Finché c'è prosecco c'è speranza

Acquista su Ibs.it   Dvd Finché c'è prosecco c'è speranza   Blu-Ray Finché c'è prosecco c'è speranza  
Un film di Antonio Padovan. Con Giuseppe Battiston, Teco Celio, Liz Solari, Roberto Citran, Silvia D'Amico.
continua»
Noir, Ratings: Kids+13, durata 101 min. - Italia 2017. - Parthénos uscita martedì 31 ottobre 2017. MYMONETRO Finché c'è prosecco c'è speranza * * 1/2 - - valutazione media: 2,89 su 28 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
sergiodalmaso sabato 13 gennaio 2018
bollicine venete Valutazione 4 stelle su cinque
56%
No
44%

“Un spris: va ben. Do spris: stà tento.  Tre spris: te si ciavà.”        apertura del romanzo
 
 
Negli anni novanta uno spot di una banca veneta, oggi non più esistente, affermava che “per capire il Veneto bisogna esserci nati”. Magari non è proprio così. Con un po’ di pazienza e sensibilità si può comprendere qualsiasi cultura e tradizione. Per saperlo raccontare, il Veneto, serve invece qualcosa in più. Un grande affetto per questa terra, innanzitutto, unito alla sincerità e all’onestà di non nasconderne  i problemi e le contraddizioni. [+]

[+] lascia un commento a sergiodalmaso »
d'accordo?
giovannitonon martedì 24 ottobre 2017
un cine-capolavoro in un territorio unico al mondo Valutazione 5 stelle su cinque
80%
No
20%

 Premiere del film  23 ottobre. Sempre buona l’ idea di  leggere il  libro immaginando la storia tradotta in pellicola così da cogliere una  visione profonda del thriller.
Sfogliando le pagine  sorprende  la torbida vicenda di un suicidio/omicidio che caratterizza il giallo  e la descrizione dei luoghi  e i paesaggi  dalle “….combinazioni magiche che solo Dio sa compiere”
Il film sebbene  non rispecchi fedelmente il libro ha  saputo portar fuori dalle pagine la stessa magia, il fascino della terra, gli ambienti  che fanno di questi posti luoghi unici al mondo. Meravigliosi paesaggi che  si trasformano nel  thriller  in difese del territorio, intrighi mondani, personaggi e storie che confondono l’indagine dove  l’ostinazione e la perseveranza  dell’impacciato ma astuto investigatore Stucky  riescono  a svelare il mistero. [+]

[+] lascia un commento a giovannitonon »
d'accordo?
isina giovedì 2 novembre 2017
fotografia stupenda Valutazione 4 stelle su cinque
86%
No
14%

Un bel poliziesco, un ritratto puntuale dei vizi e delle virtù della provincia italiana, ma anche un film ad alto valore sociale visto il tema dominante: quello della salvaguardia ambientale.
ben diretto e magistralmente interpretato da un Battiston come sempre misurato ed efficace. Stupendi i personaggi del commissario sfiduciato e indolente, ma col riscatto finale, dello scemo del villaggio determinante per la soluzione del caso e della barista pettegola e invadente.
Fotografia stupenda che esalta la bellezza di una terra generosa di cui il Prosecco è solo uno dei tanti frutti eccellenti.

[+] lascia un commento a isina »
d'accordo?
albeperini lunedì 30 ottobre 2017
il garbo e la delicatezza di un film d'altri tempi Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Se avete amato Giuseppe Battiston nella sua magistrale interpretazione del burbero omosessuale in "Perfetti sconosciuti" non dovete perderlo in questo nuovo film ambientato tra le colline del Prosecco. Questo goffo e tenero ispettore vi conquisterà... a farvi innamorare di questo film ci penseranno poi panorami incredibili e riprese che vi faranno scoprire un territorio alquanto inedito per il cinema italiano. Fotografia davvero stupenda.
Il tutto trattato con un garbo e una delicatezza di un cinema d'altri tempi... 
Forse a volte rallenta un po'.. ma si sa che per degustare un buon vino.. o un buon film.. la fretta può essere una cattiva alleata. [+]

[+] lascia un commento a albeperini »
d'accordo?
cardclau martedì 31 ottobre 2017
film delicato su cose semplici Valutazione 4 stelle su cinque
71%
No
29%

Finalmente un film delicato sulle cose semplici. Niente effetti speciali stratosferici, anaffettivi, che apparentemente lasciano soddisfatti, senza pensiero La regia è efficace, e non stanca mai. La storia fa quasi da sfondo ai personaggi, tutti bravi. Battiston, il personaggio principale, raggiunge livelli molto convincenti, da Pane e Tulipani. Un umorismo italiano garbato, che si basa anche su personaggi macchietta, che fa ridere e sorridere per la maggior parte del tempo. Film divertente, che fa anche riflettere, ambientato a casa nostra, con i profumi e le luci della nostra terra.

[+] lascia un commento a cardclau »
d'accordo?
francesca meneghetti sabato 4 novembre 2017
una commedia spumeggiante come il prosecco Valutazione 4 stelle su cinque
88%
No
13%

Benché la locandina del film richiami le copertina dei gialli Mondadori, non c’è alcuna tensione da thriller in questo film, che pure ricostruisce vicende malavitose proprie di una élite di benestanti collusi con il potere. La riunione della Confraternita del Prosecco sembra riprendere i rituali e lo stile delle logge massoniche (in realtà esiste davvero una Confraternita di Valdobbiadene che si riunisce nella stessa cupa cantina del film e che impone ai soci l’uso di una divisa che comprende tabarro e cappello!). Potrebbe evocare una sorta di mafia, ma non è proprio così.
Non c’è nell’opera di Antonio Padovan la cupezza delle storie del commissario Montalbano, anche se, quando a morti, non si scherza (per quanto non vi sia alcuna forma di voyeurismo attorno ai cadaveri. [+]

[+] lascia un commento a francesca meneghetti »
d'accordo?
gsgaravato domenica 5 novembre 2017
poliziesco anni 90 Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Film abbastanza originale nel panorama italiano. Regia sicuramente incerta e alle prime armi (forse volutamente anni 90?) ma compensata da una "luce" bellissima, spesso originale e inaspettata che ti trascina in alcune scene in atmosfere fantastiche a volte anche emozionanti. La fotografia sarebbe da Oscar se non fosse che ogni tanto, forse perché trascinata dalla regia, scade anche lei nel televisivo. Attori bravissimi, un po' troppo macchiette del genere ma comunque bravi. Mi è piaciuto perché diverso nei ritmi e nei contenuti da un cinema italiano che passa dal cine panettone al film d' autore che si prende veramente troppo sul serio anche quando non serve. Qualche colpo di scena in più non avrebbe guastato, ma comunque mi piacerebbe vedere altre indagini dell' ispettore Stuky. [+]

[+] lascia un commento a gsgaravato »
d'accordo?
totybottalla mercoledì 15 agosto 2018
poliziesco noioso che non convince! Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Battiston un pò troppo appesantito ma sicuramente bravo ispettore nelle indagini di una serie di omicidi nelle terre venete, un giallo per la verità un pò noioso dai ritmi lenti che emoziona poco ma sono certo che Antonio Padovan, il regista all'esordio, farà certamente meglio in seguito, Battiston straordinario un anno prima in "Perfetti Sconosciuti" qui sembra annaspare in una sceneggiatura poco brillante e senza clima, mi dispiace dirlo ma il film non mi è piaciuto molto, due stelle d'incoraggiamento per il regista. Saluti. 

[+] lascia un commento a totybottalla »
d'accordo?
gabriella sabato 3 febbraio 2018
tra filari e bollicine Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

 L'opera di esordio di Antonio Padovan è un lavoro pregevole e sincero, un film che si gusta volentieri come un buon bicchiere di prosecco, lavoro forse meno artigianale di quel che può sembrare,( l'uso dei droni per le riprese dall'ato delle colline trevigiane), ma che rispecchia l'anima e le atmosfere di un paesaggio dipanato nelle melanconiche nebbie che lo avvolgono come una coperta. Ci viene mostrata una porzione di Veneto, tra una delle più belle zone della regione, compreso un piccolo scorcio all'isola della Giudecca.

La vicenda vede protagonista l'ispettore Stucky ( un ottimo Giuseppe Battiston), metà persiano e metà veneziano che deve indagare su un suicidio/omicidio del conte Ancillotti, noto viticoltore della zona, amante del vino, delle donne, dei piaceri della vita senza freni, ma rigorosamente genuino sui valori della terra e della coltivazione dell'uva che prevedono tempi di attesa lunghi e pazienti. [+]

[+] lascia un commento a gabriella »
d'accordo?
flyanto lunedì 13 novembre 2017
una serie di strane morti Valutazione 2 stelle su cinque
50%
No
50%

 Compare nelle sale cinematografiche con i film "Finchè c'è Prosecco c'è Speranza" la figura dell'ispettore Stucky, personaggio inventato ed a cui ha dedicato svariati libri sulle sue indagini lo scrittore Fulvio Ervas. Il suddetto personaggio deve qui indagare su alcuni delitti di persone legate alla figura di un anziano conte, morto suicida, proprietario di immensi ettari di terreno coltivati per la produzione del Prosecco ormai assai inquinati dai rifiuti tossici di una fabbrica vicino. Attraverso le sue ricerche l'ispettore riuscirà a giungere alla verità ed a risolvere brillantemente il caso. [+]

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
Finché c'è prosecco c'è speranza | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | sergiodalmaso
  2° | giovannitonon
  3° | isina
  4° | albeperini
  5° | cardclau
  6° | francesca meneghetti
  7° | gsgaravato
  8° | flyanto
  9° | totybottalla
10° | gabriella
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Link esterni
Facebook
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
martedì 31 ottobre 2017
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità