interazioni con essi. Ciò avviene durante quasi tutta la totalità del film. Per questo motivo considero la "vera storia" quella di Grace, perchè è una storia differente, carica di significati e intimo racconto della sua anima.Anche lei come gli abitanti del paese viene smascherata, ad opera del gangster, accusata nella sua naturalezza, tolleranza e tendenza al perdono di essere ancor più arrogante e irresponsabile dei cittadini di Dogville. La differenza tra lei e chi le sta attorno è tutta in quelle quelle sue parole finali, in quel pianto incontrollato; lei dice di non essere come gli abitanti del paese, si è tolta la maschera ma al contrariodegli altri ha reagito come " l'uomo" nella sua essenza dovrebbe fare, lei non è puro istinto di conservazione di una Grace che non esiste e della quale deve fingere la presenza; lei (paradossalmente e superficialmente così poco umana rispetto ai cittadini) è in realtà la migliore rappresentazioone dell'uomo nella sua essenza: quella dell' autocoscienza. Grace ha imparato dalla sua maschera, dai propri errori, ha ascoltato il discorso del gangster, ha compreso soprattutto dagli abitanti di Dogville e ne ha ricavato un sentimento che potesse andare oltre a quella semplice maschera tolta dal suo viso, oltre al puro istinto emotivo. Ha compreso infatti che doveva cambiare lei, non più reagire col perdono alle ingiurie, ma con la giusta dose di arroganza, violenza se fosse stato necessario.I personaggi da lei incontrati avevano reagito diversamente, si erano resi conto della loro natura volgare e avevano giocato con essa rimanendo nelle loro posizioni in quel duplice aspetto di potere e dedizione (ad esso). Per Grace è differente; lei è "la protagonista", vissuta durante il film ed a mio avviso molto più simile a noi di quanto non lo siano gli altri (almeno singolarmente) così chiusi da risultare intangibili più passa il tempo.Grace colma di speranza e di affetto per Tom e i contadini è Il Cristo che sa amare il prossimo, quel lato divino e ciclico, ricco di slanci e innamoramenti. Grace che compie i gesti finali è il Cristo che si ribella e scaraventa i banchetti per terra perchè è il Cristo umano frutto di esperienze, di storia di sofferenze. Quindi Grace è entrambe le cose, non più la seconda della prima. Così, data la sua (riscoperta) natura umana punisce l'amato, ma non per questo è solo uomo, lei è anche Dio, elemento necessario per aver fatto il passo di negare e suparare quella natura umana contenuta nella sua maschera.

[+] lascia un commento a pikkio »
Sei d'accordo con la recensione di pikkio?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Dogville | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | leonardo g.
  2° | franz
  3° | sylya
  4° | weach
  5° | luis23
  6° | pikkio
  7° | barone2000
  8° | alberto86
  9° | shiningeyes
10° | murphy
11° | stefano capasso
12° | maxcruise
13° | snoyze
14° | criticoso
15° | omanoc_load
16° | marta009
17° | marta009
18° | lorenzodv
19° | jacopo b98
20° | marta009
21° | marta009
22° | marta009
23° | anonimo
24° | silvia boccabella
25° | mic
26° | oldpulp
27° | andrea b
28° | fedeleto
29° | vanessa alias italia87
30° | pugnochiuso
31° | alberto 86
32° | marta009
33° | marta009
34° | novocaine
35° | piwi
36° | cianoz
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Immagini
1 | 2 | 3 |
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
venerdì 15 gennaio
Disincanto - Stagione 3
venerdì 1 gennaio
Cobra Kai - Stagione 3
giovedì 31 dicembre
Sanpa: luci e tenebre di San Patri...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità