Viale del tramonto

Acquista su Ibs.it   Dvd Viale del tramonto   Blu-Ray Viale del tramonto  
Un film di Billy Wilder. Con William Holden, Gloria Swanson, Erich von Stroheim, Nancy Olson, Fred Clark.
continua»
Titolo originale Sunset Boulevard. Drammatico, Ratings: Kids+16, b/n durata 110 min. - USA 1950. MYMONETRO Viale del tramonto * * * * 1/2 valutazione media: 4,89 su 47 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

INNO CRUDELE E SCONVOLGENTE(V."BELLISSIMA"). Valutazione 5 stelle su cinque

di Domenico Maria


Feedback: 4047 | altri commenti e recensioni di Domenico Maria
giovedì 1 gennaio 2015

(Segue)In questa sorta di confronto, anche spietato, tra generazioni, la "giovane coppia" Holden/Ohlson, e tutta la giovane e brulicante folla di comparsine, ci raccontano di una altra Hollywood. Fa ancora effetto vedere come una giovane donna di 22 anni, come si dice nel "Don Giovanni" mozartiano "pare un libro stampato"; conosce tutte le trame, tutti gli sviluppi delle storie e delle sceneggiature più ovvie, più trite, più prevedibili; in ciò Wilder è sempre più crudele, attraverso il personaggio, verso il pubblico, la massa. Bisogna "nutrire" la massa di cose prevedibilissime, ovvie, banali e che non facciano riflettere. Non siamo al cinema demenziale a tutti gli effetti, ma certamente al suo atto di nascita. Anche in questo senso, per strade e culture diversissime De Mille Wilder convergono. Il grande vecchio era anche lui convinto che l'unico modo per tenere in pugno il pubblico, particolarmente quello americano fossero storie con al centro sostanzialmente sesso e denaro, o cose molto molto vicine.(Wilder cala nel contemporaneo "La moglie in Vacanza", poi in "Non per soldi ma per denaro", l'analisi atroce e beffarda delle sexyossessioni dell'americano medio di mezzo secolo, come del delirio mentale dell'avidità umana dell'altra pellicola: mentre De mille, certo affascinato dalla storia antica, ma anche astutissimo, riveste le stesse tematiche volgari, dei panni del mito, della Bibbia, in scenari fascinosi e colossali). Negativa è anche la impersonificazione del giovane sceneggiatore, infettato dai sogni frustrati di gloria e ricchezza, che vive a ricasco di un "Fossile", pur se ricchissimo, del muto. Viva l'onestà della confessione e la splendida prova di Holden che accetta un ruolo davvero ingrato di trasformarsi in gigolò, per di più con attrazioni necrofile. Viene proprio la voglia di abbracciare a piene mani la famosa frase di Norma "Il Cinema è diventato piccolo": se le nuove generazioni(1949!)sono così scariche e vuote di magnetismo, che ne sarà del futuro? Anche tra l'ambiente hollywoodiano diciamo l'acqua di coltura, spadroneggiano incoscienza, dememza, ambizione, vanità. Notare con quale acida prosopopea vengono scimmiottate frasi "Classiche" nella festa di Capodanno dei(presunti)emergenti tra Holden e la Ohlson, a sottolineare(sempre ferocemente)la distanza abissale tra questa società americana(o la stragrande maggioranza di essa) e le radici stesse della cultura e della identità "occidentale". Poco dopo che il film è arrivato in Italia(Ha intanto ricevuto 3 Oscar, molto pochi per la iperbolica qualità della pellicola e del suo contenuto, forse perché qualche americano della Academy deve aver compreso la potenza e la durezza neanche tanto sotto traccia della denuncia, e ciò, a quegli americani dava molto fastidio). Primavera 1951 Cinecittà, scena iniziale di "Bellissima" di Luchino Visconti, sullo sfondo gli scheletri lignei e/o di cartapesta di "Quo Vadis", da poco finito...e...comincia una altra storia, tutta italiana dei sogni di una madre per la bambina e per raggiungere la propria emancipazione da precarietà e povertà attraverso la pupa...nel cinema...la lezione è beffarda e atroce e, guarda il caso, sia pure con lo stile sommo di Visconti che adoro, molto spesso sovrapponibile a "Viale del Tramonto". Wilder aggancia De Mille, Visconti aggancia Wilder. Che stagioni! Che personalità! Non ci sentiamo, nel fondo di noi stessi cinefili, orfani di una tale epoca?

[+] lascia un commento a domenico maria »
Sei d'accordo con la recensione di Domenico Maria?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Domenico Maria:

Vedi tutti i commenti di Domenico Maria »
Viale del tramonto | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Stefano Lo Verme
Pubblico (per gradimento)
  1° | matteo bettini corinaldo
  2° | julien sorel
  3° | laurence316
  4° | il cinefilo
  5° | annalinagrasso
  6° | parsifal
  7° | jacqueline divette
  8° | irontato
  9° | ultimoboyscout
10° | emmylemmon xd
11° | ilsettimosamurai
12° | domenico maria
13° | domenico maria
14° | great steven
15° | mondolariano
16° | luca scialò
Premio Oscar (25)
Nastri d'Argento (4)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Immagini
1 | 2 |
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità