La grande seduzione

Acquista su Ibs.it   Dvd La grande seduzione  
Un film di Jean-François Pouliot. Con Raymond Bouchard, David Boutin, Benoît Brière, Pierre Collin, Lucie Laurier, Rita Lafontaine Titolo originale La Grande séduction. Commedia, durata 108 min. - Canada 2003. MYMONETRO La grande seduzione * * 1/2 - - valutazione media: 2,98 su 15 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,98/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * 1/2 - -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
Raymond Bouchard
Raymond Bouchard (69 anni) 7 Marzo 1945 Interpreta Germain Lesage
David Boutin
David Boutin   Interpreta Christopher Lewis
Benoît Brière
Benoît Brière   Interpreta Henri Giroux
Pierre Collin
Pierre Collin (76 anni) 18 Luglio 1938 Interpreta Yvon Brunet
Lucie Laurier
Lucie Laurier   Interpreta Eve Beauchemin
Rita Lafontaine
Rita Lafontaine (75 anni) 8 Giugno 1939 Interpreta Helene Lesage
   
   
Una gradevole commedia canadese ambientata in un villaggio sperduto in capo al mondo: Sainte-Marie-La Mauderne. 180 abitanti in tutto, poveri, semplici, per un film che parla i isolamento, di vergogna e di dignità umana. Tra una risata e l'altra.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Una bugia al giorno per sedurre il dottor Lewis
Luisa Ceretto     * * * - -
Locandina La grande seduzione

Gli abitanti di un piccolo villaggio la cui unica risorsa è la pesca sono costretti a vivere con i sussidi del governo. Il sindaco si dà da fare perché un'azienda apra uno stabilimento in loco. Bisogna però convincere preliminarmente un medico a vivere nella comunità. Gli abitanti faranno di tutto per 'sedurne' uno arrivato per caso e costringerlo a restare. Un regista canadese al film d'esordio ci regala una piacevole commedia in cui i dialoghi brillanti assumono un grande valore.

Premi e nomination La grande seduzione MYmovies
il MORANDINI
La grande seduzione recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi La grande seduzione
Primo Weekend Usa: $ 7.164
Sei d'accordo con la recensione di Luisa Ceretto?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
93%
No
7%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

Mai rinunciare ai propri sogni.

mercoledì 16 luglio 2014 di Gabriele

In un villaggio piccolo e sperduto c'era una volta la semplicità e la bellezza della vita. Poi cambiò qualcosa e la bellezza andò perduta. Gli abitanti del villaggio caddero nella depressione perché avevano nostalgia della vita semplice ma piena. Ma non si diedero per vinti perché, facendo appello a tutta la loro creatività, ristabilirono il collegamento con il flusso della vita. Il film, in modo leggero e poetico indica la semplicità e il fluire della vita e la creatività dell'uomo per recuperarla continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film La grande seduzione adesso. »
Shop

di Roberto Nepoti La Repubblica

Presentata all'ultima edizione di Cannes, nella Quinzaine des réalisateurs, una commedia proveniente dal Canada francofono: vivace, libera, rinfrescante come una boccata d'aria pura. Sainte-Marie-La-Mauderne è un villaggio portuale nel nord del Québec, accessibile solo via mare. Un tempo fieri pescatori, oggi i suoi abitanti sono costretti a vegetare sui sussidi governativi. Ma Germain non si rassegna e decide di prendere le cose in mano, attirando gli investitori e impedendo che i suoi concittadini precipitino nello sconforto. »

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Fra le storie buone per tutte le stagioni e i personaggi che incontriamo sempre con piacere, ci sono i villici astuti ed ingenui che tirano a lucido il paesello per accogliere il potente di turno destinato a portare lavoro e benessere. Nella Spagna boccheggiante del ’52 i sospirati aiuti del piano Marshall ispirarono l’esilarante Benvenuto Mr. Marshall! di Berlanga. Nel Canada francofono di oggi invece la globalizzazione spinge i pescatori disoccupati di una sperduta isoletta a fare di tutto per portare a vivere fra loro un medico, conditio sine qua non perché sull’isola nasca una fabbrica. »

di Maurizio Cabona Il Giornale

Ultimo esempio di un filone esiguo, La grande seduzione di Jean Françojs Pouliot è una storia di sopravvivenza: quella di una micro comunità periferica, alle prese con una crisi economica che non fronteggia da sola. Succedeva mezzo secolo fa in Beiwenuto Mr. Marshall, è successo dieci anni fa in Grazie signora Thatcher. Stavolta però lo sfondo non è spagnolo, ma inglese: è un’isola canadese del Québec, come Le invasioni barbariche, che ha vinto l’Oscar (proprio il cinema del Québec sta per sbarcare a Milano con la rassegna del Centro culturale francese). »

di Emiliano Morreale Film TV

Il titolo non inganni: la grande seduzione di cui si parla non ha nulla di sensuale, e molto di edificante. A essere “tentato” è il giovane medico David, che finisce in un’isoletta del Quebec dove da anni si aspetta un medico. E la sua presenza, oltretutto, è diventata indispensabile, perché la fabbrica che è stata promessa agli abitanti non potrà aprire se non c’è sul posto un medico a garantire la sicurezza sanitaria. Gli abitanti devono allora contemporaneamente circuire il dottore, e trovare i soldi per una maximazzetta richiesta da un funzionario. »

La grande seduzione | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Luisa Ceretto
Pubblico (per gradimento)
  1° | gabriele
Link esterni
Sito italiano
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità