Non ci resta che il crimine

Un film di Massimiliano Bruno. Con Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi, Ilenia Pastorelli.
continua»
Commedia, Ratings: Kids+13, durata 102 min. - Italia 2019. - 01 Distribution uscita giovedý 10 gennaio 2019. MYMONETRO Non ci resta che il crimine * * - - - valutazione media: 2,33 su 31 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
jlkbest72 lunedý 4 febbraio 2019
meno brillante di quanto ci si aspetti Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Questo film ha le premesse per essere eccezionale ovvero una trama originale, un cast eccellente ed una storia incastrata con quella italiana degli anni '80... meglio di cosý!!!
Eppure strappa poche risate e resta sottotono rispetto alle aspettative.

[+] lascia un commento a jlkbest72 »
d'accordo?
lunedý 4 febbraio 2019
500 mila lire Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

sostanzialmente d'accordo sulla recensione, l'unico rilievo riguardo la questione delle 500 mila lire. Moreno se le era procurate perchŔ gli servivano per il loro tour sui luoghi del clan della Magliana.
ciao
alberto

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
mercoledý 23 gennaio 2019
sinceramente da attori come loro, mi aspettavo di piu. le riprese. da fuori vedendolo nelle sale era tutto molto buio. no mi spiace die cosi, da attori come loro mi aspettavo di piu. mi spiace Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

Salve. Sinceramente da attori come loro mi aspettavo di pi¨. Poi una cosa forse non la vedete perchÚ ho notato nelle sale quando guardiamo il film, e' tutto molto scuro non si vede nulla. Si perde molto. Con attori come voi uno si aspetta di pi¨ . Mi spiace

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
8e1/2 martedý 22 gennaio 2019
film scialbo Valutazione 1 stelle su cinque
100%
No
0%

E' talmente slegato e pretestuoso che divent anche difficile "recensirlo". Più che altro si tratta di una serie di scenette, di cui un paio anche divertenti, per carità, ma, se il parametro è soltanto il divertimento, allora lunga vita al vituperato Checco Zalone! Detto questo il cinema può essere chiaramente anche un divertimento fine a se stesso, però appunto che almeno faccia ridere! Se però si ride un paio di volte in 100 minuti... 

[+] lascia un commento a 8e1/2 »
d'accordo?
leo bloom lunedý 21 gennaio 2019
divertente e originale Valutazione 0 stelle su cinque
33%
No
67%

Immersione nella Roma anni '80 all'apice della potenza criminale della banda della Magliana. Il film è divertente se si ha la pazienza di aspettare la seconda parte, ed è un'idea originale. Ci sono diversi spunti ironici e tutto sommato è un bel film. Da vedere.

[+] lascia un commento a leo bloom »
d'accordo?
mauriziovittucci domenica 20 gennaio 2019
non ci resta .........che ridere Valutazione 3 stelle su cinque
33%
No
67%

Sono stato spinto a vedere questo film dal trailer e dalla presenza di due attori che ammiro, ossia Marco Giallini ed Edoardo Leo. La trama non prova neanche un po' a nascondere l'intento di ripercorrere la strada giÓ tracciata da altre pellicole di successo, prime fra tutte "Ritorno al futuro" e "Non ci resta che piangere" dalla quale prende appunto anche una parte del titolo, giocandoci sopra. L'elemento che caratterizza nello specifico il film, e lo rende anche divertente, Ŕ la trasposizione al passato negli ambienti della famigerata banda della Magliana all'interno dei quali vengono catapultati i protagonisti provenienti dai tempi odierni. Da qui si scatena una serie di gag facili da immaginare, forse troppo facili, ma che comunque rendono il racconto spassoso al di lÓ di pretese eccelse. [+]

[+] lascia un commento a mauriziovittucci »
d'accordo?
luxgraph domenica 20 gennaio 2019
non ci resta che passare due ore divertenti Valutazione 4 stelle su cinque
33%
No
67%

Quello che non capisco sono le recensioni di chi da una commedia si aspetta chisaa' quale altro film . Non ci resta che il crimine e' una commedia italiana divertente , originale e con spunti presi dalla storia del cinema italiano , con 5 splendidi attori e un contorno di facce da cinema , cosa che mi appaga tantissimo dopo tante fiction tv (non guardate ma sbirciate) dove l'attore/ice piu' brutta ha come minimo la fascia di miss dentifricio ma che recita come nelle peggiori dilenttanteste commedie di paese . 
La storia e' divertente e sceneggiata bene senza pause inutili e con Edoardo Leo sempre piu' bravo anche nel ruolo di cattivo . 
Insomma facendola corta , cosa spettarsi da una commedia all'italiana se non 2 ore di sano divertimento? scopo raggiunto e soldi spesi bene  (sopratutto dopo avere visto il film di natale di Boldi e De sica , chiaramente girato in 2 settimane per fare cassetta ma senza una vera sceneggiatura)  . [+]

[+] lascia un commento a luxgraph »
d'accordo?
domenica 20 gennaio 2019
dopo i cinepanettoni, un po di risate Valutazione 4 stelle su cinque
33%
No
67%

Onestamente a leggere certi commenti mi Ŕ venuto da ridere , si evincono solo grandi esperti del mondo cinematografico, quando invece tutto sommato il film Ŕ anche piacevole, sfruttando un'idea nuova e nemmeno cosý scontata . Qualche buona risata ci Ŕ scappata , la platea in nostra compagnia tutto sommato ha dato riscontro positivo , di certo non Ŕ stato un film da 70mln di Ç di budget ma meglio ridere in leggerezza che guardare ancora i cinepanettoni da strapazzo che sono pieni di parolacce e dette anche senza convinzione .
Bravi i 5 principali protagonisti,. Mi sono divertito

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
manuffa domenica 20 gennaio 2019
quel pizzico di cinepanettone che non ci voleva Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

L'ottima premessa e il bel cast di attori che ormai sono una garanzia per chi ama la commedia italiana, finiscono in uno schema narrativo che poggia su una serie di cliché di quel cinema nostrano che attira un pubblico meno raffinato: dalle battute ripetute all'infinito (quella sull'intelligenza di Sebastiano, per esempio), alle incongruenze fatte passare per strappare una risata (quando a Sebastiano suona il telefonino durante la rapina, dopo che era stato chiarito che senza ripetitori i telefonini non avrebbero mai potuto funzionare), fino alle insistenti e volgari inquadrature sul sedere e le tette dell'unico personaggio femminile presente in un cast tutto maschile. [+]

[+] lascia un commento a manuffa »
d'accordo?
muttley72 domenica 20 gennaio 2019
film furbo: attori e storia ...per vincere facile Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Partendo dall'idea del viaggio (involontario) all'indietro nel tempo, già visto in molti filmade in USA e italiani (...e come nel film di Troisi e Benigni dal titolo molto simile, che ritornavano ai tempi di C. Colombo) qui tre amici che cercano di fare soldi a Roma con uno "sgangherato tour" (per turisti) incentrato sui luoghi e sulle gesta della "Banda della Magliana", si ritrova riportato indietro ai primi anni '80 (all'epoca dei Mondiali di calcio in Spagna) ed ad avere a che fare con la vera banda della Magliana (in particolare con Renatino de Pedis). Il gruppo di amici sfrutterà la conoscenza del futuro 8in particolare dei risultati sportivi) per far soldi con le scommesse, ma si ritroverà a fare i conti con la delinquenza e con la vera Banda. [+]

[+] lascia un commento a muttley72 »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Non ci resta che il crimine | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Uscita nelle sale
giovedý 10 gennaio 2019
Distribuzione
Il film Ŕ oggi distribuito in 22 sale cinematografiche:
Showtime
  2 | Calabria
  3 | Campania
  2 | Emilia Romagna
  7 | Lazio
  3 | Liguria
  3 | Lombardia
  1 | Puglia
  1 | Veneto
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità