Prima della rivoluzione

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Un ragazzo di agiata famiglia ma di idee rivoluzionarie decide di abbandonare il mondo in cui ha sempre vissuto e con esso la sua fidanzata. Dopo una ...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
    * * * - -
Locandina Prima della rivoluzione

Un ragazzo di agiata famiglia ma di idee rivoluzionarie decide di abbandonare il mondo in cui ha sempre vissuto e con esso la sua fidanzata. Dopo una breve relazione con una giovane zia e un periodo di profondo sconvolgimento ideologico complicato dal suicidio di un amico, si arrende e torna in seno alla famiglia.

Stampa in PDF

Premi e nomination Prima della rivoluzione MYmovies
* * * * -

Molto intellettuale...

martedì 31 agosto 2010 di Goruz

Credo che il vero protagonista di "Prima della rivoluzione" sia il tempo. Nel film si alternano due concetti di tempo, quello circolare (proustiano direi), dell'immutabilità delle cose, nel quale vive la borghesia (e nel quale crede Gina), e quello lineare (alla Bergson) del proletariato e di Cesare, che è lanciato verso il cambiamento. Nel film, sempre a mio giudizio, si vuole evidenziare che si sta passando da un tempo all'altro (significativa a mio avviso la scena continua »

* * * * -

Un film programmaticamente ideologico

martedì 17 luglio 2018 di ROB8

Un film programmaticamente ideologico, nei contenuti e nella forma, dove il giovane regista mostra già la capacità rappresentativa che gli sarà propria nelle opere più mature. Emerge innanzitutto la libertà del linguaggio filmico, frutto di espliciti debiti alla Nouvelle vague di Godard, ma nel contempo quale sintesi di molteplici sollecitazioni, riassunte nelle emblematiche dichiarazioni dell’amico cinefilo del protagonista: Godard, Hitchcock, Hawks, continua »

Adriana Asti cita Oscar Wilde
L'unica persona che ha più illusioni del sognatore è l'uomo d'azione.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Francesco Barilli
Il popolo prende quello che gli si dà, mi fa paura.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Francesco Barilli chiude la sua militanza a sinistra
Il mio futuro di borghese è nel mio passato di borghese. Così per me l'ideologia è stata una vacanza, una villeggiatura.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5

di Georges Sadoul

Un rampollo della ricca borghesia di Parma (Francesco Barilli) è innamorato di una giovane zia nevrotica (Adriana Asti) e attratto da idee di sinistra, cui rinuncia ben presto per un matrimonio borghese di convenienza. L'allora giovanissimo Bertolucci, già autore de La commare secca su sceneggiatura di Pasolini, ha trasferito in questo film dallo stile libero, nuovo e personale, problemi diretti di una gioventù indecisa e della forza di una formazione borghese. La ridondanza del testo e la discontinuità del film non impediscono di considerarlo uno dei più sinceri esempi di "giovane cinema", troppo poco apprezzato in Italia. »

di Claude Beylie

Parma, 1962. Fabrizio, giovane borghese, ha la passione del cinema e una viva inclinazione per il marxismo, che gli è stata inculcata dal professore di filosofia. Uno dei suoi amici, Agostino, in aperta rivolta contro il suo ambiente, sceglie la via del suicidio. Lui si accontenta di rompere il fidanzamento con la ragazza di buona famiglia che gli è stata destinata, Clelia, e di diventare amante di sua zia Gina, che sta attraversando anche lei una fase piuttosto depressiva. Scopre così un sentimento arcaico, la gelosia, e sente vacillare i suoi ideali politici. »

di Mario Soldati

II primo film di Bernardo Bertolucci s'intitola: La commare secca. Non posso giudicarlo perché non l'ho visto. Il secondo l'ho visto a Cannes: s'intitola Prima della rivoluzione e ha, in ogni caso, il merito di non essere più, per quanto riguarda il luogo dell'azione, un film di ispirazione pasoliniana. E non dico questo perché io non ammiri, o, meno ancora, perché io abbia a dispetto il focoso Pier Paolo. Ma semplicemente perché ho sempre sofferto (e Pasolini lo sa, gliel'ho detto tante volte) di vedere «romanizzarsi» così integralmente, visceralmente, voluttuosamente, immergendosi fino agli occhi nel brago, in un tentativo disperato di palingenesi, letterati e poeti nati ed educati nel Nord. »

Prima della rivoluzione | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | goruz
  2° | rob8
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità