Tadpole - Un giovane seduttore a New York

Un film di Gary Winick. Con Sigourney Weaver, Aaron Stanford, Bebe Neuwirth, John Ritter Titolo originale Tadpole. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 78 min. - USA 2002. MYMONETRO Tadpole - Un giovane seduttore a New York * * 1/2 - - valutazione media: 2,75 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,75/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Sigourney Weaver
Sigourney Weaver (68 anni) 8 Ottobre 1949 Interpreta Eve
Aaron Stanford
Aaron Stanford (41 anni) 27 Dicembre 1976 Interpreta Oscar Grubman
Bebe Neuwirth
Bebe Neuwirth (59 anni) 31 Dicembre 1958 Interpreta Diane
John Ritter
John Ritter 17 Settembre 1948 Interpreta Stanley Grubman
Oscar Grubman non è decisamente un ragazzo comune. Quindicenne, è appassionato dei classici e in particolar modo di Voltaire, ama il francese molto pi...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Premio per la migliore regia al Sundance Film Festival
Marco Cavalleri     * * - - -

Oscar Grubman non è decisamente un ragazzo comune. Quindicenne, è appassionato dei classici e in particolar modo di Voltaire, ama il francese molto più dell'inglese e - soprattutto - ha una gran passione per donne decisamente più mature di lui. Tra le quali Eve, effettivamente bella e di gran classe, che però ha la ventura di essere la sua matrigna. Tornato a casa per il Thanksgiving, si darà comunque da fare per sedurla. Ma i suoi sforzi lo condurranno a letto con Diane, migliore amica dell'amata. Tra equivoci e inutili tentativi di nascondere l'accaduto, Oscar tornerà all'accademia, forse avendo imparato qualcosa di più su se stesso.
Tadpole - un giovane seduttore a New York ha conquistato il premio per la migliore regia al Sundance. Premio peraltro abbastanza inspiegabile. Siamo di fronte all'ennesima variazione sul canovaccio ormai frusto del cinema indipendente newyorchese: molto dialogato, con "padrini" importanti (Truffaut e Allen su tutti) ma poche o punte idee cinematografiche interessanti. E Sigourney Weawer continua a sprecare una splendida maturità in ruoli insignificanti. Girato in digitale.

Stampa in PDF

* * * - -

Gran prova, interessante e mai noiosa...

mercoledì 1 giugno 2011 di nick castle

Oscar, giovane quindicenne introverso, torna da scuola a New York per la festa del ringraziamento. Deve assolutamente trovare il modo di confessare il suo passionale amore a Eve, la sua dolce matrigna. Nel mentre, in preda a fervori ormonali e ebrezza, ha una scappatella con la bella amica della matrigna, Diane. In circostanze poco felici ho scoperto il regista di questa pellicola, Gary Winick, scomparso purtroppo il 27 febbraio di quest'anno. Così, per farmi perdonare la mia mancanza, continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Tadpole - Un giovane seduttore a New York adesso. »

di Paolo Boschi Scanner

A favore dei non anglofoni, cominciamo dal titolo, che equivale a “girino” ed è appunto il nomignolo del giovane protagonista del film di Gary Winick, anche se ormai nessuno lo chiama più così, tranne il corpulento portiere del condominio di lusso dove vive la famiglia del ragazzo. Il plot comincia col ritorno a New York di Oscar per passare il giorno del ringraziamento con il padre, Stanley Grubman, docente universitario, e con la sua nuova moglie, Eve, un'avvenente dottoressa. Fin dalle prime sequenze del viaggio in treno, impariamo a conoscere Oscar dallo stridente contrasto col suo migliore amico, un coetaneo che è un normalissimo adolescente: Oscar invece è colto, parla correntemente francese (eredità materna), fa citazioni dotte di continuo, nutre un amore spassionato per Voltaire (sta rileggendo Candide), non è affatto attratto dalle sue coetanee, ama invece con appassionato trasporto la sua bella matrigna, interpretata da una Sigourney Weaver ancora in gran forma. »

di Aldo Fittante Film TV

Si possono fare anche oltreoceano bei film in 14 giorni con quattro soldi e una telecamerina digitale. Magari ispirandosi a Truffaut, scegliendo un attore che somiglia a JeanPierre Léaud (segnatevi il suo nome. Aaron Stanford: ne risentiremo parlare) e tuffandosi nelle calde atmosfere di mezza stagione della Grande Mela. Tadpole (che significa girino, nel senso della rana) ha tutta l’aria infatti di un remake di Baci rubati immerso nell’autunnale New York di un Woody Allen senza l’ansia della battuta. »

di Roberto Nepoti La Repubblica

Quindicenne sofisticato, Oscar parla correntemente francese, ha una passione per Voltaire e per le quarantenni: soprattutto per la matrigna, di cui è segretamente innamorato. Ma, per caso, finisce a letto con la migliore amica della signora... Il soggetto poco plausibile di Tadpole, che evoca a distanzaIl laureato, esaurisce in sé tutte le risorse di un filmetto a basso costo girato in video e di durata inferiore all'ora e mezza. Per rendere la faccenda interessante bisognava inventare situazioni più sottili, scrivere dialoghi più brillanti. »

Tadpole - Un giovane seduttore a New York | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marco Cavalleri
Pubblico (per gradimento)
  1° | nick castle
Rassegna stampa
Roberto Nepoti
Rassegna stampa
Paolo Boschi
Aldo Fittante
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità