Non aprite quella porta [1]

Acquista su Ibs.it   Dvd Non aprite quella porta [1]   Blu-Ray Non aprite quella porta [1]  
Un film di Tobe Hooper. Con Allen Danzinger, Marilyn Burns, William Vail, Jim Siedow Titolo originale The Texas Chainsaw Massacre. Horror, durata 87 min. - USA 1974. MYMONETRO Non aprite quella porta [1] * * * 1/2 - valutazione media: 3,52 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
mr.rizzus mercoledý 10 febbraio 2021
capolavoro assoluto Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

wow

[+] lascia un commento a mr.rizzus »
d'accordo?
rob8 mercoledý 22 agosto 2018
un horror divenuto di culto Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Un horror divenuto col tempo un cult movie, che mette letteralmente in mostra le viscere della provincia americana e la violenza nascosta del profondo Sud. Lo fa con eccessi splatter che faranno scuola, nonché con personaggi grotteschi che amplificano la vicenda reale cui la storia è ispirata. La tensione è discontinua, ma la resa finale – vista anche con gli occhi retrovisivi di oggi – non è da disprezzare.

[+] lascia un commento a rob8 »
d'accordo?
toty bottalla giovedý 10 settembre 2015
horror grezzo dalla tensione asfissiante! Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Cinque ragazzi con un furgone in panne finiscono vittime di una famiglia di macellai pazzi e assassini, solo una di loro si salverà...Il film parte lento e noioso con dialoghi banali, ci vorrebbe un pò di suspence in mezzo e invece s'arriva dritti in una fase di tensione asfissiante senza tregua con poco riguardo ai particolari in una sceneggiatura superficiale che non prevede lampi di recitazione accettabili. Saluti.

[+] lascia un commento a toty bottalla »
d'accordo?
alfa999 domenica 12 luglio 2015
luna piena. Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
100%

Un absolute classic del genere horror inferiore solo all' "esorcista" per grandezza ed esemplarità.
Un dato molto potente della pellicola è costituito indubbiamente dalla critica pesante della cellula di social organization della famiglia borghese della presente fase storica.
Un intero sistema di società deve esprimere tutto se stesso prima di trapassare verso something else e ciò si verifica anche per la dolce sacra famiglia: essa,responsabile di alienazione e infinite frustrazioni per un  numero enorme di individui,continuerà a produrre i suoi nefasti prodotti fino alla crisi strutturale totale (forse non molto lontana) dove si verificherà una opportunity widow per chiudere la partita. [+]

[+] lascia un commento a alfa999 »
d'accordo?
andrea.bonino.97 sabato 4 gennaio 2014
l'indimenticabile capitolo della motosega texana Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

5 Turisti si recano in Texas e durante una breve sosta nelle campagne finiscono massacrati uno dopo l'altro da una famiglia di cannibali, con al centro la figura di Leatherface, munito di maschera di pelle (umana) e motosega. Realizzato da Tobe Hooper nel lontano 1974, è un film horror che tutt'ora è ancora capace di impressionare e far inorridire lo spettatore che si ritrova davanti agli occhi uno spettacolo ripugnante. Tutto questo dovuto a numerosi fattori che ne hanno permesso l'entrata nell'olimpo dei film cult horror, come l'argomento dei cannibali che non era ancora stato trattato all'epoca ancora da nessuno, o come l'innovativo metodo con cui esso è girato (l'ultima scena con Leatherface che sventola in aria la motosega e il nascere dell'alba è assulutamente stupenda). [+]

[+] lascia un commento a andrea.bonino.97 »
d'accordo?
ganzo martedý 3 dicembre 2013
"anarchico" Valutazione 5 stelle su cinque
83%
No
17%

Mi pare innanzitutto che Non aprite quella porta sia uno di quei pochi film ben realizzati che, consapevoli del proprio potere fascinatorio, definiscono “da sé” le proprie regole, senza nessuna concessione allo spettatore… Film visivamente ed esteticamente “violenti”, tali da zittire il pubblico… l’unico apprezzamento dei quali consiste nel rivederli, mentre commenti e presunti tali appaiono consapevolmente boriosi e fuori luogo. (Lo scrivo a mo' di scusante).

Ammirevole in questo film è in primo luogo l’impostazione di fondo… una certa briosa strafottenza, una “disattenzione” stilistica da outsider del settore, non impacciato da celebrità a venire e peso delle aspettative (in opposizione a Psycho). [+]

[+] lascia un commento a ganzo »
d'accordo?
m.raffaele92 mercoledý 16 ottobre 2013
il lato oscuro dell'america Valutazione 5 stelle su cinque
80%
No
20%

 Il capolavoro di Tobe Hooper inizia con degli scatti fotografici: ciò vuole trasmettere fin dall’inizio un’affinità con la realtà, quasi come se stessimo per assistere a un documentario. Il film prosegue invece per tutt’altra direzione, creando quel modello/schema che sarebbe stato imitato, plagiato e avrebbe ispirato tutto il cinema horror a venire, ovvero: il gruppo di ragazzi in viaggio che, una volta lontani da tutto (o quasi) si imbattono in un orrore smisurato, venendo quindi uccisi (violentemente) uno ad uno (oltre a sequel e remake di questo film, possiamo ad esempio citare “Jeepers Creepers”, “La casa dei 1000 corpi”, ecc. [+]

[+] lascia un commento a m.raffaele92 »
d'accordo?
marco rocket mercoledý 26 giugno 2013
un buon film Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Un classico del cinema horror tale da ispirare anche vari seguiti e un remake.Il film è il classico horror americano con la classica scampagnata tra ragazzi che si conclude in morti a raffica provocate dall'ormai noto Leatherface.Non trovo molto da aggiungere che non sia stato citato già in commenti precedenti che approvo,ma, c'è a mio parere la parte (dove la ragazza superstite viene imprigionata nella casa dove risiedono gli altri membri della famiglia dello stasso faccia di cuoio) che toglie qualche voto al film dato che, a mio parere, interrompe l'effetto di suspance e di continuo moto e velocità del film provocato dai continui inseguimenti dell'assassino stesso alle future vittime. [+]

[+] lascia un commento a marco rocket »
d'accordo?
alex41 sabato 15 dicembre 2012
l'horror pi¨ controverso della storia del cinema Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Girato quasi come un documentario, con un cast di attori sconosciuti, "Non Aprite Quella Porta" è un film che all'epoca ebbe un fortissimo impatto, in un periodo in cui in America si temevano i serial killer e l'uomo era arrivato sulla luna da pochi anni. Il film forse visto oggi non farebbe più paura come una volta, ma sicuramente la sua atmosfera non è solo portentosa, ma è unica. Fin dalla prima inquadratura il regista geniale Hopper ci comunica qual'è il suo intento principale: mostrare la violenza, ma mettendola in secondo piano, e portandoci in un vertiginoso tunnel verso l'inferno. E' un film molto realistico e recitato abbastanza bene, ma più che per la regia o il montaggio ciò che più mi ha colpito è la suddivisione dei tempi, forse la migliore mai vista in un film horror. [+]

[+] lascia un commento a alex41 »
d'accordo?
celluloide lunedý 24 settembre 2012
horror al top Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Insuperabile nel suo genere.Sembra tutto incredibilmente vero.
Forse l'unico horror che mi abbia fatto  abbrividire ed inorridire.

[+] lascia un commento a celluloide »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
Non aprite quella porta [1] | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1░ | m.raffaele92
  2░ | chriss
  3░ | faber
  4░ | chriss
  5░ | pietro viola
  6░ | andrea.bonino.97
  7░ | alex41
  8░ | toty bottalla
  9░ | alfa999
10░ | sickboy
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità