Le iene - Cani da rapina

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Le iene - Cani da rapina   Dvd Le iene - Cani da rapina   Blu-Ray Le iene - Cani da rapina  
Un film di Quentin Tarantino. Con Harvey Keitel, Steve Buscemi, Tim Roth, Michael Madsen, Chris Penn.
continua»
Titolo originale Reservoir Dogs. Hard boiled, durata 105 min. - USA 1992. - Paco Pictures uscita martedì 26 giugno 2012. MYMONETRO Le iene - Cani da rapina * * * 1/2 - valutazione media: 3,94 su 118 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Una grande prima prova, cinica e violenta Valutazione 3 stelle su cinque

di Pier Lorenzo Pisano


Feedback: 12452 | altri commenti e recensioni di Pier Lorenzo Pisano
venerdì 1 aprile 2011

Il primo lungometraggio di Tarantino presenta molte tematiche che ritorneranno sempre: la violenza (qui ancora realistica e non ridicola, la formidabile sceneggiatura dai dialoghi ironici e sferzanti, un’esasperato citazionismo e in particolare un grosso debito col cinema orientale(al quale attinge pesantemente, basti pensare a “City on Fire”). La vicenda tratta essenzialmente di una rapina andata male, per colpa di un infiltrato: ma l’attenzione è posta sui dialoghi e le differenti psicologie dei personaggi; la scena della rapina non verrà mai rappresentata sullo schermo, mentre attraverso vari flashback conosceremo gradualmente i retroscena e dettagli sui rapinatori. La sequenza iniziale sintetizza l’essenza stessa del film: un gruppo di persone in un caffè, discutono di musica e di altri argomenti generici. Questa scena è completamente slegata dal resto del film ed ha due funzioni: ci mostra i personaggi rilassati, a loro agio, scherzosi e crea nello spettatore empatia per loro (che sarebbe stato difficile creare mostrandoli come assassini spietati); in secondo luogo lancia alcuni indizi su ognuno attraverso i loro discorsi: i personaggi sono i loro dialoghi. Mr. White(Harvey Keitel) è “anziano” rispetto agli altri e accomodante, ma sa farsi rispettare; Mr. Pink(Steve Buscemi) col suo discorso sulle mance appare anticonformista, cinico, materialista e calcolatore; Mr. Blonde(Michael Madsen) è taciturno, e l’unica battuta che dice è:“vuoi che spari a questo stronzo?”, che pur se detta in un contesto scherzoso esprime la sua violenza; Eddie "il bello" Cabot(Chris Penn) sembra amichevole, ma si distingue dagli altri: è lui che raccoglie le mance, si trova evidentemente in una situazione di superiorità, ed infatti è il figlio del boss; Joe Cabot(Lawrence Tierney) è il capo indiscusso, piu anziano di Mr. White, paga per gli altri e ignora le resistenze di Mr. Pink nel lasciare una mancia; Mr. Orange(Tim Roth) parla solo quando Joe chiederà chi non ha messo la mancia: fa la spia, ed infatti sarà lui a tradire. È importante sottolineare come nulla faccia presagire che questi uomini siano dei criminali. Assistiamo solo ad una scena tranquilla in un bar. Subito dopo questa lunga sequenza, il ritmo del film cambia drasticamente e davanti a noi c’è un uomo urlante in un lago di sangue, un irriconoscibile Mr. Orange(se confrontato alla persona vista nel bar) con Mr. White alla guida. Lo spettatore è catapultato nell’azione, senza nessuna idea su cosa stia succedendo, (sebbene inizialmente la sceneggiatura di Tarantino dopo la scena del bar prevedesse una didascalia “uno di questi uomini è un poliziotto. E prima della fine, saranno tutti morti tranne uno”). A parte alcuni interni e pochissimi esterni, tutto il film si svolge nell’hangar, punto di ritrovo a rapina ultimata; come in un dramma teatrale tutta l’azione e la tensione passa attraverso il parlato, mentre la violenza oltre che verbale è anche fisica: celebre la scena della tortura del poliziotto da parte di Mr. Blonde a ritmo di "Stuck in the Middle With You". Una grande prima prova, cinica e violenta; il piccolo hangar che ospita i rapinatori è una metafora del mondo fuori controllo in cui viviamo, dove la follia può presentarsi in ogni momento, nessuno è davvero in grado di conoscere gli altri, non ci si può fidare di nessuno ed anzi la fiducia paga pegno, non c’è nulla di pianificabile e l’imprevisto è all’ordine del giorno e tutti attendono impotenti il proprio destino.

[+] lascia un commento a pier lorenzo pisano »
Sei d'accordo con la recensione di Pier Lorenzo Pisano?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
93%
No
7%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Pier Lorenzo Pisano:

Le iene - Cani da rapina | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | rongiu
  2° | pier lorenzo pisano
  3° | francesco manca
  4° | kronos
  5° | weach
  6° | shiningeyes
  7° | lukebiba94
  8° | venarte
  9° | robert de nirog
10° | ivanvalle90
11° | tony montana
12° | kondor17
13° | andremovie
14° | francismetal
15° | franknfurter
16° | bella earl!
17° | mario73
18° | filippo catani
19° |
20° | shadow
21° | ultimoboyscout
22° | killbillvol2
23° | nicolò
24° | alex41
25° | the reservoir dude
26° | zema89
27° | robert
28° | dodo
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
venerdì 15 gennaio
Disincanto - Stagione 3
venerdì 1 gennaio
Cobra Kai - Stagione 3
giovedì 31 dicembre
Sanpa: luci e tenebre di San Patri...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità