Non ci resta che il crimine

Acquista su Ibs.it   Dvd Non ci resta che il crimine   Blu-Ray Non ci resta che il crimine  
Un film di Massimiliano Bruno. Con Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi, Ilenia Pastorelli.
continua»
Commedia, Ratings: Kids+13, durata 102 min. - Italia 2019. - 01 Distribution uscita giovedý 10 gennaio 2019. MYMONETRO Non ci resta che il crimine * * - - - valutazione media: 2,36 su 37 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
parsifal martedý 21 maggio 2019
parodia criminale Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%


Commedia scritta e diretta da M. Bruno che dopo i recenti successi , torna a dirigere un suo film dal sapore molto particolare.
Si tratta a tutti gli effetti di un film-parodia, genere che spopolò durante gli anni ‘60/ 70 e si possono citare titoli come  L’ultimo tango  a Zagarolo, L’esorciccio, Totò Peppino e la Dolce Vita, tanto per fare dei piccoli esempi. Il titolo è tratto ovviamente dalla commedia epocale “ Non ci resta che piangere” , colonna portante del cinema italiano degli anni ’80. L’argomento a cui fa riferimento e del quale si parlerà  a lungo nel film è la Roma criminale degli anni ’70, quella della Banda della Magliana, il film che gli autori intendono parodiare con garbo è , neanche a dirlo , Romanzo Criminale, di M. [+]

[+] lascia un commento a parsifal »
d'accordo?
umberto domenica 13 gennaio 2019
non ci resta che il crimine Valutazione 4 stelle su cinque
63%
No
37%

 Dal titolo è facile l'accostamento al capolavoro del duo Troisi/Benigni e l'idea di base è stessa, con il catapultamento dei protagonisti nel passato, ma, per fortuna, questa è l'unica cosa che hanno in comune. Il film infatti brilla di luce propria ed è una bella boccata d'ossigeno per la commedia italiana che, negli ultimi anni, purtroppo è stata troppo scontata e poco originale. Massimiliano Bruno invece dirige ed interpreta una storia surreale che però raggiunge il suo scopo: divertire. Il tutto grazie anche ad un meraviglioso Giallini, un superbo Gassman, un camaleontico Tognazzi, una sublime Pastorelli, anche se su tutti svetta un impeccabile Edoardo Leo nel ruolo del cattivo. [+]

[+] lascia un commento a umberto »
d'accordo?
zilath domenica 13 gennaio 2019
non ci resta che piangere. Valutazione 2 stelle su cinque
60%
No
40%

Quella del film di Troisi e Benigni non vuole essere una citazione - a quella ci hanno già pensato gli sceneggiatori pescando abbondantemente dall'originale - ma una constatazione.
Film che prosegue il filone dello splatter all'italiana pescando di peso da "lo chiamavano Jeeg Robot", a partire dalla protagonista femminile che di fatto sembra recitare la stessa parte nei due film. La sceneggiatura mutua in maniera palese l'impianto di "Non ci resta che piangere" ma poi continua a pescare qua e la (per es. scimmiottando male una scena di Pulp Fiction) e quando prova ad andare da sola sbraca.
Recitazione abbastanza penosa del duo di punta Giallini e Gasmann, si salva Tognazzi. [+]

[+] lascia un commento a zilath »
d'accordo?
enzo70 lunedý 20 aprile 2020
un'immersione nei ricordi degli anni 80 Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Alcuni film hanno un valore aggiunto; pure essendo deboli sotto il profilo strutturale riescono a divertire. Massimiliano Bruno dalla sua ha un ottimo cast, Alessandro Gassman, Marco Giallini, Gianmarco Tognazzi, Edoardo leo e Ilenia Pastorelli. Tre amici di mezza età, semi falliti, seguono quello più cialtrone di tutti, Moreno, che ha un’intuizione imprenditoriale: proporre ai turisti un tour tra i luoghi della Magliana. Moreno sa tutto della banda e riesce a coinvolgere anche Sebastiano, un bonaccione, e Giuseppe, un professionista precario. Ma in uno strano varco spazio-temporale i tre amici si ritrovano sempre a Roma, ma nel 1982, durante il periodo del campionato del mondo in Spagna. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
zilath domenica 13 gennaio 2019
non ci resta che piangere. Valutazione 2 stelle su cinque
50%
No
50%

Film che prosegue il filone dello splatter all'italiana pescando di peso da "lo chiamavano Jeeg Robot", a partire dalla protagonista femminile che di fatto sembra recitare la stessa parte nei due film. La sceneggiatura mutua in maniera palese l'impianto di "Non ci resta che piangere" ma poi continua a pescare qua e la (per es. scimmiottando male una scena di Pulp Fiction) e quando prova ad andare da sola sbraca .

Recitazione abbastanza penosa del duo di punta Giallini e Gasmann, si salva Tognazzi.
Giudizio sospeso per la Pastorelli che si fa ricordare più per il lato B che per altro.

Alla fine di 100 minuti di film rimangono 10 minuti di risate e un po' di belle canzoni anni 80 della colonna sonora. [+]

[+] lascia un commento a zilath »
d'accordo?
Non ci resta che il crimine | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1░ | parsifal
  2░ | umberto
  3░ | zilath
  4░ | enzo70
  5░ | zilath
Nastri d'Argento (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 10 gennaio 2019
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità